Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo
CONFRONTA I MUTUI SURROGA IL MUTUO ACQUISTA ALL’ASTA ASSICURA IL MUTUO OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

Mutui 2017: ecco tutte le novità

9/01/2017 in “Ultime novità mutui

Anno nuovo, mutuo nuovo. Il mercato immobiliare continua ad essere in fermento, con una costante e progressiva discesa dei prezzi degli immobili e un altrettanto costante aumento della domanda di erogazione mutui da parte delle famiglie.

Ne abbiamo già diffusamente parlato nell’articolo “L’anno che verrà di mutui, surroghe e credito alle famiglie”, dove si evidenziano il clima di fiducia e il perdurare della convenienza dei tassi.

Il periodo buio che ha contrassegnato le annate fino al 2013 sembra ormai definitivamente alle spalle, grazie anche alle scelte di politica monetaria degli ultimi anni da parte della Bce.

Se è vero che il Qe in progressivo esaurimento e l’aumento dell’inflazione statunitense fanno paventare un peggioramento delle condizioni economiche proposte per i finanziamenti a lungo termine, è altrettanto vero che i trend dei tassi, gli aggiornamenti della normativa e le agevolazioni confermate anche per l’anno in corso continuano a rendere appetibile la prospettiva di acquistare casa.

Vediamo dunque le novità per il mercato mutui e, a seguire, una panoramica sulle migliori offerte al momento disponibili sul comparatore MutuiOnline.it.

Il 2017 si apre con una positiva riconferma in merito agli strumenti di agevolazione: primo fra tutti citiamo il Fondo Mutui Giovani Coppie, nato già nel 2011 e riconfermato anche quest’anno dal Governo. Si tratta di un finanziamento ad hoc per la prima casa rivolto a giovani coppie, anche di fatto. Il nucleo familiare in questo caso deve essere composto da persone che convivono da almeno tre anni e non superano i 35 anni di età. L’agevolazione è rivolta anche ai single.

Con il Fondo, anche chi non è assunto a tempo indeterminato può richiedere un mutuo avvalendosi della garanzia statale sul 50% della quota capitale del finanziamento richiesto per l’acquisto di un immobile da adibire a prima casa. Ricordiamo che è possibile accedere alle agevolazioni fiscali per l’acquisto prima casa dichiarando, entro 18 mesi dal rogito, che la residenza verrà stabilita nel comune nel quale si trova l'immobile da acquistare. 

Di recente la Cassazione si è espressa sui casi in cui i coniugi hanno residenza diversa: è legittimo, purchè entrambi risiedano nel Comune dove la casa è stata acquistata. Occorre in questo caso dichiarare che l’immobile sarà destinato ad abitazione principale e che pertanto il proprietario non è possessore o usufruttuario di altri immobili nello stesso Comune, nemmeno in comunione di beni con il coniuge.

Riconfermati, come già più volte annunciato, gli Ecobonus: la detrazione per la riqualificazione energetica è stata prorogata fino al 2021, con percentuali tra al 70% e al 75% per i condomini, del 65% per le singole abitazioni. Confermati anche il Bonus Ristrutturazioni al 50% e il Bonus Mobili, che consente di detrarre le spese di acquisto di mobili sempre al 50%.

Le novità di quest’anno riguardano non solo le agevolazioni, ma anche le tutele ai consumatori.

Dallo scorso luglio sono entrate in vigore le norme del decreto legislativo 72/2016 che disciplinano la trasparenza dei contratti all’atto della stipula del mutuo. Mediante il Prospetto Informativo Europeo Standardizzato, gli istituti di credito sono tenuti a fornire alla clientela tutte le informazioni riguardanti le offerte, permettendo una più facile comparazione dei prodotti disponibili sul mercato.

L’unico punto interrogativo in questo panorama estremamente positivo riguarda i tassi di interesse. Dopo i valori dei 2016, che hanno raggiuntto i minimi storici, l’Eurirs, cui sono legati i tassi fissi, ha ricominciato una graduale risalita. Chiaramente nulla vieta di valutare una surroga, se le condizioni del proprio mutuo non sono più soddisfacenti, anche se per ora non ci sono campanelli di allarme e i tassi restano vantaggiosi.

Tramite i comparatori online è possibile fare simulazioni gratuite per avere un preventivo sul mutuo prima casa, a tasso fisso o variabile, e anche sulle opzioni di surroga disponibili. Su MutuiOnline è anche possibile inoltrare la richiesta di mutuo, in maniera consapevole e veloce. Volendo fare ad oggi, 9 gennaio, una simulazione a tasso fisso per un importo di 200.000 euro (250.000 euro valore immobile), da rimborsare in 30 anni, troviamo le seguenti offerte: IW Bank con una rata di 739,24 euro e Taeg 2,09%, Ubi Banca con una rata di 739,24 euro e Taeg 2,15% e infine BPER Banca con una rata di 749,28 euro e Taeg 2,22%.

Su MutuiOnline.it trovate ogni giorno gli aggiornamenti sui migliori mutui del giorno e un'intera sezione dedicata alle guide e strumenti per effettuare una scelta consapevole, orientandovi tra le migliaia di offerte disponibili sul mercato.

A cura di Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
Mutui 2017: ecco tutte le novità Valutazione: 4,4/5
(basata su 17 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Migliori Offerte di Mutuo – Settembre 2017 pubblicato il 21 settembre 2017
Fondo di garanzia 2017: chi ha diritto e come richiederlo pubblicato il 26 gennaio 2017
Migliori Offerte di Mutuo – Agosto 2017 pubblicato il 29 agosto 2017
Modello 730 e mutui: ecco le detrazioni previste pubblicato il 5 luglio 2017
Migliori Offerte di Mutuo – Luglio 2017 pubblicato il 19 luglio 2017
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Finalità mutuo

Tasso
Valore immobile

Importo e durata mutuo
anni
Età richiedente
anni
Posizione lavorativa

Reddito
 € netti mese
Domicilio richiedente

Provincia immobile

Stato ricerca immobile