Altri marchi del Gruppo:
Trovaprezzi
Prestitionline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 99 99 95 Chiama gratis 800 99 99 95

I cinque vantaggi del mutuo green

In generale, i tassi di un finanziamento verde sono più favorevoli (lo sconto medio è dello 0,10% circa) e si stima che per l’accensione di un mutuo da 250mila euro a 25 anni si realizzi un risparmio medio sugli interessi compreso tra i 3.500 e i 5.000 euro.

19/11/2021
Vantaggi del mutuo green

Una rata da 300 euro al mese per finanziare un mutuo da 100mila euro (su 200 di valore) a 30 anni con tasso fisso. Accendere un mutuo green può essere molto conveniente da molti punti di vista perché la transizione energetica e la sostenibilità sono diventati dei driver finanziari e le banche hanno messo a punto soluzioni su misura per la clientela “verde”.

Dal costo vero e proprio del mutuo, alle spese accessorie, i vantaggi non mancano. Tra l’altro, i mutui verdi sono un'opportunità perché permettono di diventare proprietari di un immobile con una classe energetica superiore. Non a caso Bruxelles ha definito i mutui green come quei prodotti "destinati a finanziare l’acquisto o la costruzione di abitazioni che abbiano elevate prestazioni energetiche o a sostenere interventi di riqualificazione che consentano un miglioramento di almeno il 30% delle prestazioni energetiche dell’edificio".

Scopri la convenienza dei mutui green fai subito un preventivo

Tutti i vantaggi

In generale, i tassi di un mutuo verde sono più favorevoli (lo sconto medio è dello 0,10% circa) e si stima che per l’accensione di un mutuo da 250mila euro a 25 anni si realizzi un risparmio medio sugli interessi compreso tra i 3.500 e i 5.000 euro.

Ma non è solo una questione di tassi: gli istituti di credito innalzano il credito concesso per una abitazione sostenibile arrivando nella maggior parte dei casi a coprire un livello maggiore, dall’80 al 100% del valore dell’immobile. Molta parte di un finanziamento, infatti, si basa sul livello di rischio e i mutui green presentano un rischio di default molto ridotto (-32% rispetto al finanziamento tradizionale).

A questi benefici si aggiungono un’aLtra serie di risparmi offerti dalle banche per incentivare l’acquisto di una casa a basso impatto ambientale: uno sconto sulle polizze assicurative richieste per l’erogazione del finanziamento, dall’azzeramento delle spese di istruttoria, alla concessione del servizio di certificazione energetica (Ape).

L’iter per il mutuo green

Accendere un mutuo verde comporta qualche passaggio in più rispetto ai finanziamenti più tradizionali, almeno sul fronte della documentazione. Oltre ai classici documenti (carta d’identità, codice fiscale e documentazione reddituale), è necessario presentare alla banca le certificazioni dell’immobile oggetto del mutuo.

In particolare, l'abitazione deve rispettare determinati parametri di efficienza se non rientra nelle classi A o B. Inoltre, in caso di ristrutturazione, bisogna presentare il preventivo di spesa e dimostrare che ci sarà un innalzamento della classe energetica, con un miglioramento delle prestazioni di almeno il 30%.

Le migliori offerte del momento

Per finanziare un mutuo di 200mila euro su 300mila euro di valore dell’immobile, le migliori offerte di novembre per un 40 enne con contratto a tempo determinato che vuole ammortizzare l’operazione in 30 anni a tasso fisso sono quelle di Webank e Intesa Sanpaolo.

WeBank ha una gestione tutta online e prevede un tasso fisso dell’ 1,16% (IRS + 0,65%) con spese di i struttoria di 500 euro e Taeg all’1,20%.

Intesa Sanpaolo prevede invece un tasso dell’1,50% (finito), con spese iniziali per poco più di 1.000 euro: istruttoria  850 euro e perizia 320 euro. Il taeg è dell’1,66%.

A cura di: Gabriele Petrucciani

Confronta i mutui delle migliori banche

Fai un preventivo e risparmia

Articoli correlati