Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Mutui: è un giugno da record assoluto

01/07/2019 in “MutuiOnline informa

Mutui: è un giugno da record assoluto

Sembra un paradosso, ma più la crescita dell’economia italiana rallenta, più nell’area Euro si rimanda il rialzo dei tassi ufficiali, che continuano invece ad abbassarsi e a segnare valori mai rilevati in passato.

È un mese da record quello attualmente in corso, dove i tassi di interesse si sono spinti giù oltre ogni aspettativa, andando a toccare livelli senza precedenti.

Basti dire che il 27 giugno l’Eurirs è precipitato a 0,66% (era 1,09% il 15 aprile) e l’Euribor a 1 mese ha interrotto la sua immobilità dal lontano agosto 2016 (-0,37%) e lo stesso giorno ha segnato -0,39%.

Ma non è tutto, perché la Bce ha annunciato che entro la fine dell’anno ridurrà il tasso sui depositi di 10 punti base: tradotto in cifre, la rata di un mutuo di 130.000 euro dovrebbe scendere, a seconda della durata residua, tra i 7 e i 10 euro. E non si esclude che il taglio sia raddoppiato, di 20 punti base, per un risparmio mensile fino a 20 euro.

La minaccia del debito pubblico sulle rate dei mutui

La situazione critica della nostra economia non porta solo “vantaggi” sui costi dei mutui.

L’aggravarsi del nostro debito pubblico non potrà infatti scamparla sempre e prima o poi la difficoltà delle banche a reperire denaro o a farlo con i costi attuali si riverserà sui consumatori e porterà l’atteso rialzo dei tassi, seppur limitato alla quota di spread riservata alle banche.

I mutui frenano: perché?

In un momento in cui le condizioni per accendere un finanziamento per la casa diventano ideali, ecco invece che la risposta del mercato sembra schizofrenica. La domanda di mutui perde quasi il 9% nel periodo gennaio-aprile (fonte Crif) e l’erogato cala del 6% nel primo trimestre dell’anno.

Come sia possibile questo fenomeno lo spiega Roberto Anedda, direttore marketing del Gruppo MutuiOnline.it. “Il mutuo è un prodotto di medio-lungo periodo e richiede che l’aspirante mutuatario abbia una visione positiva sul futuro. In questo momento le incertezze che arrivano dalla politica non agevolano. Sia per i continui scontri con Bruxelles, sia per i dubbi sull’attuazione della flat tax e sull'ipotesi che questa possa cancellare le detrazioni sulle spese di riqualificazione energetica e quelle sugli interessi passivi dei mutui. Due capisaldi che da tempo facilitano le erogazioni di prestiti per la casa in Italia”.

Chi stipula un mutuo oggi risparmia 300 euro rispetto a inizio anno

L’atteggiamento delle banche è attualmente di assecondare la discesa dei tassi, senza quindi rifarsi sulla quota di spread, e questo ha portato i migliori tassi fissi dei 20 anni - attualmente la durata più richiesta con il 31,1% (dato Osservatorio MutuiOnline) - tra l’1% e l’1,3%. Sui mutui a 30 anni si resta abbondantemente sotto il 2%.

Se si confronta il costo dei mutui attuali con quello di inizio anno, rileviamo una media di 30 punti base di differenza, che su un finanziamento di 130.000 euro a 20 anni oggi significa circa 25 euro al mese, 300 euro l’anno.

E il tasso variabile non è da meno, con le 5 migliori offerte sul portale MutuiOnline.it che oscillano tra lo 0,30% di Credem e lo 0,60% di Monte dei Paschi di Siena (tassi calcolati su un mutuo di 100.000 a 20 anni per un immobile del valore di 200.000 euro). In una situazione così estrema di ribassi, anche una durata di 20 anni potrebbe essere interessante per un tasso variabile, visto il funzionamento dell’ammortamento di questo tipo di mutui che prevede come la maggiore quota di interessi si concentri nella prima metà del piano.

A questo punto, la scelta tra fisso e variabile si fa piuttosto difficile e non è più scontata come un mese fa. Potrebbe ridursi a una mera questione psicologica e quanta attitudine al rischio dispone chi si appresta a stipulare il mutuo, perché un finanziamento a tasso fisso nient’altro è se non un’assicurazione sul futuro.

Saper scegliere è il vero risparmio

Scegliere il mutuo migliore non è cosa da poco. La posta in gioco è alta, perché centrare la soluzione migliore e al tasso più basso può portare un risparmio di migliaia di euro se lo si moltiplica per gli anni di durata di un mutuo.

MutuiOnline.it è il comparatore che consente di arrivare alla soluzione migliore di mutuo e lo fa in maniera competente, veloce e completamente gratuita. L’utente avrà in questo caso due possibilità: consultare la sezione mutuo migliore del giorno oppure richiedere un preventivo personalizzato con le migliori offerte di mutuo attraverso la compilazione di un semplice form, per scegliere quella più conveniente in assoluto che possa fare al suo caso.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Mutui: è un giugno da record assoluto Valutazione: 5/5
(basata su 4 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Istat: il mercato immobiliare cresce a vista d'occhio pubblicato il 06 maggio 2019
Mutui: adesso anche il tasso variabile è un affare pubblicato il 08 luglio 2019
ABI conferma: tassi dei mutui mai così bassi pubblicato il 06 agosto 2019
I migliori mutui di luglio 2019 pubblicato il 12 luglio 2019
Con la tredicesima a Natale ogni mutuo è più buono pubblicato il 18 dicembre 2018
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile