Locazione

La locazione costituisce un contratto scritto (in rari casi implicito), con il quale il proprietario (locatore) di un bene specifico (mobile o immobile) concede a un’altra parte (locatario) il diritto al suo possesso esclusivo (responsabilità legale) e l’uso per un certo periodo di tempo e in determinate condizioni.

Generalmente questo impegno del locatore avviene in cambio di pagamenti periodici (pigione o canone di affitto), la cui entità e modalità vengono decise in sede di stipula.

Il codice civile italiano (disciplinano la materia gli articoli che vanno dal 1571 al 1654) prevede diverse figure di locazione:

  • locazione di beni mobili, in particolare beni mobili registrati
  • locazione di beni immobili non urbani
  • locazione di beni immobili urbani

Inoltre prevede la distinzione tra:

  • locazione a uso commerciale;
  • locazione a uso abitativo.

Per quest'ultima ci sono ulteriori sotto-tipologie, come

  • locazione stagionale
  • foresteria


Il contratto di locazione può essere indeterminato o prevedere il tempo di durata. Entrambe le parti possono disdire gli accordi con un preavviso previsto dalla legge. Se il locatore abbandona il bene – che ha l’obbligo di mantenerlo “all’uso convenuto” - non determina lo scioglimento del contratto. La legge prevede la possibilità da parte del locatore di sublocare il bene ma non di cedere il contratto.

Nel 1992 con la legge 359 ‘sui patti in deroga’ furono abrogate le norme dell’equo canone. Oggi per la locazione degli immobili a uso abitativo esistono due forme contrattuali: a ‘canone libero’ (le parti stabiliscono liberamente l’ammontare della pigione e le condizioni di affitto, tranne la durata che deve essere di almeno 4 anni) e a ‘canone concordato’ (regolato da accordi territoriali tra organizzazioni dei proprietari e quelle degli inquilini). Per quest’ultimo tipo, inferiori ai prezzi di mercato (per favorire chi ha redditi bassi) la legge prevede agevolazioni fiscali sia per il locatore sia per il locatario.

Torna al glossario

RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile