Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Modello 730 e mutui: ecco le detrazioni previste

5/07/2017 in “Ultime novità mutui

Modello 730 e mutui: ecco le detrazioni previsteAnche quest’anno, tra scontrini, fatture e ricevute, ci si appresta a compilare la dichiarazione dei redditi. Come sempre, l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibili sul proprio sito le istruzioni per la compilazione, con gli aggiornamenti per l’anno in corso.

Vediamo dunque quali sono le scadenze per la presentazione del modello e quali sono le voci di spesa legate a mutui e casa che possono essere portate a detrazione.

Per chi presenta il modello 730/2017 online e in forma autonoma i dati vanno trasmessi entro il 24 luglio 2017. L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei contribuenti un modello precompilato, utilizzabile dal 2 maggio per i contribuenti che compilano autonomamente, fino al 23 luglio, mentre per i Caf e i commercialisti la scadenza è il 7 luglio.

Per quanto riguarda il mutuo, sono tre le principali voci di spesa da portare a detrazione: interessi passivi, oneri accessori e spese per l’intermediazione immobiliare.

Nel primo caso si fa riferimento agli interessi di un contratto di mutuo per acquisto della prima casa, costruzione o ristrutturazione - pertinenze comprese. La detrazione fiscale degli interessi passivi è nella misura del 19% su un importo massimo di 4.000 euro. 

Come già sottolineato lo scorso anno nell’articolo "Mutui e interessi passivi: cosa prevede la detrazione fiscale IRPEF 2016", la legge n. 244/2007 (Legge Finanziaria 2008) ha incrementato, a partire dal 1 gennaio 2008, il limite massimo detraibile, passando da 3.615,20 euro a 4.000 euro. Di conseguenza, il bonus massimo ottenibile in sede di dichiarazione dei redditi è pari a 760 euro.

Tra le spese legate ai finanziamenti per la casa che rientrano negli sconti fiscali troviamo anche le spese notarili. E’ l’Agenzia delle Entrate a far chiarezza in merito, nella guida sull’acquisto dell’abitazione principale: “le spese notarili includono sia l’onorario del notaio per la stipula del contratto di mutuo (con esclusione di quelle sostenute per il contratto di compravendita) sia le spese sostenute dal notaio per conto del cliente (per esempio, l’iscrizione e la cancellazione dell’ipoteca)”.

Quinti se la parcella ammonta a 5.000 euro di cui 1.700 di onorari per contratto di mutuo e 200 per spese iscrizione ipoteca, l’acquirente avrà diritto di detrarre il 19% di 1.900,00 euro.

L’importante è che nella fattura del notaio siano indicati chiaramente a che titolo sono dovuti gli onorari richiesti. Vi sono poi altri oneri su cui è possibile calcolare la detrazione, sempre al 19%, riguardanti principalmente le spese necessarie alla stipula del contratto di mutuo

Tra questi menzioniamo:

- l’intero importo delle maggiori somme corrisposte per variazioni del cambio per mutui stipulati in altra valuta,

- la commissione spettante agli istituti per la loro attività di intermediazione,

- gli oneri fiscali (l’imposta per l’iscrizione o la cancellazione di ipoteca e l’imposta sostitutiva sul capitale prestato),

- la cosiddetta “provvigione” per scarto rateizzato,

- la penalità per anticipata estinzione del mutuo,

- le spese di istruttoria e di perizia tecnica, se previste,

Non dimenticate che, tra le spese da dichiarare, vi sono quelle legate all’Agenzia immobiliare che ha effettuato l'intermediazione, purchè il preliminare di vendita risulti regolarmente registrato.

Per ottenere la detrazione occorre compilare il quadro E, righi da E8 a E10 del modello 730/2017 inserendo il codice 17. 

MutuiOnline.it è sempre al fianco dei consumatori, non solo nella scelta del mutuo più indicato a seconda delle diverse esigenze, ma anche fornendo spunti ed informazioni, in modo particolare nella sezione "Guide e Strumenti".

Per chi desiderasse invece richiedere un preventivo gratuito, ricordiamo che è possibile compilando il form in homepage.

A cura di Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
Modello 730 e mutui: ecco le detrazioni previste Valutazione: 4,1/5
(basata su 13 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile