Altri marchi del Gruppo:
Trovaprezzi
Prestitionline.it
Segugio.it
logo mutuionline.it
Chiama gratis 800 99 99 95 Chiama gratis 800 99 99 95

Mutuo tasso variabile con CAP

Il mutuo tasso variabile con CAP è un prodotto che unisce il risparmio di un mutuo a tasso variabile al vantaggio della sicurezza, con la previsione di un limite massimo all’aumento della rata.

mani a proteggere la casa e la famiglia
Tasso variabile con CAP

Il mutuo a tasso variabile con CAP, detto anche mutuo con tetto, permette al consumatore di fissare in anticipo il valore massimo che può assumere la rata per via degli aumenti del tasso variabile di interesse del mutuo, con lo scopo di tutelare il soggetto richiedente da possibili aumenti incontrollati.

Il mutuo con CAP prevede un’opzione che si attiva se i tassi di interesse oltrepassano il limite prestabilito contrattualmente. Il tasso variabile ha come prerogativa quella di copiare l'andamento dei mercati che influenza gli indici di riferimento previsti nel contratto, che, nel caso dei mutui a tasso variabile, è prevalentemente l'Euribor.

La presenza dell'opzione CAP fa in modo che il rialzo del tasso, su cui vengono calcolati gli interessi, venga bloccato entro i limiti definiti garantendo, dunque, che il mutuatario non andrà mai a pagare una rata superiore a quella del tetto predeterminato, questo comporta:

  • il vantaggio del mutuo tasso variabile con CAP o Capped Rate consiste nel fatto che storicamente l'ammontare degli interessi, dipendendo dalle fluttuazioni dell'indice di riferimento, è inferiore rispetto alla sommatoria degli stessi nell’ipotesi del mutuo a tasso variabile classico, con in più la possibilità di esercitare l'opzione CAP, che fissa il tetto massimo tutelando il mutuatario da possibili e incontrollabili rialzi;
  • il contro del tasso variabile con CAP e che le banche, a loro volta, per tutelarsi dai rischi, tendono ad applicare a questo prodotto uno spread più alto, assieme alla possibilità di inserire anche il tasso FLOOR, ossia la soglia minima al di sotto della quale la rata del mutuo non potrà scendere.

In genere non è consigliabile sottoscrivere un contratto di mutuo con un tetto massimo troppo alto o molto vicino al tasso fisso: in questo caso tutti i benefici di tale formula finanziaria andrebbero persi.

Ultimo aggiornamento luglio 2023

Come valuti questa pagina?

Valutazione media: 4,5 su 5 (basata su 8 voti)

Termini correlati