Altri marchi del Gruppo:
Trovaprezzi
Prestitionline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 99 99 95 Chiama gratis 800 99 99 95

Come acquistare la prima casa con un mutuo: le migliori offerte di aprile

Pubblicato il 04/04/2020 in MutuiOnline informa

Aggiornato il 03/06/2020

Il mutuo prima casa, tra i più richiesti nel nostro paese, è un prestito ipotecario destinato a chi ancora non risulta proprietario di un immobile. I benefici di richiedere un mutuo prima casa sono tanti; numerose, infatti, le agevolazioni rivolte a coloro che desiderano comprare, ristrutturare o costruire le proprie quattro mura.

Prevista, ad esempio, una detrazione dall’Irpef degli interessi passivi pagati alla banca, inclusi gli oneri accessori. Parliamo di una detrazione del 19% su un importo massimo di 4.000 euro. La percentuale viene calcolata sempre nella misura del 19% anche nel caso di costruzione o ristrutturazione della prima casa, ma su un importo massimo di 2.585,28 euro.

Tasso fisso o variabile?

Una rata costante per stare più sereni e progettare il futuro senza inconvenienti o una rata che cambia con il passare del tempo a seconda delle oscillazioni del mercato? È tra gli interrogativi più gettonati tra coloro che intendono stipulare un mutuo casa.

Con il tasso fisso si sceglie di non correre rischi di natura finanziaria. Il tasso sarà costante per tutta la durata del finanziamento. Il discorso cambia quando, invece, si opta per il tasso variabile. In questo caso, infatti, il mutuatario è consapevole che la rata potrà subire dei cambiamenti in base all’andamento del mercato. Questo finanziamento è adatto per coloro che non temono i rischi e che sono capaci di poter sostenere possibili aumenti dell’importo mensile delle rate.

I migliori mutui prima casa a tasso fisso

Facciamo una simulazione di mutuo prima casa a tasso fisso e supponiamo che a farne richiesta sia un impiegato di 35 anni, residente a Milano, che percepisce un reddito di 2.600 euro mensili. Ipotizziamo che l’importo del mutuo sia pari a 100.000 euro, il valore dell’immobile sia di 200.000 euro e che la durata del mutuo sia di 30 anni. La rilevazione è stata effettuata nella giornata del 4 aprile.

La soluzione migliore è Mutuo a tasso fisso Iwbank che prevede una rata mensile di 312,54 euro (Tan 0,80% e Taeg 0,90%). Tra i principali vantaggi l’assenza di spese di perizia e di gestione. Il finanziamento è destinato a maggiorenni che alla scadenza della durata contrattuale non superino i 75 anni di età.

Il tasso fisso è valido per tutta la durata del finanziamento. Obbligatoria la polizza incendio del fabbricato; il costo è sostenuto interamente dalla banca. Inoltre non sono previste penali in caso di estinzione anticipata.

Molto conveniente per l’acquisto della prima casa è Mutuo a tasso fisso di Ubi Banca che prevede una rata mensile di 312,54 euro (Tan 0,80% e Taeg 0,96%). Non sono previste spese di gestione periodica. Il finanziamento è destinato a persone maggiorenni che hanno un’età massima di 80 anni alla scadenza del mutuo.

Il massimo importo finanziabile è pari all’80% del minore tra il valore di perizia dell’immobile e l’importo di compravendita dichiarato nell’atto. Non può andare oltre i 500.000 euro. Anche in questo caso il tasso è costante per tutta la durata del mutuo.

I migliori mutui prima casa a tasso variabile

Passiamo ad una simulazione di mutuo prima casa a tasso variabile e ipotizziamo che a farne richiesta sia un impiegato di 35 anni residente a Milano che percepisce un reddito di 2.600 euro mensili. Supponiamo, inoltre, che l’importo del mutuo sia pari a 100.000 euro, il valore dell’immobile sia di 200.000 euro e che la durata del mutuo sia di 30 anni. La rilevazione è stata effettuata sempre nella giornata del 4 aprile.

In prima posizione si piazza Mutuo Tasso variabile Credem con una rata mensile di 294,04 euro (Tan 0,38% e Taeg 0,67%). L’erogazione dell’importo avviene all’atto e inoltre il mutuatario può utilizzare un’app per essere sempre aggiornato in tempo reale.

Il mutuo è rivolto a tutti coloro che hanno un’età maggiore di 18 anni e che non superano i 75 anni alla scadenza del mutuo. I richiedenti devono disporre di un reddito certo e ottenuto in modo continuativo. L’assicurazione incendio e scoppio è obbligatoria. Non sono previste penali in caso di estinzione anticipata. Richiesta come garanzia l’iscrizione ipotecaria di 1° grado per un importo del 150% del valore erogato.

Conveniente il Mutuo Unicredit Tasso Variabile che prevede una rata mensile di 298,40 euro (Tan 0,48% e Taeg 0,59%). Tra i principali vantaggi di questo finanziamento: le spese periodiche gratuite e le spese di istruttoria ridotte. Il mutuo è rivolto a tutti coloro che operano per finalità personali e non legate, dunque, alle attività imprenditoriali, professionali, artigianali e commerciali che casomai svolgono.

Alla scadenza del mutuo il richiedente non deve avere oltre gli 80 anni compiuti. Il soggetto è tenuto a sottoscrivere una polizza obbligatoria incendio e scoppio da scegliere tra quelle offerte dalla banca o tra quelle disponibili sul mercato. Tra le garanzie richieste vi è l’iscrizione ipotecaria di primo grado pari al 150% del valore del mutuo.

A cura di: Tiziana Casciaro

Confronta i mutui delle migliori banche

Fai un preventivo e risparmia

Parole chiave

mutuo prima casa agevolazioni prima casa miglior mutuo prima casa

Articoli correlati