Altri marchi del Gruppo:
Trovaprezzi
Prestitionline.it
Segugio.it
logo mutuionline.it
Chiama gratis 800 99 99 95 Chiama gratis 800 99 99 95

Mutui giovani Consap: le banche che offrono il 100%

Il Fondo di Garanzia Prima Casa diventa operativo attraverso le banche che si organizzano per offrire ai più giovani mutui al 100 per cento. Su MutuiOnline è possibile trovare in offerta diverse soluzioni di primari istituti di credito con i tassi migliori del mercato.

Pubblicato il 09/09/2021

Aggiornato il 01/03/2022

due ragazze sorridenti scattano selfie in cucina
Su MutuiOnline sono disponibili i mutui 100% per i più giovani a tassi promozionali

Ottenere un mutuo senza anticipare capitale era fino a qualche tempo fa molto difficile: le banche chiedevano costi più alti per coprire il maggiore rischio, oltre a una serie di garanzie personali come la fideiussione, l’intervento di un terzo soggetto come garante del debito in caso di insolvenza del debitore principale.

A invertire la rotta dei mutui giovani ci ha pensato il Decreto Sostegni bis, che ha previsto una serie di misure volte a favorire l’accesso ai mutui dei più giovani. In sostanza, il Fondo di Garanzia Mutui Prima Casa è stato elevato dal 50% fino all’80% della quota capitale su mutui con loan to value (la percentuale di copertura del finanziamento sul valore della casa) oltre l’80%.

Confronta i migliori mutui giovani e risparmia confronta le offerte

L’azione concreta delle banche per i giovani

Ma la nuova disposizione, che prevede anche un’importante defiscalizzazione per chi acquista la prima casa e ha meno di 36 anni, rischiava di rimanere sulla carta fino a quando le banche non si sono organizzate per diventare operative e offrire concretamente mutui al 100% del prezzo della casa con il ricorso al Fondo di Garanzia gestito da Consap e l’attuazione di una serie di passaggi strettamente tecnici per consentire di ricevere quegli sgravi fiscali previsti dal Decreto Sostegni bis.

A testimonianza dell’aumento dell’interesse dei giovani per la nuova misura ci sono i dati registrati dal sito di comparazione MutuiOnline.it che ha rilevato nell0 scorso novembre 7 milioni di ricerche per mutui con loan to value oltre l’80%, con un terzo delle richieste da parte dei più giovani.

Contemporaneamente, i dati di Consap di gennaio 2022 registrano 77.000 domande ammesse al Fondo, oltre 32.000 richieste in più rispetto al 2020.

Cos’è un mutuo 100%

Prima di entrare nel dettaglio delle agevolazioni previste dal Dl 73/21, convertito con la legge n.106 del 23 luglio 2021, vediamo di chiarire il significato di mutuo 100%.

Secondo quanto riportato nella Guida sui mutui prima casa per giovani di MutuiOnline.it, si tratta di un mutuo che arriva a finanziare fino al 100% del valore dell’immobile acquistato. La concessione di un mutuo che copra l’intero valore dell’immobile comporta un'esposizione al rischio della banca di gran lunga maggiore e per questo, la richiesta di precise garanzie aggiuntive: una polizza assicurativa fideiussoria e la firma di un garante, oltre alla classica ipoteca sull’immobile prevista in ogni caso come garanzia reale di un mutuo.

Scopri i mutui prima casa a condizioni agevolate fai un preventivo

Il Fondo di Garanzia Mutui Prima Casa

Istituito con decreto ministeriale il 31 luglio 2014 attraverso Consap (Concessionaria dei Servizi Assicurativi Pubblici), il Fondo statale prevedeva la copertura fino al 50% dell’investimento effettuato da determinate categorie di mutuatari più bisognose, come le giovani coppie, i nuclei familiari monogenitoriali con figli minori, i giovani con età inferiore ai 35 anni e i conduttori di case popolari.

Tutto questo fino a quando il Decreto Sostegni bis pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 25 maggio 2021 ha apportato importanti modifiche al funzionamento del Fondo e alla fiscalità dei mutui concessi ai soggetti under 36. Più precisamente, il Decreto prevede:

  • il potenziamento fino al 31 dicembre 2022 del Fondo di garanzia statale all’80%;
  • l’innalzamento dell’età massima per accedere alle agevolazioni a meno di 36 anni;
  • il taglio dell’imposta di registro, ipotecaria e catastale;
  • l’annullamento dell’imposta sostitutiva sul mutuo (pari allo 0,25%).

Inoltre, per chi acquista direttamente dall’azienda che ha costruito l’immobile, la nuova legge prevede un credito d’imposta di pari importo all’Iva corrisposta (4% sulla prima casa), secondo un meccanismo di compensazione sulle somme dovute a titolo di Irpef in dichiarazione dei redditi.

Le regole da rispettare

La prima, fondamentale, è che l’acquisto riguardi una prima casa. Inoltre la somma richiesta non può superare i 250.000 €.

Bisogna essere residenti in Italia e appartenere a una delle seguenti categorie:

  • under 36;
  • genitori single;
  • giovani coppie al di sotto dei 36 anni di età;

Bisogna essere residenti in Italia o in uno Stato appartenente all’Unione Europea e per finire, condizione imprescindibile, avere un Isee inferiore ai 40.000 €.

La domanda di adesione al Fondo va fatta alla stessa Banca che concede il mutuo, che a sua volta inoltrerà richiesta a Consap: c'è tempo fino al 31 dicembre 2022, termine ultimo per approfittare di tutte le agevolazioni ricomprese nel bonus prima casa giovani, inizialmente previsto fino al 30 giugno e prorogato dalla Legge di Bilancio 2022 per tutto quest'anno.

Confronta i migliori mutui prima casa e risparmia confronta le offerte

Le banche che concedono un mutuo 100%

Per trovare la soluzione migliore di mutuo giovani 100% basta servirsi di MutuiOnline.it, che propone ormai un'ampia e interessante offerta di prodotti di primari istituti di credito. 

BPER Banca ad esempio offre Mutuo Giovani Under 36 con Fondo di Garanzia Consap Fisso. La rata è di 503 €, Tasso fisso 1,30% e Taeg 1,41%, spese di perizia 280 € e istruttoria per 390 €, ma solo per chi richiede il finanziamento online (simulazione del 1 marzo per importo mutuo 150.000 € della durata di 30 anni e valore immobile 150.000 €)

Banco BPM è invece sul mercato con Mutuo You Giovani Green - Fondo di Garanzia Prima Casa, con rata mensile di 530 €, Tasso Fisso 1,67% (IRS 30 A + 0,85%) e Taeg 1,72%. Le spese iniziali sono solo per la perizia di 320 €, mentre l'istruttoria è gratuita.

Interessante anche l'offerta di Intesa SanpaoloMutuo Giovani Fondo di Garanzia Prima Casa, con un Tan fisso dell'1,75% e Taeg 1,81%. La rata mensile è di 535 € con istruttoria gratuita, spese di incasso rata e gestione gratuite e spese di perizia per 320 €.

A cura di: Paola Campanelli

Confronta i mutui delle migliori banche

Fai un preventivo e risparmia

Articoli correlati