Altri marchi del Gruppo:
Trovaprezzi
Prestitionline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 99 99 95 Chiama gratis 800 99 99 95

Le famiglie sempre più a caccia di case indipendenti

Sono soprattutto le famiglie, sia coppie con figli che senza, ad effettuare il maggior numero di compravendite in Italia. Si acquistano abitazioni principali di tagli ampi e si effettuano meno investimenti. Buona performance quella delle case vacanza.

12/10/2021
Le famiglie a caccia di case grandi e con spazi esterni

Case grandi e dotate di spazi esterni. Sono queste le soluzioni più amate dalle famiglie italiane da quando l’emergenza coronavirus ha fatto capolino nelle nostre vite. Balconi, terrazzi e giardino sono aree di cui non si vuole più fare a meno.

A rivelarlo è l’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa che ha analizzato le compravendite realizzate nel primo semestre di quest’anno. Secondo l’indagine, infatti, le abitazioni indipendenti e semindipendenti continuano a scalare la classifica, piazzandosi al secondo posto. A precederli ci sono solo i trilocali, che restano comunque la tipologia di casa più gettonata in Italia.

Dallo studio emerge anche che sono proprio le famiglie, sia coppie con figli che senza, a mettere a segno il maggior numero di compravendite. Più di un quarto delle transazioni fa riferimento proprio a ville o comunque ad appartamenti con balconi, terrazzi e giardini. Segno meno, invece, per i bilocali e per i quattro locali. Nel primo caso si è passati dal 14,3% del primo semestre 2019 al 12,7% del primo semestre di quest’anno. Giù anche le compravendite di quattro locali: attualmente la percentuale è del 19,9%, mentre nel primo semestre del 2019 era pari al 20,4% e nello stesso periodo dello scorso anno al 20%.

Negli ultimi tempi a muoversi sul fronte dell’acquisto di casa ci poi anche tantissimi single. Questa tipologia di acquirenti è aumentata rispetto sia al 2019 che al 2020. Si è passati dal 28,7% del primo semestre 2019 al 30,4% del primo semestre di quest’anno.

Acquista la casa dei tuoi sogni con un mutuo fai subito un preventivo

Più abitazioni principali, meno investimenti

Nei primi sei mesi del 2021 le compravendite da parte delle famiglie hanno riguardato l’abitazione principale nel 75,1% dei casi. Cala così il numero degli acquisti di appartamenti per investimento, mentre presentano il segno più le compravendite di case vacanza rispetto agli anni precedenti. Il fenomeno era già risultato evidente durante il secondo semestre del 2020: gli italiani, dopo il lockdown nazionale e i mesi ‘barricati’ in casa, sono andati alla ricerca di immobili in cui trascorrere un periodo di relax. La domanda di seconde case è andata, infatti, ad aumentare di molto, passando dal 6,7% del primo semestre 2020 al 7,7% del primo semestre di quest’anno.

Chi sogna di investire in una seconda casa e godersi qualche giornata di vacanza sia in estate che in inverno, può confrontare i migliori mutui seconda casa del giorno su MutuiOnline.it e scegliere la soluzione che più si addice alle rispettive esigenze.

Le famiglie optano per un mutuo

Sarà sicuramente per i tassi di interesse ai minimi storici, ma oggi sono di più le famiglie che optano per un mutuo per l’acquisto di casa. Dall’indagine di Tecnocasa, relativa al primo semestre di quest’anno, risulta che la percentuale è in crescita rispetto ai semestri precedenti. La situazione attuale spinge le famiglie a comprare casa anziché scegliere di affittare un appartamento. Attualmente accendere un mutuo è senza alcun dubbio più vantaggioso.

Nel primo semestre del 2021 gli acquisti di casa con mutuo rappresentano il 54% delle compravendite, mentre il 46% è il dato di chi compra un immobile in contanti. Nel primo semestre del 2020 gli acquisti con mutuo rappresentavano il 53,8% e quelli senza mutuo il 46,2%. Andando ancor più indietro nel tempo, nel primo semestre 2019, il 49,8% delle famiglie italiane ha comprato casa grazie a un mutuo e il 50,2% ha invece proceduto all’acquisto di casa senza il supporto di un finanziamento.

A cura di: Tiziana Casciaro

Confronta i mutui delle migliori banche

Fai un preventivo e risparmia

Articoli correlati