Altri marchi del Gruppo:
Trovaprezzi
Prestitionline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 99 99 95 Chiama gratis 800 99 99 95

Decreto Ristori: aiuti in arrivo per professionisti e imprese

Tra le misure governative il DL Ristori è quello che più interessa imprese e professionisti, in quanto al suo interno sono previsti appunto i ristori economici che il governo farà arrivare in breve tempo e direttamente sui conti correnti dei destinatari.

07/11/2020 in MutuiOnline informa

La curva dei contagi continua a salire, il governo è costretto a varare nuovi decreti anche per sostenere l’economia nazionale, messa in ginocchio dall’avvento della pandemia e dalle necessarie chiusure di determinati settori, quelli più a rischio di assembramenti. Ristorazione e turismo sono i due comparti che, a livello nazionale, soffrono maggiormente gli scossoni di queste nuove misure restrittive. Le manifestazioni di scontento, da Nord a Sud, infiammano le piazze italiane.

Non è una situazione facile da gestire, ed è indubbio che il periodo storico sia tra i peggiori dai tempi della Seconda Guerra Mondiale. Chi si aspettava che un virus potesse realizzare tutti questi problemi e in così poco tempo?

Ecco quindi che la politica è tornata a lavorare alacremente per trovare soluzioni, anche in ordine di sostegni economici alle varie fasce produttive, che rischiano di chiudere i battenti definitivamente se non si dovesse riuscire a limitare il numero di contagi.

Tra le più recenti misure governative, il DL Ristori è quello che più interessa imprese e professionisti, in quanto al suo interno sono previsti appunto i ristori economici che il Premier Giuseppe Conte ha assicurato che farà arrivare in breve tempo, e direttamente sui conti correnti dei destinatari.

Le categorie che riceveranno i ristori economici previsti dal governo

Le imprese e i lavoratori per cui sono previsti ristori economici, sono quelli che operano nei seguenti comparti produttivi:

  • Proprietari e gestori di palestre e piscine
  • Ristoratori
  • Chi lavora nel mondo dello spettacolo
  • Artigiani che stanno subendo un consistente calo nelle vendite dovuto alle chiusure anticipate o totali

Come ha dichiarato il Presidente del Consiglio Conte durante una recente conferenza stampa, questi aiuti economici serviranno a non creare maggiori disuguaglianze in un periodo storico che rischia di allargare la forbice in tal senso.

Cinque miliardi di stanziamento

In questa fase il governo ha messo sul piatto della bilancia uno stanziamento pari a 5 miliardi di euro, che il Ministro Gualtieri ha indicato essere come “Una massa consistente di risorse economiche” e ha aggiunto che i sostegni saranno erogati in tempi molto brevi.

Contributi a fondo perduto per 300.000 imprese

Già a partire da questo mese di Novembre, le oltre 300.000 imprese che nella prima fase avevano già percepito le agevolazioni economiche, riceveranno il contributo a fondo perduto. Sarà l’Agenzia delle Entrate a occuparsi degli accrediti diretti sui conti correnti di chi ne ha diritto.

Coloro che, invece, non avevano presentato la domanda in precedenza, potranno farlo subito e ricevere gli importi entro dicembre 2020.

Importo raddoppiato per i settori chiusi

Il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha assicurato che le attività costrette a chiudere totalmente riceveranno importi raddoppiati. Queste le imprese che obbligate a chiudere per decreto:

  • Piscine
  • Palestre
  • Cinema
  • Teatri

Seconda rata IMU cancellata

Ecco un’altra misura che darà un poco di ossigeno ai contribuenti, relativa al versamento della seconda rata dell’IMU che è in scadenza entro il 16 dicembre. La buona notizia è che è stata cancellata, e si dovranno attendere nuove disposizioni da parte del governo.

Altre misure economiche importanti

All’interno del DL Ristori sono contenute altre misure molto importanti, come la proroga della Cassa Integrazione per una durata di ulteriori sei mesi, la sospensione dei versamenti contributivi prevista per i datori di lavoro del settore agricolo che abbiano subito la riduzione dell’attività a causa della pandemia e per almeno quattro mesi.

Inoltre, i lavoratori del settore dello spettacolo e del turismo riceveranno un sostegno economico pari a 1.000 euro.

Conclusioni

Sono tempi durissimi ed è necessario attendere che la situazione di emergenza sanitaria si plachi permettendo alla nazione di tornare a una vera normalità. Nessuno di noi sa quando questo avverrà, ma nel frattempo è bene non lasciarsi andare alla disperazione e trovare soluzioni che possano sostenere famiglie, lavoratori e imprese.

Nel frattempo il governo sta già lavorando a un nuovo decreto per sostenere altre imprese e lavoratori: il DL Ristori Bis.

A cura di: Emilia Urso Anfuso

Confronta i mutui delle migliori banche

Fai un preventivo e risparmia

Parole chiave

decreto governo coronavirus

Articoli correlati