Altri marchi del Gruppo:
Trovaprezzi
Prestitionline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 99 99 95 Chiama gratis 800 99 99 95

Come funzionano mutui agevolati per giovani?

Sono numerosi i giovani sia single sia in coppia che decidono di acquistare casa, e spesso per poter farlo devono richiedere un mutuo a tassi agevolati.

Richiedere un mutuo dedicato ai giovani permette di ottenere anche dei vantaggi fiscali. Per accedere a questo tipo di fondi di garanzia è necessario avere determinate caratteristiche. Scopriamo insieme chi può accedere a questo tipo di finanziamenti dedicati e quali sono i vantaggi fiscali.

  • Mutui agevolati per giovani: chi puoi richiederli
  • Mutui agevolati per giovani: in cosa consistono
  • Mutui agevolati per giovani: i vantaggi fiscali
  • Fondo garanzia mutuo prima casa

Mutui agevolati per giovani: chi può richiederli

Per ottenere un finanziamento a tasso agevolato bisogna possedere determinati requisiti. Solitamente per avere accesso al mutuo bancario bisogna avere un’età non inferiore ai 18 anni e di massimo 70 anni, anche se in alcuni casi si potrebbe arrivare agli 80 anni, ma dipende da determinate variabili e dalle politiche della banca.

Inoltre, bisogna essere residenti in Italia o in uno Stato appartenente all’Unione Europea. Prima di erogare un mutuo la banca richiede al possibile cliente il suo reddito annuo o comunque delle informazioni riguardanti la sua situazione economica, delle garanzie che possano fare capire che il pagamento sarà estinto senza difficoltà, e tutta la documentazione necessaria che attesti la veridicità delle informazioni.

Non bisogna per forza essere un lavoratore a tempo indeterminato per poter accedere al mutuo, anche i liberi professionisti o coloro che hanno un contratto di lavoro atipico possono accedere ad un prestito bancario. Anche in questo caso bisogna mostrare le dichiarazioni dei redditi degli anni precedenti e fornire delle garanzie. Cerchiamo di capire meglio, invece, chi può avere accesso ai mutui agevolati per i giovani.

I giovani con meno di 35 anni rientrano nella categoria che può avere accesso ai prestiti agevolati, così come i genitori single e le giovani coppie con 35 anni di età possono averne accesso. Questo tipo di mutui agevolati sono stati pensati per coloro che riscontrano delle difficoltà maggiori nell'acquisto della casa. Lo Stato, in questo caso, interviene facendo sì che possano accedere a dei prestiti anche coloro che solitamente non raggiungono i requisiti imposti alle banche.

Mutui agevolati per giovani: in cosa consistono

Come abbiamo detto in precedenza, lo Stato o altri enti locali vengono in aiuto a coloro che hanno intenzione di richiedere un mutuo offrendo delle condizioni agevolate.

Le condizioni agevolate possono essere varie: tassi di interesse più bassi, fondi di garanzia ed erogazione di importi superiori all’80% del valore della casa che si intende acquistare. I tassi di interesse che vengono predisposti per i mutui agevolati sono solitamente molto inferiori rispetto a quelli normalmente presenti sul mercato e questo permette di avere un maggior risparmio per un lungo periodo rispetto ad un prestito tradizionale.

Solitamente, quando si acquista una casa, il mutuo concesso è pari a massimo l’80% del valore dell’immobile. Attraverso di mutui agevolati è possibile avere un finanziamento maggiore, fino ad arrivare al 100%, quindi la totalità. Il mutuo giovani 100%, per esempio, permette di finanziare tutto l’importo necessario per l’acquisto della casa e anche i tempi per la restituzione dell’importo sono maggiori. Questo tipo di prestiti sono stati ideati per i giovani, ma anche per le coppie che vogliono realizzare il sogno di una casa, ma non hanno ancora delle solide basi economiche che gli permettano di fare questo importante passo della vita. Nel caso in cui si tratti di un mutuo 100% è richiesta una polizza fideiussoria.

Mutui agevolati per giovani: i vantaggi fiscali

I mutui agevolati, come abbiamo visto in precedenza, permettono di avere accesso a dei tassi di interesse più bassi e di poter accedere a un finanziamento che supera l’80% del valore dell’immobile. Inoltre, sono previsti altri vantaggi fiscali. Con l’acquisto della prima casa si può accedere a delle riduzioni Irpef. Per esempio, con le agevolazioni del Bonus prima casa è possibile avere delle agevolazioni fiscali: imposta di registro al 2%, IVA al 2%, IVA al 4% e imposta di € 200 fissa ipotecaria e catastale.

Fondo garanzia mutuo prima casa

Il fondo garanzia per i mutui per la prima casa è volto a incentivare l’accesso al credito a tutti coloro che rientrano nei requisiti e che vogliono acquistare una prima casa. Possono fare richiesta coloro che non sono proprietari di altri immobili ad uso abitativo; l’immobile deve essere collocato in Italia e non deve far parte delle categorie catastali: A1(abitazioni di tipo signorile), A8 (ville) e A9 (castelli, palazzi di eminenti pregi artistici storici), non deve essere quindi un edificio di lusso.

Il mutuo non deve essere superiore a € 250.000. Le giovani coppie, in cui uno dei due non abbia superato i 35 anni, i nuclei familiari monogenitoriali con figli minori, giovani di età inferiore 35 anni con un rapporto di lavoro atipico, possono dare accesso a un tasso agevolato del finanziamento. 

Nel caso delle categorie precedentemente indicate il tasso effettivo globale (Teg) non deve superare il tasso effettivo globale medio (tegm). Questa informazione viene pubblicata trimestralmente sul sito del Ministero dell’Economia e della finanza.

La domanda per accedere al finanziamento deve essere presentata direttamente alla banca o all’intermediario finanziario a cui si richiede il mutuo. Nel sito del Ministero dell’economia delle finanze è possibile scaricare tutta la documentazione utile per la presentazione della domanda.

I giovani, attraverso delle agevolazioni statali e regionali, possono accedere a dei finanziamenti per raggiungere il loro sogno. Solitamente i tassi di interesse sono importanti, le garanzie richieste dalla banca devono essere solide (come un lavoro a tempo indeterminato che assicuri in un certo qual modo la restituzione del prestito) o devono essere presenti dei garanti.

Per questo molti i giovani che non riuscivano ad avere accesso ai prestiti tradizionali. Attraverso questo tipo di mutui agevolati i giovani con meno di 35 anni di età, le coppie che vogliono costruirsi una famiglia e i genitori single che devono fare crescere i propri figli possono, anche se non hanno dei contratti di lavoro a tempo indeterminato o delle garanzie importanti, acquistare un immobile per iniziare un percorso di vita più stabile e rendersi indipendenti

L’acquisto di una casa è un passo importante e un mutuo agevolato con le agevolazioni che comporta può senza dubbio essere un incentivo per iniziare questo percorso.

Domande correlate