Altri marchi del Gruppo:
Trovaprezzi
Prestitionline.it
Segugio.it
Chiama gratis 800 99 99 95 Chiama gratis 800 99 99 95

Che cos’è e a cosa serve il rogito notarile?

la vendita è il contratto che ha per oggetto il trasferimento della proprietà di una cosa verso il corrispettivo di un prezzo. Prima di procedere con la vendita le parti stipulano un contratto preliminare. L’ulteriore passaggio è la stipula dell’atto conclusivo: il rogito.

02/06/2021 in MutuiOnline informa
Tutte le informazioni sul rogito notarile

Che cos’è e a cosa serve il rogito notarile?

Per capire che cos’è il rogito dobbiamo partire dalla vendita. Secondo l’art. 1470 del Codice Civile la vendita è il contratto che ha per oggetto il trasferimento della proprietà di una cosa o il trasferimento di un altro diritto verso il corrispettivo di un prezzo.

Prima di procedere con la vendita, acquirente e venditore stipulano un contratto preliminare o compromesso, contenente tutti i dati dell’immobile ed il prezzo della compravendita. L’ulteriore passaggio prima della data di consegna dell’immobile è la stipula dell’atto conclusivo: il rogito. 

Entrambe le parti presenzieranno davanti al notaio con i propri documenti d’identità e le planimetrie catastali dell’immobile oggetto di compravendita; in tale contesto avverrà la lettura del contratto e la firma.

Pertanto si può affermare che il rogito è un atto formale, un atto notarile o atto pubblico di vendita attraverso cui viene formalizzato il passaggio di proprietà di una casa, di un garage, oppure di un terreno ed il prezzo che colui che acquista l’immobile o il garage o il terreno ha corrisposto al venditore; il prezzo dell'acquisto viene già concordato ed accettato in precedenza e viene inserito all'interno del documento redatto dal notaio, affinché ve ne sia traccia ufficiale.

Che ruolo ha il notaio nella redazione del rogito?

Il notaio ha un ruolo fondamentale, in quanto tutto avviene in sua presenza. È anche colui che legge pubblicamente, dinanzi alle due parti ovvero il venditore e il compratore, l'intero contratto. Egli verifica la regolarità della documentazione richiesta: infatti, deve garantire che l’atto di compravendita avvenga secondo le norme di legge e che questo sia un atto pubblico e sia conforme al contratto preliminare (compromesso iniziale). Il notaio, inoltre, ha il compito di provvedere alla trascrizione della compravendita presso la Conservatoria entro 20 giorni dalla firma. Deve inoltre iscrivere l’ipoteca in caso di mutuo online o tradizionale, ed infine verificare tutta la documentazione relativa alle norme edilizie e catastali dell’immobile.

In sintesi per concludere un atto di compravendita in maniera regolare è fondamentale la figura del notaio: la regolarità della transazione è data dal rogito notarile stesso che rende formale ed ufficiale il passaggio di proprietà dal venditore al compratore. Pertanto la scelta di un notaio di fiducia e la sua presenza risulta fondamentale al fine di tutelare le parti da eventuali brutte sorprese.

Che obblighi ha il venditore?

Il venditore ha l’obbligo innanzitutto di consegnare l’immobile nei tempi decisi con l’acquirente e fornire all’acquirente stesso tutta la documentazione relativa allo stato dell’immobile, dovrà poi segnalare al notaio i dati della concessione edilizia dell’immobile e preoccuparsi di svincolare l’immobile da eventuali vizi e pendenze che potrebbero gravare sull’acquirente. Il venditore, inoltre deve pagare tutte le tasse e le spese condominiali fino alla data della vendita.

Che cosa deve contenere il rogito?

Il rogito è un attestato che viene scritto al computer su dei fogli protocollo che compongono un unico fascicolo insieme ai vari documenti allegati. Una copia del fascicolo rimane al notaio, una copia andrà al venditore ed una copia all’acquirente, ed una copia sarà depositata presso la Conservatoria entro e non oltre il ventesimo giorno dalla data della firma dell’atto.

Il rogito deve contenere:

  • la documentazione attestante il valore di cessione dell’immobile, ovvero quanto si paga per quella casa specifica – o per qualsiasi altro bene immobile che sia oggetto di compravendita;
  • le modalità di come deve avvenire il pagamento della compravendita, i dati dell’eventuale mediatore a cui ci si è rivolti per la compravendita;
  • le spese (diritti di segreteria per ottenere copie di certificati da allegare all'atto notarile) che il notaio ha sostenuto per la redazione del rogito casa.
A cura di: Federica Izzo

Confronta i mutui delle migliori banche

Fai un preventivo e risparmia

Parole chiave

rogito spese notarili rogito utilizzo rogito

Articoli correlati