Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo
CONFRONTA I MUTUI SURROGA IL MUTUO ACQUISTA ALL’ASTA ASSICURA IL MUTUO OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

In aumento le compravendite di immobili in classe A

9/05/2017 in “MutuiOnline informa

La classe energetica si conferma tra i fattori che incidono maggiormente sulla scelta di un immobile.

Secondo il “Rapporto annuale sull’andamento del mercato immobiliare urbano”, realizzato da ENEA, Istituto per la Competitività (I-Com) e Federazione Italiana degli Agenti Immobiliari Professionisti (FIAIP), le compravendite di nuovi immobili delle classi A+, A e B sono aumentate del 10% nel 2016.

Il 60% delle trattative concluse nel mercato nuove costruzioni ha avuto come oggetto immobili nelle classi energetiche più efficienti.

E’ un dato incoraggiante che evidenzia come l’efficienza energetica sia ormai una prassi consolidata nel mercato dell’edilizia, anche se ad oggi è ancora la classe G, quella meno performante, a dominare il mercato.

A livello globale, includendo dunque nelle analisi anche il settore industriale, stando al Rapporto 2016 il nostro Paese si colloca fra i leader in Europa in questo campo.

In particolare va evidenziato che il livello d’intensità energetica è del 18% inferiore alla media UE. E’ un dato positivo, poichè più è basso il valore dell’intensità energetica, maggiore è l’efficienza energetica del Paese.

Sempre dall’analisi l’Italia ha raggiunto il 32% dell’obiettivo di risparmio al 2020  fissato dal Piano Nazionale di Efficienza Energetica 2014.

Uno dei principali strumenti per promuovere l’efficienza sono stato i cosiddetti ecobonus, che hanno favorito in particolare gli interventi di isolamento termico degli edifici, la sostituzione di infissi e l’installazione di impianti di riscaldamento più efficienti.

Ne abbiamo parlato più volte, anche in relazione ai mutui per ristrutturazione, nelle nostre news, come ad esempio, "Ristrutturazioni, ecco i finanziamenti più convenienti".

Le riqualificazioni energetiche e gli acquisti di immobili in classe A+, A o B sono premiati da un maggior valore dell’abitazione, nonchè da congrui risparmi in bolletta.

Il Rapporto evidenzia anche aree di miglioramento, grazie alle interviste a oltre 500 agenti immobiliari associati alla FIAIP in tutta Italia per sondare l’importanza del tema efficienza energetica.

Il 58% del campione, contrariamente ai trend immobiliari, ha dichiarato che gli acquirenti non sono particolarmente interessati all’Attestato di Prestazione Energetica (APE).

In realtà sappiamo che conoscere i consumi energetici di un immobile è fondamentale, come evidenziato nella nostra news "Riqualificare la propria casa: partiamo dal calcolo del consumo energetico".

Il Rapporto Enea ha proposto a riguardo alcune iniziative, volte a sensibilizzare il mercato e i professionisti che vi operano. Una delle ipotesi è quella di rendere l’Ape dinamico, così da permettere all’acquirente di comprendere quali saranno i suoi consumi energetici reali nel momento in cui andrà ad abitare nell’immobile acquistato. 

Una delle ulteriori ipotesi riguarda l’inserimento nei listini immobiliari di una voce specifica legata ai “ristrutturati green”: il 52% degli intervistati si è pronunciato sfavorevole, evidenziando come vi sia ancora una scarsa percezione del valore di mercato degli immobili efficienti. Questa è sicuramente una barriera all’accesso al credito per le ristrutturazioni energetiche. 

Sicuramente la riconferma delle detrazioni, come evidenziato in precedenza, può costituire un incentivo, così come i tassi dei mutui particolarmente vantaggiosi anche in ambito ristrutturazioni.

Basta fare qualche simulazione sul sito MutuiOnline.it per rendersi conto della convenienza delle offerte, sia in ambito acquisti, sia in ambito ristrutturazione.

In alternativa, è sempre possibile visualizzare le migliori offerte mutuo nella pagina dedicata, aggiornate quotidianamente.

A cura di Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
In aumento le compravendite di immobili in classe A Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Immobili di pregio, prezzi in rialzo a Milano e Firenze pubblicato il 13 agosto 2017
Mutuo prima e seconda casa: le agevolazioni previste pubblicato il 28 luglio 2017
I mutui più convenienti di giugno pubblicato il 12 giugno 2017
Mutui liquidità: quando convengono pubblicato il 31 luglio 2017
I mutui ristrutturazione più convenienti di settembre pubblicato il 12 settembre 2017
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Finalità mutuo

Tasso
Valore immobile

Importo e durata mutuo
anni
Età richiedente
anni
Posizione lavorativa

Reddito
 € netti mese
Domicilio richiedente

Provincia immobile

Stato ricerca immobile