Altri marchi del Gruppo:
Trovaprezzi
Prestitionline.it
Segugio.it
logo mutuionline.it
Chiama gratis 800 99 99 95 Chiama gratis 800 99 99 95

I migliori mutui a tasso fisso di febbraio 2022

Le fluttuazioni dei mercati finanziari non hanno alcun tipo di effetto, né positivo, nè negativo, per chi sottoscrive un mutuo a tasso fisso. L'ammontare degli interessi viene stabilito, infatti, sin dall'inizio e non cambia per tutta la durata del mutuo.

24/02/2022
simbolo di percentuale su sfondo rosso
I migliori mutui a tasso fisso di febbraio 2022

La caratteristica principale del tasso fisso è che l’ammontare degli interessi viene stabilito sin dall’inizio e non cambia per tutta la durata del mutuo. Contrariamente al tasso variabile, infatti, non muta a seconda delle oscillazioni dei mercati finanziari. Chi sceglie questa formula ottiene la garanzia di non ricevere brutte sorprese al momento del pagamento delle rate. Il tasso resta, infatti, costante per tutto il periodo del rimborso.

L’Interest Rate Swap (Irs o Eurirs) è l’indice di riferimento. Il costo di un mutuo a tasso fisso è maggiore rispetto a uno con tasso variabile; la banca applica, infatti, condizioni più onerose. Questo tipo di finanziamento permette, però, al mutuatario di poter pianificare il bilancio familiare: si conosce sin dalla stipula del contratto l’importo della singola rata e il totale del debito da restituire. Le fluttuazioni dei mercati finanziari non comporteranno né vantaggi, né svantaggi a chi sceglie un mutuo a tasso fisso, la cui rata resterà uguale nel corso del tempo.

Acquista la casa dei tuoi sogni con un mutuo fai subito un preventivo

Mutui a tasso fisso: le offerte da non perdere

Vediamo qual è il miglior mutuo a tasso fisso per chi intende comprare la prima casa. Partiamo da una simulazione per acquisto prima casa: il richiedente è un impiegato di 35 anni, residente a Milano, che percepisce un reddito di 2.600 euro mensili. L’importo del mutuo è di 100.000 euro, il valore dell’immobile è di 200.000 euro e la durata del mutuo è di 30 anni. La rilevazione è stata effettuata il 24 febbraio 2022.

La soluzione migliore è Mutuo Giovani Fondo di Garanzia Prima Casa di Intesa Sanpaolo con una rata mensile di 326,25 euro (Tan 1,10% e Taeg 1,21%). I tassi di interesse sono in promozione e le spese di istruttoria e quelle di incasso rata e gestione pratica sono gratuite. Questo finanziamento si rivolge a coloro che hanno tra i 18 e i 36 anni di età (non compiuti) al momento della stipula. L’importo massimo erogabile è fino all’80% del minore tra il prezzo di acquisto e il valore di perizia dell’immobile cauzionale. L’importo finanziabile minimo è pari a 30.000 euro e il massimo è pari a 250.000 euro.

Vediamo invece qual è la proposta più conveniente in caso di acquisto di seconda casa. Passiamo a una simulazione per acquisto seconda casa: il richiedente è un impiegato di 45 anni, residente a Roma, che percepisce un reddito di 2.600 euro mensili. Supponiamo che l’importo del mutuo sia di 110.000 euro, il valore dell’immobile di 160.000 euro e la durata del mutuo pari a 20 anni.

Sul podio c’è MigliorCasa 70 di Banca Carige con una rata mensile di 498,56 euro (Tan 0,85% e Taeg 1,22%). Alla scadenza del mutuo tutti i contraenti non devono avere più di 75 anni di età. L’importo massimo concedibile sarà pari al 70% del minore tra il prezzo di acquisto e il valore di perizia dell'immobile cauzionale. La perizia è a carico del mutuatario e le spese, così come concordate con i periti convenzionati, ammontano a 270 euro. Il costo può essere anche maggiorato di eventuali costi viaggio affrontati dal perito.

E se volessimo sottoscrivere un mutuo a tasso fisso per ristrutturare casa? Facciamo una simulazione per ristrutturazione: il richiedente è un impiegato di 35 anni residente a Milano che percepisce un reddito di 2.600 euro mensili. L’importo del mutuo è di 50.000 euro, il valore dell’immobile è di 100.000 e la durata è di 20 anni.

In quest'ultimo caso la soluzione più vantaggiosa è offerta da Mutuo a Tasso Fisso di Bper Banca.

La rata mensile ammonta a 225,51 euro (Tan 0,80% e Taeg 1,11%). Il finanziamento si rivolge a persone fisiche che alla scadenza del mutuo non abbiano più di 75 anni. L’importo minimo finanziabile è di 40.000 euro. La polizza incendio/scoppio è obbligatoria per legge.

A cura di: Tiziana Casciaro

Confronta i mutui delle migliori banche

Fai un preventivo e risparmia

Articoli correlati