Altri marchi del Gruppo:
Trovaprezzi
Prestitionline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 99 99 95 Chiama gratis 800 99 99 95

Casa: col lockdown più voglia di soluzioni indipendenti

Secondo una ricerca di Tecnocasa nei primi nove mesi del 2020 le compravendite di case vacanza sono cresciute al 6,5 pct del totale dal 5,9 pct dell’anno scorso, mentre le transazioni di soluzioni indipendenti sono balzate al 28,4 pct. Un fenomeno direttamente legato al lockdown.

07/01/2021

Il senso claustrofobico ‘respirato’ durante il periodo di lockdown della scorsa primavera, assieme alle crescenti potenzialità della tecnologia, hanno iniziato a ridisegnare la mappa del mercato immobiliare del Belpaese.

Un trend che, secondo alcuni esperti, è destinato a fare tendenza nel prossimo futuro. Le famiglie italiane, infatti, hanno preso a cercare con sempre più insistenza abitazioni indipendenti, più spaziose, magari immerse nel verde (o almeno con terrazzi). Una dinamica che ha spostato, lentamente, il baricentro delle compravendite dalla ‘città e dintorni’ alle ‘periferie e dintorni’. Senza dimenticare che le case più ambite sono quelle con servizi che permettono di usufruire dei nuovi fenomeni, come lo smart working o la didattica a distanza.

Accelerano gli acquisti delle case vacanza

L’analisi delle compravendite nei primi nove mesi del 2020 sembra confermare il buon trend della casa vacanza. Infatti, rispetto allo stesso periodo del 2019, una ricerca di Tecnocasa evidenza un aumento della percentuale degli acquisti di questa tipologia, passata al 6,5% dal 5,9%.

Un risultato, questo, in linea con quanto testimoniato dalle agenzie del gruppo che, subito dopo il lockdown, hanno registrato un maggiore desiderio di acquisto della casa nelle località turistiche. La tenuta dei valori, nella prima parte dell’anno, sembrerebbe confermare questo andamento. Subito dopo il primo lockdown, in tanti si sono riversati nelle località turistiche che, pur trovandosi orfane dei turisti internazionali, hanno beneficiato di un incrementato turismo di prossimità.

Il trilocale è al centro delle ricerche

Il trilocale si conferma la tipologia maggiormente compravenduta, raccogliendo nel periodo considerato il 35,6% degli acquisti. In linea con la voglia di maggiore spazio e riservatezza, avanzano le soluzioni indipendenti, che concentrano il 28,4% delle transazioni, in forte aumento rispetto allo stesso periodo di un anno fa, quando si fermavano al 26% delle compravendite complessive.

Anche questo dato, secondo la chiave di lettura fornita dagli analisti di Tecnocasa, può essere letto alla luce di quanto è successo subito dopo il lockdown, periodo in cui le soluzioni indipendenti hanno iniziato ad essere particolarmente apprezzate. Il mercato è comunque movimentato anche dalla richiesta della prima casa, da parte soprattutto di famiglie che cercano soluzioni migliorative.

Aumenta il ricorso ai mutui

Da chi è rappresentato il target che acquista la casa vacanza? Secondo la ricerca è composto da coppie, in lieve amento sul 2019 (da 50,7% a 51,2%), e da famiglie con figli (34,2%), fascia stabile.

L’analisi dell’età degli acquirenti conferma, ancora una volta, che la fascia compresa tra 45 e 54 anni è quella maggiormente interessata alla casa vacanza. Infatti, raccoglie il 31% degli acquisti realizzati nei primi nove mesi dell’anno. A seguire la fascia tra 35 e 44 anni con il 22,1%, in lieve rialzo rispetto a un anno fa.

È cresciuto nel frattempo da parte delle famiglie il ricorso ai mutui per finanziare questo tipo di acquisto, spinte dai bassi tassi, riservando il capitale per eventuali necessità. Tra gennaio a settembre il ricorso al credito è passato al 21,8% dal 16,7%, in particolare per l'acquisto della prima casa.

A cura di: Fernando Mancini

Confronta i mutui delle migliori banche

Fai un preventivo e risparmia

Articoli correlati