Altri marchi del Gruppo:
Trovaprezzi
Prestitionline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 99 99 95 Chiama gratis 800 99 99 95

Mutui giovani: 5 consigli per scegliere quello giusto

Acquistare casa è il traguardo che un po' tutti vogliamo raggiungere nella vita. E oggi, con i tassi di interesse ai minimi storici e i prezzi delle case più appetibili, il sogno può diventare realtà. Per i giovani c’è anche il Fondo di garanzia per i mutui prima casa.

19/02/2021 in MutuiOnline informa

Quest’anno non saranno poche le coppie che convoleranno a nozze e che compreranno casa per progettare il proprio nido d’amore. Certo non tutti i giovani sono in grado di sostenere le spese di un simile investimento, complici la mancanza di liquidità e il precariato lavorativo.

Ecco perché una buona fetta di ragazzi opterà per l’affitto di un immobile. Dall’altra parte, però, va detto che oggi i mutui sono ancor più vantaggiosi rispetto al passato, i tassi di interesse sono ai minimi storici e i prezzi della case sono molto più appetibili.

Acquistare la prima casa è un passo importante nella vita di ciascuno di noi ed è quindi bene ponderare con calma e attenzione questa decisione, in modo da affrontare con serenità anche l’operazione di richiesta del mutuo casa.

Ecco 5 consigli dedicati ai giovani per richiedere il mutuo in modo corretto.

1. Informarsi sulle agevolazioni

Il primo consiglio per scegliere la soluzione giusta tra i migliori mutui per giovani è quello di studiare tutte le agevolazioni possibili destinate a questa categoria. C’è ad esempio il Fondo di garanzia per i mutui prima casa che prevede la concessione di garanzie su mutui dell’importo non superiore ai 250mila euro.

Si tratta di un’agevolazione destinata a giovani coppie; genitori single con figli minori a carico; under 35 con lavoro atipico o anche ai conduttori di case popolari. Per beneficiare di tale misura l’immobile da comprare deve essere adibito a prima casa, deve essere ubicato in Italia e non deve essere un’abitazione signorile o di lusso.

La garanzia del Fondo viene erogata nella misura massima del 50% della quota capitale nel caso in cui l’importo totale non vada oltre i 250mila euro. Il mutuo deve essere concesso da una banca o da una finanziaria aderente al protocollo firmato da Abi e ministero dell’Economia e delle Finanze.

2. Confrontare le offerte del mercato

Il secondo consiglio è quello di confrontare le migliori offerte presenti sul mercato. Con MutuiOnline.it è possibile, senza impegno e gratuitamente, confrontare le proposte di mutuo di 33 banche convenzionate.

I mutui ottenuti mediante il comparatore online sono più convenienti o presentano comunque le stesse condizioni rispetto a quelle che si ottengono rivolgendosi direttamente in banca, con il vantaggio di poter valutare direttamente da casa e in pochi minuti le offerte dei diversi istituti di credito.

3. Scegliere tra fisso e variabile

Il terzo step è quello di valutare con attenzione la scelta tra tasso fisso e variabile. È sicuramente una delle decisioni più importanti per un mutuatario; un bivio a cui si ritrova dinanzi all’atto della stipula di un mutuo. La maggioranza dei mutui stipulati dagli italiani è a tasso fisso: gli italiani optano principalmente per un mutuo in cui l’ammontare degli interessi non cambi per tutta la durata del rimborso. Non ci sono sorprese a seconda delle fluttuazioni dei mercati finanziari. Chi sceglie questa tipologia di mutuo può pianificare tranquillamente il bilancio familiare, ma non potrà ottenere vantaggi, né svantaggi, dalle oscillazioni dei tassi.

Al contrario, un mutuo a tasso variabile ha un costo iniziale inferiore rispetto a un mutuo a tasso fisso, ma le rate possono aumentare o diminuire nel corso del tempo. Questo tipo di mutuo è indicato per chi non teme rischi.

4. Valutare la durata del finanziamento

Il quarto consiglio nella scelta di un mutuo giovani è quello di valutare con attenzione anche la durata del finanziamento, in base alle rispettive esigenze e ai progetti futuri. C’è da dire che comunque si ha sempre l’opportunità di scegliere durante gli anni l’opzione dell’estinzione anticipata.

5. Decidere l'importo richiesto

Come quinto consiglio c’è sicuramente quello di non puntare obbligatoriamente al massimo importo che si può ottenere. L’importo massimo del finanziamento va scelto a seconda della tipologia della casa e alla quantità del proprio reddito.

Una volta scelto il mutuo che più risponde alle proprie necessità, è bene pagare sempre le rate con precisione e puntualità. In questo modo si potrà vivere con maggiore serenità questo passo importante e soprattutto evitare che la propria credibilità creditizia venga compromessa dinanzi al pagamento delle rate del mutuo.

A cura di: Tiziana Casciaro

Confronta i mutui delle migliori banche

Fai un preventivo e risparmia

Parole chiave

mutuo giovani mutuo giovani coppie tasso fisso fondo di garanzia

Articoli correlati