Mercato immobiliare: cresce la quota di chi compra per investire

18/09/2019 in “MutuiOnline informa

Mercato immobiliare: cresce la quota di chi compra per investire

Il mattone è sempre più scelto come investimento da parte degli italiani, in un momento in cui trovano difficoltà a incontrare strumenti in grado di promettere rendimenti interessanti. Per questo, proprio di riflesso ai bassi tassi di interesse e a un’offerta che continua a presentare prezzi interessanti, guardano al mercato immobiliare. Nel nostro Paese la percentuale di acquisti per investimento si conferma al 17,9% per il secondo anno consecutivo e in crescita rispetto al 16,4% registrato nel 2015. Da segnalare che negli ultimi 5 anni la percentuale di acquisti per investimento ha evidenziato una costante crescita. Sono numeri che “ci confermano quindi che l’investimento nel mattone è una componente importante e in crescita del nostro mercato immobiliare”. È quanto riferiscono le più recenti analisi condotte dall’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa, che hanno coinvolto un campione di 21.500 compravendite realizzate attraverso le agenzie affiliate (Tecnocasa e Tecnorete) nel primo semestre del 2019.

Per la prima casa si cercano trilocali o soluzioni indipendenti

Guardando nel dettaglio i dati relativi alla tipologia delle abitazioni compravendute durante la prima parte dell’anno, sempre presso il network, questi evidenziano che a livello nazionale il 76,6% delle transazioni ha riguardato l’abitazione principale, il 5,5% casa vacanza e il restante 17,9%, appunto, acquisti per investimento. Da questa ricerca emerge che chi compra l’abitazione principale per viverci si focalizza sul trilocale (37,6%), seguito dal quadrilocale (20,5%) e dalle soluzioni indipendenti e semi-indipendenti (18,7%) e dai bilocali (16,4%). Rispetto a un anno fa si registra comunque un forte aumento della percentuale di acquisti di soluzioni indipendenti e semi-indipendenti (era al 17,9%), di riflesso al crescente interesse per questa tipologia da parte di chi cerca soprattutto la prima casa. Chi acquista per investimento, sceglie per lo più il bilocale (35,6%), seguito dal trilocale (27,5%).

I venditori cercano soprattutto la liquidità

Per quanto riguarda l’età dei compratori, nel 55,4% dei casi a comprare l’abitazione sono persone con un’età compresa tra 18 e 44 anni, si registra poi un 22,1% di acquirenti tra 45 e 54 anni e percentuali in diminuzione al crescere delle fasce di età. L’indagine rivela che a comprare casa attraverso le agenzie del Gruppo Tecnocasa sono state soprattutto coppie e coppie con figli che compongono il 71,3% del campione, mentre è più bassa la quota di acquirenti single che si attesta sul 28,7%. Percentuali sostanzialmente invariate rispetto al primo semestre del 2018. Analizzando le compravendite dal lato del venditore, nel primo semestre del 2019 la maggior parte dei proprietari lo ha fatto per reperire liquidità (45,7%), seguiti da coloro che hanno venduto per migliorare la qualità abitativa (41,3%) e infine da chi si è trasferito in un altro quartiere oppure in un’altra città (13,0%). Rispetto al primo semestre del 2018 aumenta la percentuale di coloro che vendono per migliorare la qualità abitativa: un anno fa questa quota era infatti al 32,9%.

A questo proposito chi vuole accendere un mutuo per finalizzare il desiderio di migliorare la propria condizione abitativa può consultare MutuiOnline.it, dove può comparare le varie offerte delle banche, disegnare un finanziamento in base alle rispettive necessità, scegliere quello più conveniente e anche sottoscriverlo. Lo stesso sito fornisce inoltre una panoramica aggiornata sul mercato del credito e notizie relative, come quella dal titolo “I migliori mutui prima casa di settembre 2019”.

A cura di Fernando Mancini
Come valuti questa notizia?
Mercato immobiliare: cresce la quota di chi compra per investire Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile