Aumentano i pensionati che acquistano la casa vacanza

13/05/2019 in “MutuiOnline informa

Aumentano i pensionati che acquistano la casa vacanza

È ancora alta l’attenzione dei pensionati verso il mercato immobiliare, che nel solo secondo semestre del 2018 hanno effettuato il 7,8% delle compravendite totali: lo dice un’indagine delle agenzie affiliate Tecnocasa e Tecnorete, confermando che il dato è in linea con quanto rilevato negli stessi sei mesi dell’anno precedente.

Il 64% degli ex lavoratori ha comprato l’abitazione principale, mentre il 25,3% si è rivolto al mercato per uso investimento, percentuale questa in calo dell’1,4% rispetto a 12 mesi prima. Tornano a essere particolarmente apprezzate le case vacanza, che con il 10,7% delle preferenze sono salite di quasi il 2% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Piacciono le soluzioni con due o tre stanze

Le compravendite dei soggetti in pensione si sono concentrate maggiormente sui trilocali, il 37,1%, ma è alta anche la percentuale di chi acquista i bilocali, il 30,2%, mentre seguono con un distacco consistente i quadrilocali, scelti dal 14,1% degli acquirenti. Per quanto riguarda le soluzioni indipendenti, come ad esempio ville, villette e rustici, le transazioni si attestano al 12,6%.

Più di un pensionato su dieci compra con un mutuo

La ricerca ha constatato che il 13,1% degli scambi è stato effettuato con l’ausilio di un mutuo, mentre l’86,9% è avvenuto senza rivolgersi a un intermediario del credito. Quanto rilevato si spiega con la maggiore disponibilità economica dei pensionati, che per la spesa dell’immobile possono utilizzare la liquidazione e gli eventuali risparmi accumulati durante la vita lavorativa.

Il finanziamento più vantaggioso è per tutti

Ricordiamo gli accorgimenti da seguire nella scelta del prestito giusto, che riepiloghiamo nella nostra precedente news “Mutuo: come scegliere quello giusto”. In particolare, è bene fare attenzione al Taeg, Tasso annuo effettivo globale, visto che un differenziale troppo alto con il Tan (Tasso nominale annuo) è il segnale di un finanziamento che riserva sicuramente costi inattesi.

Sei un pensionato e necessiti di un mutuo?

Rivolgiti a MutuiOnline.it, il portale leader nel mercato italiano che individua e confronta i prestiti per la casa più convenienti sul mercato. Ecco qualche proposta di mutuo aggiornata al 3 maggio 2019. Simulando la richiesta di un generico cliente – pensionato di 62 anni, proposta di acquisto per una seconda casa del valore di 200 mila euro, mutuo a tasso fisso di 90 mila euro da rimborsare in 15 anni – residente a Gallipoli (provincia di Lecce), si distingue la soluzione di UBI Banca, che offre una rata mensile di 544,60 euro al tasso dell’1,15% (Taeg 1,70%) e spese di istruttoria e perizia rispettivamente di 600,00 e 275,00 euro.

Per quanto riguarda il tasso variabile, la maggiore convenienza arriva da Hello Bank! di BNL Gruppo PNB Paribas, che con Hello! Home Variabile prevede una rata di 524,21 euro (Tasso 0,63% e Taeg 1,06%), spese di istruttoria per 400,00 euro e costi di perizia di 300,00 euro. Ricordiamo che per l’erogazione del mutuo è necessaria la presenza di un conto corrente Hello bank! di pari intestazione.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Aumentano i pensionati che acquistano la casa vacanza Valutazione: 5/5
(basata su 3 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
I migliori mutui prima casa di settembre 2019 pubblicato il 14 settembre 2019
Mutui: surroghe e tasso fisso le star del mercato pubblicato il 12 novembre 2019
I migliori mutui ristrutturazione di ottobre 2019 pubblicato il 29 ottobre 2019
Acquistare casa: le dritte per non sbagliare pubblicato il 25 ottobre 2019
La breve guida alla scelta del mutuo migliore pubblicato il 18 ottobre 2019
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile