Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo
CONFRONTA I MUTUI SURROGA IL MUTUO ACQUISTA ALL’ASTA ASSICURA IL MUTUO OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

Acquistare casa a 1 euro con obbligo di ristrutturazione

14/11/2017 in “Ultime novità mutui

Nonostante la crisi economica che grava sugli stipendi, acquistare un immobile rimane al primo posto nei desideri degli italiani.

Può capitare che la ricerca del mutuo non dia immediatamente i risultati sperati, per mancanza di garanzie personali o di una buona base reddituale. Cosa fare in questi casi? Trasformare i sogni in realtà ogni tanto è possibile, basta affidarsi ad iniziative interessanti come quelle lanciate dai sindaci delle Regioni Sardegna, Sicilia, Molise e Toscana.

Queste amministrazioni, infatti, offrono la possibilità di acquistare casa a 1 euro con obbligo di ristrutturazione. Stiamo parlando del progetto “Case a 1 euro”, predisposto tramite bando per frenare lo spopolamento di alcune aree e riportarle a nuova vita: non a caso, gli immobili “al costo di un caffè” si trovano nelle più belle campagne, in borghi antichi e nei luoghi autentici della Penisola.

Fino ad oggi i Comuni che hanno proposto l’iniziativa sono Salemi (TP), Lecce di Marsi (AQ), Ollolai (NU), Regalbuto (EN), Gangi (PA), Pizzone (IS), Montieri (GR), Nulvì (SS), Fabbriche di Vergemoli (LU) e Carrega Ligure (AL). Si tratta di luoghi di elevato interesse storico e naturalistico, non lontani, fra l’altro, da mete del trekking e di itinerari enogastronomici.

L’iniziativa casa a 1 euro con obbligo di ristrutturazione non riguarda le sole abitazioni, ma anche ex-stazioni ferroviarie, case cantoniere, fari, torri ed edifici costieri. Per conoscere tutti i dettagli del progetto, i luoghi e le facilitazioni, basta consultare il sito web Casea1euro.it.

Le unità immobiliari - per lo più in stato di abbandono - che fanno parte dell'iniziativa- sono state per la maggior parte donate da privati al Comune di riferimento: ben 51 rientrano nell'ambito di siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità UNESCO. C’è chi sogna simili location per mettere su famiglia o per vivere in modo salutare ma, per molti, come spiegato nell'articolo "Gli italiani e la consapevolezza di investire nel mattone", simili iniziative possono rappresentare convenienti opportunità di investimento.

Cascine immerse nel verde e palazzine storiche diventano facilmente case vacanze, agriturismi e bed & breakfast molto ambiti dai turisti internazionali. Il bando relativo all’acquisto di casa a 1 euro prevede però un obbligo di ristrutturazione a carico dell’acquirente. Dimostrare di poterlo assolvere è condizione essenziale per vincere il bando, per questo l'interessato, se non già in possesso della necessaria liquidità, dovrà mettersi alla ricerca di un buon mutuo ristrutturazione.

In base al Comune d'interesse infatti, i bandi prevedono che l'assegnatario concluda i lavori straordinari entro 6 mesi o due anni dall'assegnazione.

Qui di seguito è riportata la soluzione più conveniente per un mutuo ristrutturazione al 9 novembre 2017, ricavata utilizzando il comparatore MutuiOnline.it. Ipotizzando una richiesta di mutuo di 50.000 € da parte di un lavoratore autonomo di 37 anni residente a Roma (valore dell’immobile 70.000 € e un piano di rimborso della durata di 20 anni), troviamo che la migliore offerta a tasso fisso è quella di Veneto Banca con Mutuo Now, che prevede una rata mensile di 250,58 € al TAN dell'1,90% e TAEG del 2,28%. La proposta vede l'applicazione di tassi in promozione e riguarda la finalità ristrutturazione fino all'80%.

Tra le migliori offerte troviamo anche Intesa Sanpaolo con Mutuo Domus Fisso che prevede una rata di 250,58 € mensili al TAN dell'1,90% e TAEG del 2,33%. La formula a tasso variabile più conveniente è offerta da Banca Sella e prevede una rata di 229,21 € al mese, tasso variabile allo 0,97% e TAEG dell'1,29% Il mutuo è diretto a tutte le persone fisiche che agiscono per scopi strettamente personali (estranei quindi all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale che eventualmente svolgono) e con età massima di 75 anni. Da ricordare che anche in questo caso l’istituto richiede una copertura incendio/scoppio obbligatoria sull’immobile oggetto di garanzia ipotecaria.

In cosa consiste esattamente l'obbligo di ristrutturazione previsto dal progetto? Ecco i dettagli:

 • l’acquirente deve predisporre una ristrutturazione e rivalutazione dell’immobile entro 365 giorni dall’acquisto;

• l’acquirente deve sostenere le spese notarili per la registrazione, le volture e l’accatastamento;

• l’acquirente ha 2 mesi di tempo per far partire i lavori dal momento in cui ottiene tutti i permessi;

 • a garanzia della sicurezza dell’acquisto il Comune chiede di stipulare una polizza fideiussoria di 5.000 € della durata di tre anni con rimborso a scadenza.

Va ricordato come anche per le case a 1 euro valgono le agevolazioni per ristrutturazioni edilizie e energetiche previste dalla Legge di Stabilità.

A cura di Ele Libra
Come valuti questa notizia?
Acquistare casa a 1 euro con obbligo di ristrutturazione Valutazione: 4,5/5
(basata su 2 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile