Altri marchi del Gruppo:
Trovaprezzi
Prestitionline.it
Segugio.it
logo mutuionline.it
Chiama gratis 800 99 99 95 Chiama gratis 800 99 99 95

Rassegna stampa MutuiOnline

Rassegna stampa MutuiOnline.it: presentiamo qui i contributi più rilevanti relativi a evoluzione del mercato dei mutui e del settore immobiliare e all’attività di intermediazione di MutuiOnline.it raccolti dai nostri esperti di Media Relations.

La Stampa
26/02/2024

Mutui per la casa, la corsa alle surroghe in crescita del 30%

Dall’Osservatorio di MutuiOnline.it emerge che a gennaio 2024 le richieste di surroghe di mutui crescono del 30%, trainate dall'opportunità di passare al tasso fisso e risparmiare. Il tasso fisso offre un vantaggio di 160 bps rispetto al variabile, con richieste che raggiungono il 96,5%. Gli esperti prevedono possibili tagli dei tassi nel prossimo futuro, consigliando di non ritardare la surroga per evitare interessi elevati.

Vai al sito
Corriere.it
25/02/2024

Mutui, per i tassi è l’ora della svolta: ecco quando il mercato sarà più accessibile

Il mercato dei mutui sta vivendo una svolta, con il tasso fisso in discesa e uno stop nel trend rialzista dell'Euribor, riferimento dei mutui a tasso variabile. L'Osservatorio di MutuiOnline.it indica un aumento dell'interesse per le surroghe (37,7% delle richieste), specialmente tra i giovani. La crescita della durata e dell'importo medio dei mutui riflette una crescente fiducia dei consumatori nell'acquisto immobiliare.

Vai al sito
PMI.it
15/02/2024

Mutui: le migliori offerte di surroga di febbraio 2024

La rinegoziazione del mutuo è sempre più diffusa come soluzione per ridurre la rata mensile, visto l'aumento dei tassi di interesse del 2023. Le famiglie ricorrono alla surroga per ottenere condizioni più favorevoli, con una crescita delle richieste dal 21,5% al 37,7% nel 2024 secondo l'Osservatorio di MutuiOnline.it. I tassi fissi sono in calo nel 2024, rendendoli allettanti per nuove sottoscrizioni e surroghe.

Vai al sito
We Wealth
06/02/2024

Mutui, bollette, Rc auto: come risparmiare più di 3mila euro all’anno

Nella simulazione di MutuiOnline.it su dati reali di mercato, ipotizziamo che un impiegato di 30 anni intenda sottoscrivere un mutuo per la prima casa. Con il tasso variabile la rata mensile sarebbe di € 967, ma scegliendo la migliore offerta sul mercato si risparmierebbero € 924 in un anno. Il tasso fisso offre un risparmio ancora maggiore, con tassi competitivi intorno al 2,55%.

Vai al sito
Il Messaggero
27/01/2024

Mutui, il tasso fisso in discesa da quattro mesi: il variabile ha superato il punto critico. I nuovi scenari

L'IRS da ottobre 2023 è sceso di circa 80bps, influenzando il calo dei tassi fissi; più o meno stabile da settembre l'Euribor e i tassi variabili. E mentre i tassi calano, le surroghe crescono – afferma l’Osservatorio di MutuiOnline.it – e la preferenza è per i fissi, mentre i variabili restano costosi. La BCE rimane incerta sul taglio dei tassi dopo un lieve aumento dell'inflazione.

Vai al sito
Il Mattino
27/01/2024

Mutui, il tasso fisso in discesa da quattro mesi: il variabile ha superato il punto critico. I nuovi scenari

Dall’Osservatorio di MutuiOnline.it emerge che le richieste di mutui a tasso variabile nel 2024 rappresentano solo il 2,6%, mentre quelli a tasso fisso costituiscono il 96,2%. L'incertezza persiste sulla riduzione dei tassi da parte della BCE. I tassi variabili restano costosi, favorendo il fisso per sicurezza e convenienza. La surroga verso il fisso è in aumento, trainata dalla diminuzione dei tassi.

Vai al sito
Borsa Italiana
27/01/2024

Mutui: fisso in discesa da quattro mesi, variabile supera punto critico

Da ottobre 2023 il tasso fisso è diminuito fino a raggiungere valori intorno al 3%, con opzioni green ancora più convenienti, tanto da rappresentare l’8,5% delle erogazioni su MutuiOnline.it. Le richieste di mutuo a tasso variabile sono solo il 2,6%, mentre il fisso costituisce il 96,2%. Le surroghe sono in aumento, preferendo il fisso per la sua convenienza e sicurezza.

Vai al sito
PMI.it
26/01/2024

Tassi BCE invariati, scendono i mutui a tasso fisso

La BCE mantiene i tassi d'interesse immutati, sottolineando la prudenza nei confronti dei mercati. A fronte del significativo calo del costo dei mutui a tasso fisso, MutuiOnline.it consiglia al momento il tasso fisso, sia per la sicurezza sia per la convenienza. Rispetto all’ultimo trimestre dello scorso anno, c’è un aumento significativo delle richieste di surroga e un incremento del 16,5% dell’importo medio richiesto.

Vai al sito
La Stampa
25/01/2024

Mutui, tassi fermi su livelli record: ecco quanto peserà sulle tasche delle famiglie la decisione della Bce

La Bce ha deciso di mantenere i tassi d'interesse invariati al record storico, nonostante le speranze di riduzione. Gli esperti di MutuiOnline.it sottolineano che i tassi dei mutui sono già in calo da mesi, ma è difficile che diminuiscano ulteriormente. Dato il rallentamento delle principali economie europee, ci si aspetta che la riduzione da parte della Bce arrivi entro la fine del primo semestre 2024.

Vai al sito
ansa.it
22/01/2024

MutuiOnline.it, 'nel 2024 la rata può scendere di 137 euro'

I tassi di riferimento per i mutui stanno diminuendo in vista delle prossime decisioni della BCE. Le simulazioni di MutuiOnline.it indicano che, in previsione di sei tagli di 25 bps nel prossimo anno, con un tasso variabile a 30 anni si potrebbe godere di un risparmio di 137 euro sulla rata mensile. Nonostante ciò, attualmente il miglior tasso fisso non green si conferma più conveniente.

Vai al sito
Corriere.it
18/01/2024

Comprare casa a Milano, per un mutuo da 180 mila euro serve uno stipendio di oltre 3mila

Secondo l'Osservatorio di MutuiOnline.it, chi richiede un mutuo a Milano chiede in media 177.000 euro, con un reddito mensile di 3.300 euro, superando la media nazionale di 129.000 euro e 3.000 euro. Inoltre, il LTV richiesto a Milano è inferiore alla media nazionale. Elemento critico, poiché il fondo pubblico agevolato opera solo per mutui fino a 250.000 euro, cifra limitata per l'acquisto di immobili più grandi a Milano.

Vai al sito
We Wealth
10/01/2024

Mutuo: a chi conviene passare al tasso variabile ora (e come fare)

Affinché sia vantaggioso passare da un tasso fisso a un variabile nell’attuale contesto di mercato servono tassi fissi alti e attitudine al rischio. Come spiega Nicoletta Papucci, CMO Gruppo MutuiOnline, se nel 2024 i tassi variabili calassero di 150 bps, converrebbe passare al variabile se il tasso fisso attuale fosse maggiore di 3,91%. Infine, le alternative per abbassare le rate del mutuo ad oggi sono surroga, rinegoziazione o sospensione al Fondo Gasparrini di solidarietà.

Vai al sito
Corriere.it
10/01/2024

Case, ecco dove scenderanno i prezzi nel 2024, affitti più cari: come sarà il mercato

Nonostante la decisione di dicembre della BCE di non ridurre i tassi fosse in contrasto con la direzione presa dalla Fed, per il 2024 c’è ancora ottimismo. Le previsioni sull’Euribor suggeriscono, infatti, un calo di 170 bps sui tassi dei mutui variabili. Alessio Santarelli, DG di Gruppo MutuiOnline, parla di una riapertura del mercato per i giovani e per chi vuole case più grandi.

Vai al sito
We Wealth
29/12/2023

Mutui: quanto si risparmia (in 1 anno) scegliendo il fisso adesso

MutuiOnline.it ha calcolato per We Wealth quanto si potrebbe risparmiare in un anno scegliendo ora la migliore offerta a tasso fisso. Stando alle previsioni per il 2024, l’Euribor dovrebbe diminuire fino ai livelli di fine 2022. Nonostante ciò, accendere un mutuo a tasso fisso oggi potrebbe rilevarsi addirittura più conveniente che accendere un mutuo a tasso variabile a seguito dei ribassi previsti per il 2024.

Vai al sito
Corriere.it
22/12/2023

Case e mutui green: il futuro è dalla loro parte (pesa la spinta al risparmio energetico)

Dall'osservatorio di MutuiOnline.it emerge una lieve contrazione nelle erogazioni di mutui green nel 2023, ma che questi sono destinati a crescere a causa della loro convenienza in termini di tassi, ad una maggiore sensibilità ambientale dei consumatori, e al fronte europeo della Direttiva Case Green. Inoltre, il 2023 ha visto l'Euribor superare l'Irs, giustificando la netta preferenza tra le richieste di mutuo per il tasso fisso (93%).

Vai al sito
TG3 Rai
19/12/2023

Mutui, si vede la luce in fondo al tunnel

Dopo due anni di incertezza finanziaria, emergono i primi segnali positivi per i mutuatari, con possibilità di un calo dei tassi d'interesse. La buona notizia è che il periodo più critico sembra alle spalle, tuttavia, occorrerà ancora un po' di pazienza. Sia chi si appresta a richiedere un nuovo mutuo che chi affronta rate elevate su finanziamenti a tasso variabile può guardare al futuro con una prospettiva più ottimistica.

Vai al sito
Repubblica.it
11/12/2023

Mutui green più convenienti dei tradizionali: una chance per l'Italia

Nonostante la flessione del mercato immobiliare e la riduzione generale delle richieste di mutui, i mutui green mantengono un alto livello di convenienza. Questa categoria di finanziamenti, destinata all'acquisto di abitazioni nuove ad alte prestazioni energetiche o alla ristrutturazione per migliorare la classe energetica, è in linea con la direttiva "Case Green". 

Vai al sito
ansa.it
05/12/2023

Mutuionline, "per gli immobili green servono incentivi"

Il settore immobiliare rappresenta oltre il 30% delle emissioni in Europa, quindi è fondamentale trovare una soluzione che sia al contempo sostenibile da un punto di vista ambientale e economico. Ristrutturare 5 milioni di immobili significa richiedere a 15 milioni di famiglie italiane una spesa di almeno 20 mila euro, per un investimento totale di 300 miliardi di euro. 

Vai al sito
Corriere.it
01/12/2023

Mutui, la nuova mappa dei tassi sopra il 4%: l’azzardo del variabile o la stabilità del fisso, che scelta fare?

Il fatto che la Bce abbia deciso di non aumentare ulteriormente i tassi può essere visto come un piccolo segnale positivo per il mercato dei finanziamenti immobiliari. La questione si porrà di nuovo il 14 dicembre, ultima riunione dell’anno, anche se nemmeno per allora ci si potrà aspettare un’inversione di tendenza, visto che i tassi, come ha annunciato Christine Lagarde, rimarranno alti a lungo.

Vai al sito
Corriere della Sera
12/11/2023

Mutui, scegliere il tasso fisso o il variabile? I conti da fare per capire quale conviene

Considerando i dati più recenti, la rilevazione mensile di MutuiOnline.it evidenzia che a settembre l'Euribor, il parametro per i mutui variabili a 3 mesi, ha raggiunto il 3,87%, segnando un aumento rispetto al 3,78% di agosto e un notevole incremento di mezzo punto percentuale rispetto a maggio. Allo stesso tempo, l'Euribor a 1 mese è salito al 3,75% da 3,63% ad agosto e dal 3,15% di maggio.

Vai al sito
ansa.it
26/10/2023

Mutuionline.it, ora i tassi Bce restino stabili

Stabilità dei tassi d'interesse: buone notizie per i mutui e i consumatori, secondo Alessio Santarelli, direttore generale di Gruppo MutuiOnline. Speranza di tassi stabili a breve e di possibili riduzioni nel 2024. Inoltre, si sottolinea l'importanza della proposta di proroga delle iniziative per i Mutui Giovani fino alla fine del 2024.

Vai al sito
ansa.it
22/10/2023

Mutuionline, incertezza su scelta Bce, rischio nuovo rialzo

Il conflitto a Gaza, l'ascesa dei prezzi delle materie prime e la politica di stretta monetaria della Federal Reserve rendono incerta la decisione della BCE di alzare i tassi. Un ulteriore aumento dei tassi metterebbe in difficoltà le famiglie a basso reddito, già colpite da un aumento delle rate dei mutui variabili del 50% in un anno e mezzo, come sottolinea Nicoletta Papucci, direttore Marketing di MutuiOnline.it.

Vai al sito
1 2 3
Filtra per anno