Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo
CONFRONTA I MUTUI SURROGA IL MUTUO ACQUISTA ALL’ASTA ASSICURA IL MUTUO OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

Cresce l'appeal per le case all'asta

13/11/2016 in “Ultime novità mutui

La crisi economica degli ultimi anni hanno fatto crescere in modo evidente il settore delle aste immobiliari in Italia. Ogni anno nella nostra Penisola, infatti, si registrano mediamente 278.000 esecuzioni immobiliari: pignoramenti di uno o più immobili di proprietà di persone che non riescono a pagare i propri debiti, con conseguente messa in vendita all’asta del bene per soddisfare il credito.

Si tratta di un mercato in decisa espansione, a cui sempre più cittadini si stanno avvicinando con l’obiettivo di acquistare case più a buon mercato. Secondo una stima effettuata dall'Ufficio Studi di Immobiliare.it il valore medio degli immobili residenziali messi all’asta in Italia ammonta a 142.000 euro e che la superficie media è pari a poco meno di 100 metri quadri.

Come sempre si registrano notevoli differenze a livello regionale. Dallo studio, compiuto su un campione di circa 500.000 immobili in asta, è emerso che il Trentino Alto Adige è la regione in cui le perizie registrano i valori più alti, con una media di 223.000 euro. Al secondo posto troviamo il Lazio con un prezzo medio per le case all'asta di 215.000 euro. Terza sul podio è la Sardegna in cui le abitazioni oggetto di esecuzione immobiliare valgono mediamente 201.000 euro. Anche la Sicilia si discosta notevolmente dalla media nazionale, con immobili all’asta il cui valore è di 181.000 euro. Nella parte bassa della graduatoria nazionale si trovano Piemonte e Calabria che sono le regioni dove si registrano i valori di perizia più bassi: qui gli immobili all’asta hanno un prezzo di partenza rispettivamente di 80.000 euro e 74.000 euro.

La disomogeneità riscontrata nei prezzi si ritrova anche nelle dimensioni degli immobili. La classifica è guidata da Sicilia e Marche: sull’isola la media è pari a 148 metri quadrati, mentre nella regione del Centro i valori si assestano su 141 metri quadrati. Nonostante i prezzi di partenza siano fra i più alti in Italia, le dimensioni degli immobili sardi disponibili per la vendita all’incanto sono le più ridotte, con una media di 80 metri quadrati. La classifica delle superfici rispecchia il quadro generale di un’Italia che vede immobili più piccoli al nord e generalmente più estesi al sud: le abitazioni meno grandi fra quelle messe all’asta si trovano in Liguria, Trentino Alto Adige, Piemonte, Lombardia e Toscana (qui le dimensioni non superano i 100 metri quadri).

Un'altra classifica va fatta invece se si analizzano i dati dello studio per capoluoghi di regione. Se per gli immobili in vendita è Firenze quello più caro in assoluto, quando si parla di aste Roma la sorpassa: le aste residenziali nella Capitale valgono mediamente 295.000 euro per abitazioni di 117 metri quadrati e Firenze è seconda con valori medi di 251.000 euro e dimensioni pari a 114 metri quadrati. Tra i capoluoghi è Palermo quello in cui finiscono all’asta immobili più grandi – la media nel capoluogo siciliano è pari a 163 metri quadrati, con valori pari a 218.000 euro. Seconda per le dimensioni e quarta per le basi d’asta è Pescara dove gli immobili residenziali venduti con questa formula misurano mediamente 157 metri quadri e valgono 213.000 euro.

"Dato che il prezzo di partenza per un immobile all’asta è mediamente più basso del 25% rispetto al suo valore di mercato, adesso sono anche i privati cittadini che si avvicinano a questa formula di acquisto, vedendola come una buona opportunità di risparmio", ha dichiarato Carlo Giordano, Amministratore Delegato del portale. "Inoltre, grazie ad accordi specifici stipulati tra l’ABI e i Tribunali, è possibile acquistare anche attraverso un finanziamento: in questo modo, e grazie alle piattaforme digitali come Immobiliare.it, gli annunci di vendite all’asta diventano a tutti gli effetti accessibili quanto quelli più tradizionali".

A proposito di mutui, ricordiamo che la miglior scelta passa sempre per il portale di MutuiOnline.it, il comparatore che permette di conoscere le proposte più convenienti delle varie banche in base alla finalità scelta.

A cura di Cristina Fortarezzo
Come valuti questa notizia?
Cresce l'appeal per le case all'asta Valutazione: 1/5
(basata su 1 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Finalità mutuo

Tasso
Valore immobile

Importo e durata mutuo
anni
Età richiedente
anni
Posizione lavorativa

Reddito
 € netti mese
Domicilio richiedente

Provincia immobile

Stato ricerca immobile