Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Tra tasso fisso e variabile la differenza è al minimo

La Stampa

Adesso optare per la percentuale stabile costa solo poco più, ma offre la rata certa nel tempo e non richiede sacrifici aggiuntivi che comportava alcuni anni fa. Ma conviene più il tasso fisso o il variabile?

(Fonte: La Stampa - 18/07/2016)
Apri il Pdf
Apri pdf Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Stipulare oggi può voler dire spendere al minimo storico pubblicato il 7 agosto 2018
Dopo spread e BCE tassi dei mutui in rialzo? pubblicato il 19 giugno 2018
Nei mutui vince il tasso fisso pubblicato il 30 luglio 2018
Hai fatto il check up al tuo mutuo? pubblicato il 15 giugno 2018
Si chiude l'era del tasso zero pubblicato il 18 giugno 2018
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile