Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Il trend per il 2019 del mercato delle case

27/05/2019 in “MutuiOnline informa

Il trend per il 2019 del mercato delle case

Le variazioni positive che hanno interessato il mercato immobiliare italiano negli ultimi anni potrebbero proseguire anche nel 2019. La previsione è riportata in un’indagine presentata a Roma dalla FIAIP, la Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali, che ha stimato alla fine dei 12 mesi un aumento delle transazioni del 2%.

A ribadire il concetto è il presidente del Centro Studi FIAIP, Mario Condò de Satriano, che traccia anche un primo bilancio del periodo gennaio-marzo. “I primi tre mesi del 2019 sono all’insegna della stabilità, ma va comunque considerato che è un periodo pre-elettorale, quindi per definizione abbastanza stabile. I due driver che servono al mercato immobiliare sono la fiducia delle famiglie, che sorprendentemente è nel positivo, e i tassi di interesse, la disponibilità delle banche ad erogare mutui. Per il 2019 prevediamo un leggero aumento delle compravendite e prezzi stabili. Continuerà a essere un anno favorevole per chi vuole comprare casa e investire”.

Il report sottolinea anche il ritorno del piccolo risparmiatore a investire sul mattone, che nei centri più grandi e di interesse culturale, turistico o professionale, riesce a rendere una percentuale vicina al 6%.

L’andamento dello scorso anno

Secondo la Federazione le transazioni del settore residenziale sono cresciute del 6,6%. Il rialzo delle compravendite è da attribuire a diversi fattori, come ad esempio il mantenimento di condizioni di credito particolarmente convenienti da parte delle banche e l’aumento dell’offerta di case sul mercato.

Le tipologie di immobili più richieste sono state ancora una volta i bilocali e i trilocali, soprattutto se situati in zone centrali e semicentrali. Per quanto riguarda i prezzi, le abitazioni hanno registrato un calo del 2,5% su base annua: il segno meno ha riguardato anche negozi (-4,3%), uffici (-4,7%) e capannoni (-5,3%). In merito al residenziale delle grandi città, la ricerca evidenzia come le percentuali negative abbiano interessato Genova, -1,7%, Roma, -1,5%, e Torino, -1,1%; situazione opposta invece a Bologna, +2,7% e Firenze, +2,3%. L’incremento più consistente lo raggiunge Milano, +6,2%, che negli ultimi anni ha messo in atto un vero e proprio piano di riqualificazione urbana.

Il mercato del credito continua a essere favorevole agli utenti

Nella news “Mutui: le banche tornano a tagliare i tassi” abbiamo riportato la perdita di punti da parte dell’Irs (l’indice sulla base del quale viene calcolato il mutuo a rata costante), un trend che ha portato i tassi fissi ai valori minimi – l’1,50% per i finanziamenti a 20 anni più convenienti. Per il mutuo a rata variabile, l’Euribor a 1 e 3 mesi sta viaggiando sempre in territorio negativo, -0,37% e -0,31%, con il livello dei tassi indicizzati che è rimasto tendenzialmente stabile.

Un consiglio per trovare il giusto finanziamento

Ricordiamo ancora una volta che MutuiOnline.it consente di individuare la migliore opportunità di finanziamento sul mercato grazie a un’offerta che è personalizzata in base alle esigenze dei singoli utenti. In più, fornisce il mutuo migliore del giorno: quello a tasso fisso più conveniente per una generica richiesta del 20 maggio (impiegato 35enne residente a Milano, reddito 2.600 euro mensili, importo del mutuo prima casa di 100.000 euro da restituire in 30 anni, valore dell’immobile di 200.000 euro) è della Banca Monte dei Paschi di Siena. La rata mensile è di 354,8 euro al Tan dell’1,70% (Taeg 1,92%), mentre i costi da sostenere sono solo quelli per la perizia, di 300,00 euro.

Per l’indicizzato si distingue invece Mutuo Tasso Variabile di Credem, che propone una rata mensile di 294,09 euro (Tan 0,38%, Taeg 0,69%) e spese di istruttoria e perizia per 1.200,00 euro e 280,00 euro.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Il trend per il 2019 del mercato delle case Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile