Saggio di interesse

Il saggio di interesse (detto anche tasso) è la misura, in percentuale, dell'interesse su un prestito, ovvero del “sovrapprezzo” che si applica al capitale prestato al momento della restituzione. Rappresenta il costo del prestito. 

Gli interessi possono essere di due tipi:

  • Interessi legali, che sono gli interessi corrispettivi e quelli di mora. Sono gli interessi che per legge un creditore ha diritto di richiedere a un debitore, senza un particolare accordo tra le parti. Sono stabiliti dal Ministero dell'Economia e delle Finanze e sono legati all'inflazione e alla redditività dei titoli di stato.
  • Interessi convenzionali, sono gli interessi applicati dalle banche, e sono il frutto di un accordo tra le parti. Sono composti da un parametro di riferimento (ad esempio Euribor 3M) più lo spread, che è una percentuale che rappresenta il guadagno della banca. Sono indicati come TAN, il tasso annuo effettivo globale. Tuttavia, questo valore non include altre spese che sono applicate dalle banche, come ad esempio le spese notarili e le tasse. Per questo si è stabilito per legge che le banche informino i clienti con un altro valore, il TAEG, che rappresenta il vero tasso applicato, e che include sia il TAN che le altre spese. 

Vediamo ora come si calcola il costo di un prestito a partire dal saggio di interesse. Per farlo si può utilizzare il nostro strumento per il calcolo della rata del mutuo e scoprire a quanto ammonterà ogni rata. Oppure si può usare una semplice formula che fornirà una stima indicativa per calcolare l'ammontare totale degli interessi che si andranno a pagare. Tieni però presente che il risultato può variare molto se scegli un tasso o saggio di interesse variabile. 

La formula è: 

Capitale x Tasso Annuo x giorni di durata del prestito

------------------------------------------------

36500

Facciamo l'esempio di un mutuo di 100.000 euro con un TAEG del 2% e una durata di 10 anni (circa 3652 giorni). 

100.000 x 2 x 3651

                   ------------------------   = 20.010.   

36500

Torna al glossario

RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile