Mutuatario

È definito mutuatario una o più persone alle quali viene intestato il contratto di mutuo, le quali si impegnano, a loro volta, a rimborsare il finanziamento. Si differenzia dal mutuante che è il soggetto, la banca o la finanziaria che concede un mutuo.

Il mutuo, dunque, è il contratto col quale una parte consegna all'altra una determinata quantità di danaro o di altre cose fungibili e l'altra si obbliga a restituire altrettante cose della stessa specie e qualità.

ll mutuante, per questo motivo, è responsabile del danno cagionato al mutuatario per i vizi delle cose date a prestito, se non prova di averli ignorati senza colpa. Se il mutuo è gratuito, il mutuante è responsabile solo nel caso in cui, conoscendo i vizi, non ne abbia avvertito il mutuatario.

Se il mutuatario non adempie l'obbligo del pagamento degli interessi, il mutuante può chiedere la risoluzione del contratto e cioè lo scioglimento del vincolo contrattuale. La risoluzione può avvenire

  • la risoluzione per inadempimento (artt. 1453-1462 c.c.);
  • la risoluzione per impossibilità sopravvenuta (artt. 1463-1466 c.c.);
  • la risoluzione per eccessiva onerosità (v. artt. 1467-1469 c.c.).

Secondo contratto il mutuatario deve corrispondere gli interessi al mutuante. La legge, inoltre, prevede che se nel contratto sono convenuti interessi usurari, la clausola è nulla e non sono dovuti interessi.

Se vuoi simulare un piano di ammortamento per il tuo mutuo, cioè il piano dettagliato di rimborso del mutuo calcolato rata per rata, sul nostro sito Mutuionline.it è a tua disposizione lo strumento grazie al quale puoi calcolare l’ammontare delle singole rate e del rimborso totale sia in capitale che in interessi sulla base dei parametri da te impostati.

Il calcolo di un piano di ammortamento può aiutarti a valutare se accendere un mutuo o no. O puoi anche confrontare fra loro i mutui di oltre 35 banche facendo un preventivo gratuito e senza impegno.

Torna al glossario

RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile