Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Comprare casa in Europa con lo stipendio: Londra la più cara, Lisbona a buon mercato

11/06/2019 in “MutuiOnline informa

Comprare casa in Europa con lo stipendio: Londra la più cara, Lisbona a buon mercato

Quanti anni di stipendio occorrono per acquistare una casa? Dipende da dove si compra, perché i tempi variano molto a seconda che si rimanga in Italia o si decida di andare all’estero e acquistare ad esempio a Londra, Parigi o Amsterdam.

A determinare lo sforzo in termini monetari di diventare padroni di casa ci sono di base due fattori. Il primo è stabilito dal potere di acquisto degli abitanti, in sostanza la capacità di reddito, e a dirla breve i giovani adulti oggi percepiscono stipendi molto bassi rispetto a quelli dei loro padri. L’altro fattore è determinato dai prezzi, la seconda variabile importante che interviene nel momento in cui si decide di acquistare.

Proprio riguardo ai prezzi, più volte abbiamo riportato nelle nostre news la posizione dell’Italia che continua a rimanere indietro rispetto al resto dell’Europa in termini di valori del mercato immobiliare.

Anche in “Prezzi delle case ancora in discesa: dal nuovo la molla per la ripresa” scriviamo come la buona salute del mercato immobiliare sia minacciata proprio dai prezzi, in calo dello 0,2% nel 2018 secondo il Rapporto Immobiliare 2019 dell’Agenzia delle Entrate e dell’ABI.

Una discesa che si ridimensiona nel 2018 ma che arriva da 5 lunghi anni di perdite: erano -5,7% nel 2013, -4,4% nel 2014, -2,6% nel 2015, -0,8% nel 2016 e -0,4% nel 2017. Il dato dello 0,2% dello scorso anno segna probabilmente la strada verso la stabilità, quella che ci si aspetta per questo 2019, ma che non è certo la via per il decollo dell’immobiliare.

La situazione nel resto d’Europa

Ad aggiornarci sul potere di acquisto dei cittadini nelle metropoli d’Europa c’è un’indagine di Moody's, secondo la quale le città d’Europa in cui il potere d'acquisto dei cittadini si è ridotto maggiormente sono Parigi, Amsterdam e Londra. Nella capitale più romantica del mondo servono ben 22 anni di stipendio per permettersi una casa, che si riducono a 18,7 ad Amsterdam e 18,3 a Londra, tre dati ben sopra la media dei 15 anni registrati nel Vecchio Continente. Lo stesso dato medio è aumentato parecchio negli ultimi 12 anni, visto che sempre secondo le rilevazioni della società di ricerche americana nel 2007 servivano in media 12 anni di reddito.

Molto più facile diventare proprietari di casa a Milano e Roma, dove per acquistare casa occorrono rispettivamente 11,8 e 12,1 anni.

Il reddito condiziona il potere d’acquisto

La causa di questa disparità di tempi si deve evidentemente al reddito percepito, che ad Amsterdam risulta di circa 17.500 euro l'anno, tra i più bassi rilevati se si pensa che a Londra invece si guadagnano in media 24.600 sterline l’anno (corrispondenti circa a 28mila euro) e a Parigi ben 36.300 euro. Discreto il potere di acquisto dei potenziali acquirenti milanesi, che fanno registrare un reddito medio percepito di 21.400 euro, mentre a Roma ci si ferma a 17.800.

Cosa si compra con il reddito disponibile

Quello che si riesce a portare a casa dipenderà non solo dal reddito percepito, ma evidentemente anche dai prezzi degli immobili. A Parigi, dove si registrano tra i prezzi più alti d’Europa, con 665mila euro si potrà acquistare un appartamento da 70 metri quadri, a Londra lo stesso appartamento costerà 460 mila sterline e quindi circa 520 mila euro, mentre ad Amsterdam basteranno 383 mila euro. Va molto meglio a chi invece decidesse di comprare un appartamento a Milano o Roma, perché per la stessa metratura dovrà sborsare “solo” 253 mila euro e 214.500 euro, mentre il prezzo più basso lo paga chi compra a Lisbona, dove 70 metri quadri costano 193 mila euro e 11,5 anni di stipendio.

Un’altra importante variabile all’acquisto: il mutuo

Perché il potere di acquistare una casa dipende tanto anche dal costo dei mutui e dalla percentuale di finanziabilità consentita dalle banche dei vari Paesi. Così, mentre ad Amsterdam chi non dispone di un gruzzolo di partenza potrà ottenere il 100% del valore della casa, a Milano la finanziabilità sarà del 65% e solo per alcune banche arriverà all’80%, come a Parigi o Berlino.

Dall’analisi emerge anche che le durate più lunghe vengono concesse a Lisbona, dove vengono concessi prestiti anche a 35 anni con una media di ammontare di rimborsi per 6.500 euro, mentre a Parigi e Roma la durata media dei rimborsi è di 20 anni, con un esborso di 41.500 euro nella prima città e 13.300 euro nella Capitale.

Come ridurre l’incidenza della rata del mutuo

La risposta è trovare un mutuo conveniente, che possa portare mensilmente un risparmio tale da rendere la rata sostenibile. Perché, contrariamente a quanto si possa pensare, c’è differenza tra mutui di banche differenti e il mutuo migliore può portare anche a un risparmio molto importante. Per capirlo basta confrontare le proposte di MutuiOnline.it, il comparatore leader in Italia che cerca e mette a confronto le migliori occasioni sul mercato.

Solo a titolo di esempio, una somma di 150.000 richiesta da un residente di Milano per finanziare l’acquisto di un immobile del valore di 250.000 euro a 20 anni, avrà come soluzione migliore a tasso fisso il Mutuo di Widiba. La rata mensile è di 720,42 euro al mese al Tasso Fisso dell’1,45% (IRS 20A+0,50%) e Taeg 1,52%. Widiba offre un mutuo 100% digitale, con gestione online e perizia e assicurazione obbligatoria casa gratuite.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Comprare casa in Europa con lo stipendio: Londra la più cara, Lisbona a buon mercato Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile