Altri marchi del Gruppo:
Trovaprezzi
Prestitionline.it
Segugio.it
Logo Mutuionline
Chiama gratis 800 99 99 95 Chiama gratis 800 99 99 95

Mutui, così cambia il calcolo dell'Euribor

08/01/2020
Il Secolo XIX

Il nuovo anno ha portato con sè un'importante novità nel campo dei mutui: la revisione del sistema del calcolo degli indici Euribor. Questa modifica non avrà probabilmente nessun impatto sul costo dei mutui a tasso variabile, ma servirà a prevenire enormi frodi come quella che si è verificata per almeno tre anni ad opera di colossi. «Il nuovo calcolo dell'Euribor è entrato in vigore il primo gennaio, ma il cambio sarà naturalmente graduale, per evitare che ci possano essere eccessivi stravolgimenti per i prodotti finanziari, come i mutui a tasso variabile - spiega Roberto Anedda, direttore marketing del gruppo MutuiOnline - Il passaggio completo al nuovo al nuovo tipo di calcolo è previsto entro due anni, e il nuovo indice dovrebbe sostituire definitivamente l'attuale Euribor a partire dal 2022. In questo lasso di tempo le due tipologie di tasso convivranno. Il vecchio Euribor sarà usato per le operazioni già esistenti, mentre per le nuove operazioni le banche potranno iniziare ad utilizzare il nuovo Euribor, una volta che i vari sistemi informatici saranno in grado di gestire il nuovo dato. La differenza tra il vecchio e il nuovo Euribor dovrebbe esssere nell'ordine di pochi centesimi di punto percentuale». Secondo Anedda, dunque per i sottoscrittori dei mutui non cambierà nulla, ma soprattutto per chi ha già un mutuo perchè il «contratto risulterà ancora collegato al vecchio Euribor. Questa operazione nasce per rendere la misurazione dell'Euribor più precisa e verificabile - conclude Anedda - Coloro che hanno sottoscritto o sottoscriveranno mutuo a tasso variabile potranno così contare su valori dei tassi ancora più affidabili e controllate».

Fonte: Il Secolo XIX

Parole chiave

mutui tassi anedda euribor mutuionline.it

Articoli correlati