Banca

Una banca è un istituto (pubblico o privato) che raccoglie i risparmi ed esercita il credito. Questa attività è detta intermediazione finanziaria. Le banche inoltre sono chiamate anche istituti di credito. 

In cambio dei servizi offerti, le banche guadagnano dei compensi, come ad esempio gli interessi attivi sui prestiti, e ricompensano i clienti che affidano loro i propri risparmi tramite gli interessi passivi. 

Un po' di storia

La prima banca “moderna” ancora oggi esistente è il Banco di San Giorgio, nato a Genova nel 1407. Questo istituto di credito ha quindi più di 6 secoli di vita. Nello stesso periodo e nel secolo precedente, però, erano attive anche delle organizzazioni simili agli attuali istituti bancari anche anche a Venezia e a Firenze. 

Questi istituti, naturalmente legati alle fiorenti attività commerciali delle tre città citate, provvedevano a finanziare con del capitale le imprese dei mercanti, o a consentire a un viaggiatore di depositare una somma in una città e di poterla utilizzare in un'altra, senza viaggiare carico di denaro (cosa molto rischiosa oggi come un tempo). 

Un'altra banca molto antica è il Monte di Pietà di Siena, oggi nota come Monte dei Paschi, fondata nel 1472 con lo scopo di sostenere i cittadini senesi in difficoltà economiche.

Le funzioni delle banche oggi

Il sistema bancario al giorno d'oggi è enormemente più complicato di un tempo, dato che si inserisce in un'economia complicata e globale, in cui svolgono un ruolo importante anche il mercato finanziario e le grandi organizzazioni sovranazionali come la Banca Centrale Europea.

Le funzioni delle banche però sono fondamentalmente due:

  • Raccogliere i depositi dei clienti, che possono affidare i loro risparmi a un istituto di credito e riceverne in cambio un interesse.
  • Elargire crediti a chi ne fa richiesta, come ad esempio dei mutui, per i quali la banca guadagna un compenso sotto forma di interessi sulle rate.

Torna al glossario

RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile