Residenza

La residenza si definisce come il luogo fisico dove il un soggetto abita con stabilità. Essa va dichiarata presso l'anagrafe del proprio Comune.

Diversamente dal domicilio, che corrisponde al luogo in cui hanno sede i propri affari e interessi, la residenza è il luogo in cui un soggetto dimora abitualmente, dove è situata la sua abitazione principale. 

Per cambiare residenza occorre presentare la domanda presso l'anagrafe del Comune nel quale si intende risiedere. La domanda può anche essere presentata all'AIRE (anagrafe italiani residenti all'estero) nel caso di cittadini italiani residenti all’estero.

La legge italiana impone a tutti i cittadini di fissare la propria residenza nella propria abitazione principale. La registrazione della residenza viene fatta presso l’anagrafe del Comune in cui si intende risiedere. A differenza del domicilio, la scelta della residenza comporta oneri, vantaggi e dover civici. Tra questo l’ottenimento della tessera elettorale che permette di prendere parte alle votazioni in un seggio situato vicino alla residenza.

Oltre a ciò è nel Comune di residenza che:

  • si sceglie il medico di famiglia;
  • si svolgono gli adempimenti in caso di matrimonio;
  • si richiedono i certificati anagrafici.

La dichiarazione di nuova residenza ha effetto immediato in quanto viene immediatamente registrata dal Comune non appena ricevuta. La richiesta di cambio di residenza va fatta non oltre entro i 20 giorni successivi alla data del trasferimento nella nuova abitazione.

Una volta effettuata tale questa dichiarazione, l’anagrafe del Comune è tenuto a verificarne la veridicità. Questa viene fatta attraverso accertamenti svolti dalla polizia municipale o da altro personale autorizzato nei 45 giorni successivi alla dichiarazione.

Possono effettuare la domanda di cambio di residenza i cittadini italiani o i nuclei familiari:

  • iscritti all’Anagrafe della popolazione residente di un altro comune italiano;
  • iscritti all’AIRE;
  • che sono stati cancellati per irreperibilità dall’Anagrafe della popolazione residente di un comune italiano.

La domanda deve essere presentata da un cittadino maggiorenne.

Torna al glossario

RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile