Altri marchi del Gruppo:
Trovaprezzi
Prestitionline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 99 99 95 Chiama gratis 800 99 99 95

DL Ristori bis: le nuove misure per sostenere l’economia nazionale

Per ciò che riguarda i sostegni alle imprese, il governo ha pianificato uno stanziamento pari a 340 milioni di euro fino alla fine del 2020. Nel caso in cui anche nel 2021 si dovesse continuare ad osservare un rialzo della curva dei contagi, sono già previsti altri 70 milioni di euro.

11/11/2020 in MutuiOnline informa

A pochi giorni dall’approvazione del Decreto Ristori ecco arrivare un nuovo decreto con altre misure atte a sanare, almeno un poco, la situazione economica che sta precipitando a causa delle nuove chiusure di molte attività produttive, decise dal governo per mitigare gli effetti di quella che sembra una nuova ondata di diffusione del Sars Cov2.

Con il Decreto Ristori bis si amplia la platea dei beneficiari di sostegni economici e agevolazioni fiscali, e in questo articolo analizziamo i punti salienti di tali provvedimenti.

Le somme stanziate

Per ciò che riguarda i sostegni alle imprese, il governo ha pianificato uno stanziamento pari a 340 milioni di euro fino alla fine del 2020. Nel caso in cui, anche nel 2021 si dovesse continuare a osservare un rialzo della curva dei contagi, sono già previsti altri 70 milioni di euro.

234 milioni, sempre per l’anno 2020, sono messi a disposizione per finanziare il credito d’imposta sugli affitti, mentre per il 2021 la cifra stanziata è pari a 78 milioni di euro.

Infine, per aiutare i comuni italiani, che non stanno subendo un abbattimento degli introiti causato dalla cancellazione del versamento della prima e della seconda rata dell’IMU, ecco un tesoretto di 38 milioni.

Contributi a fondo perduto aumentati per il settore della ristorazione

È indubbio che sia il settore della ristorazione a subire il contraccolpo peggiore, seguito da quello del turismo e via via tutti gli altri comparti produttivi oggetto di chiusure o limitazioni degli orari di apertura. Per tentare di tamponare la situazione, anche nel DL Ristori bis è previsto un contributo a fondo perduto – in precedenza era stato inserito nel DL Rilancio ed era pari al 150% - che viene aumentato al 200%.

Stavolta, però, contrariamente alle regole stabilite nel DL Rilancio che stabiliva un tetto massimo reddituale pari a 5 milioni,  questi limiti sono stati rimossi, ampliando in tal modo la platea dei beneficiari. Solo per questa misura lo stanziamento è di 2 miliardi di euro.

ATTENZIONE: per ciò che riguarda il pagamento dell’I.V.A. e delle ritenute di Novembre, esse sono sospese unicamente per le attività che si trovano sui territori in fascia arancione o in fascia rossa.

Cancellato il versamento della seconda rata IMU

Le attività con sede nelle zone arancioni e rosse non dovranno versare la seconda rata dell’IMU, ricordando però che solo i contribuenti che sono titolari d’impresa e contemporaneamente proprietari delle mura dei locali all’interno dei quali essa si svolge sono interessati all’agevolazione.

Slitta il versamento dell’acconto Irap e Ires per i contribuenti ISA

Per chi fa impresa all’interno delle zone rosse, e fa parte dei contribuenti ISA – con Indici Sintetici di Affidabilità – slitta l’acconto Irap e Ires, che dovrà essere versato entro il 30 Aprile 2021.

ATTENZIONE: secondo quanto stabilisce il Decreto Ristori bis, stavolta non sarà necessario dimostrare un abbattimento dei volumi di affari causato dalle chiusure delle attività produttive.

Stop al versamento dei contributi previdenziali

Il governo ha deciso di sospendere il versamento dei contributi previdenziali stabilendo però una regola: 

  • Per chi risiede nelle zone rosse e arancioni la sospensione è di due mesi
  • Per chi risiede nelle zone gialle la sospensione è di un mese

Un nuovo Bonus Baby Sitter

I genitori che non possono usufruire dello smart working possono ottenere il Bonus Baby Sitter che consiste in un’erogazione di 1.000 euro. Anche nel caso in cui nel nucleo familiare abiti una persona disabile si può ottenere il bonus. Per ciò che concerne invece i congedi parentali per i genitori lavoratori con figli che studiano con la DAD – Didattica A Distanza – è permesso fare richiesta del congedo parentale. Il congedo straordinario, riservato ai lavoratori dipendenti, sarà retribuito al 50%.

Estensione della Cassa Integrazione

Nella seconda versione del Decreto Ristori è stata inserita l’estensione della Cassa Integrazione anche per il lavoratori che risultino in forza lavoro al 29 Ottobre 2020.

Indennizzi a fondo perduto

Nuove chiusure sono state imposte di recente ai centri commerciali, che devono restare chiusi nei giorni prefestivi e festivi, a esclusione delle attività interne come tabaccai, farmacie ed edicole, ai musei, alle palestre e alle piscine (ma non ai circoli sportivi), alle lavanderie industriali, agli zoo, al settore cerimonie ed eventi.

Alcune figure professionali hanno dovuto bloccare la loro attività, tra cui guide turistiche, fotografi, interpreti: per queste imprese e questi professionisti, è pronto un indennizzo a fondo perduto.

L’Agenzia delle Entrate erogherà direttamente i bonus previsti

La preoccupazione di imprese e professionisti è quella di esser costretti a chiudere per sempre i battenti a causa dei mancati introiti. Per tale ragione, dal governo arrivano ampie rassicurazioni in merito alle tempistiche di erogazione dei ristori, la cui gestione è stata affidata direttamente all’Agenzia delle Entrate.

Chi ha già ricevuto i bonus nella tornata precedente non dovrà far altro che attendere il versamento della somma prevista sul proprio conto corrente entro la fine di Novembre. Per tutti gli altri è necessario presentare l’istanza per ottenere quanto previsto entro la fine di Dicembre 2020.

Conclusioni 

Sono molte le criticità scaturite dall’avvento dell’emergenza sanitaria, non solo di ordine medico sanitario ma anche economico. Le conseguenze possono essere drammatiche se non si riflette attentamente sulle priorità a livello nazionale. qualcosa si sta muovendo, i ristori arriveranno anche se sarà una goccia nell’oceano di un sistema dissestato dal Sars Cov2 che serpeggia tra noi ed è necessario combatterlo con la massima attenzione.

A cura di: Emilia Urso Anfuso

Confronta i mutui delle migliori banche

Fai un preventivo e risparmia

Parole chiave

decreto mutui fisco

Articoli correlati