Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Mutui: le offerte delle banche in vista dei tassi negativi

10/10/2019 in “MutuiOnline informa

Mutui: le offerte delle banche in vista dei tassi negativi

Incredibile ma vero: in questo periodo gli istituti bancari sembrano aver abbandonato la tradizionale tendenza ad essere di manica stretta, ostacolando spesso l’accesso al credito alla propria clientela, e offrono proposte molto allettanti a coloro che desiderano accendere un mutuo per l’acquisto di un immobile. Anche per chi volesse surrogare il mutuo, trasferendolo quindi in un’altra banca, ci sono opportunità interessanti che vengono proposte.

I tassi di interesse al ribasso, e per un limitato periodo di tempo utilizzati per attrarre clienti, oggi come oggi non sono più sufficienti. Per combattere la concorrenza è necessario utilizzare le regole di mercato che si basano su una maggiore attrattività, data anche da proposte di benefit di vario tipo, che attualmente vanno dalle polizze incendio o casa completamente gratuite, a sconti dedicati ai più giovani, passando per le spese di perizia e notarili senza alcun costo aggiuntivo.

Nel nostro Paese, d’altronde, non sta ancora accadendo ciò che in nazioni come la Danimarca sta divenendo una pratica ben avviata, quella dei tassi negativi che permettono al cliente, addirittura, di ricevere indietro una parte di quanto versato nel corso del tempo, per rientrare del mutuo contratto. Come può accadere una cosa del genere? Grazie ai mutui negativi, come nel caso della danese Jyske Bank, che ha di recente lanciato sul mercato un mutuo a 10 anni, a tasso variabile, allo 0,5%.

Jyske Bank è il terzo istituto di credito in Danimarca, e sta dando un esempio – già seguito dalla Finlandia con l’istituto di credito Nordea che proporrà a breve un mutuo a tasso zero - che presto potrebbe approdare anche da noi.

Tassi di interesse negativi e vantaggi per chi stipula un contratto di mutuo

La Germania guarda favorevolmente all’applicazione dei tassi negativi. Può sembrare una contraddizione in termini, ma ha una sua valenza.

Le recenti politiche monetarie introdotte dalla Banca Centrale Europea, infatti, stanno preparando il terreno ad un sistema che potrà sviluppare un nuovo trend: quello dell’applicazione dei tassi negativi in tutta la zona euro. Joachim Wuermeling, membro del Consiglio della Bundesbank, ha recentemente dichiarato: “Da un punto di vista economico, per un banca potrebbe aver senso pagare interessi negativi sui prestiti al posto di pagarne di maggiori in usi differenti”.

Nel breve periodo, quindi, l’assetto potrebbe cambiare in tutta Europa, consentendo alle popolazioni europee di accedere a mutui e surroghe di mutui con condizioni particolarmente vantaggiose.

Mutui: anche in Italia i tassi continuano a mantenersi bassi

Interessiamoci ora della situazione relativa al nostro Paese: i tassi così attraenti, per il fatto di essere più bassi rispetto al passato, sono destinati a durare nel tempo. Il motivo è semplice: gli operatori si aspettano che Christine Lagarde - ora alla guida della BCE - proseguirà sulla strada delle politiche espansive adottate negli ultimi anni da Mario Draghi. Effettivamente, anche il rilancio del Quantitative Easing ha dato un supporto alla situazione che si va delineando, con un ombrello da 20 miliardi al mese destinati a stimolare l’economia europea.

È il momento giusto per accendere un mutuo

Alla luce di quanto appena descritto, è palese come questo sia il momento più opportuno per iniziare seriamente a pensare di chiedere un mutuo, o per surrogare un mutuo già acceso, trasferire cioè il mutuo presso un altro istituto bancario che propone condizioni più vantaggiose. Per iniziare questo passo così importante, niente di meglio che usare uno strumento semplice, immediato e online, quale il comparatore messo a disposizione da MutuiOnline.it.

E per chi desidera trasferire il mutuo già acceso presso un’altra banca, ecco i migliori mutui surroga del giorno.

A cura di Emilia Urso Anfuso
Come valuti questa notizia?
Mutui: le offerte delle banche in vista dei tassi negativi Valutazione: 4,5/5
(basata su 4 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile