Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Prezzi in ribasso per le case in montagna

16/12/2018 in “MutuiOnline informa

Prezzi in ribasso per le case in montagnaLe case in montagna convengono e piacciono anche agli stranieri. A dirlo è l’analisi condotta dall’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa che riscontra come gli immobili turistici nelle località montane abbiano registrato prezzi in diminuzione dell’1,1% nel primo semestre del 2018 rispetto allo stesso periodo del 2017.

Guardando le stime nel dettaglio si nota come in Valle d’Aosta il ribasso sia stato dell’1,7%, mentre vince la medaglia per la contrazione più forte il Piemonte con un -6,0%, attribuibile probabilmente alle cattive performance delle località minori. In definitiva la domanda è in ripresa, orientata su piccole abitazioni che permettano di restare entro i 300mila euro di budget.

I tipi di casa in montagna più richieste sono i bilocali o dei piccoli trilocali. Fondamentale è che siano in buono stato. Vincono tra tutte le abitazioni caratteristiche, in pietra o in legno e soprattutto a pochi chilometri di distanza dalle piste da sci. Rispetto allo stesso periodo del’anno scorso non è cambiato molto, però si è registrata una maggiore attenzione da parte degli acquirenti stranieri che optano sempre di più per le località sciistiche dove le infrastrutture sono migliori e c'è un'ampia scelta per l'intrattenimento per il tempo libero. Per gli affitti vince ancora il last minute, re delle case in montagna probabilmente anche perchè permette di gestire il meteo un po' ballerino.

Guardando con più attenzione il dettaglio regionale si può notare come in Valle d’Aosta il mercato, che come abbiamo accennato ha registrato prezzi in diminuzione dell’1,7%, sia stato dinamico nella prima parte dell’anno.

A Cogne, in particolare, si sono registrati acquisti da parte di stranieri, soprattutto di nazionalità belga, che hanno optato per bilocali e trilocali dal valore superiore a 300 mila euro. Tra gli acquirenti italiani buona parte sono professionisti liguri, che scelgono il centro città dove i prezzi delle nuove costruzioni si aggirano tra i 3000 e i 3500 euro al metro quadro. Gli appassionati di sci invece preferiscono le abitazioni in prossimità delle piste che ospiteranno a febbraio alcune tappe della Coppa del Mondo. In generale però gli acquirenti fanno sempre più attenzione alle spese fisse. Da quelle di condominio in poi con un'attenzione particolare alla metratura dell'immobile così da abbattere i costi di gestione.

A Courmayeur, nonostante i prezzi siano mediamente più alti, il mercato della seconda casa tiene bene grazie soprattutto agli acquirenti italiani, in particolar modo lombardi e piemontesi. Ma la zona attrae anche inglesi, svizzeri e russi. I nostri connazionali e gli stranieri in definitiva scelgono soluzioni diverse. I primi puntano gli appartamenti mentre i secondi preferiscono soluzioni indipendenti.

Prezzi più vantaggiosi e un mercato più frizzante a Saint Vincent dove chi acquista lo fa per utilizzare la casa vacanza e non per metterla a reddito. Infatti si tratta soprattutto di famiglie che cercano bilocali su cui investire anche meno di 100 mila euro. In effetti, per molti, la seconda casa torna a essere un investimento sicuro come si può leggere anche nella news: "Pensionati e seconde case: uno sguardo al mercato immobiliare degli investimenti".

Certo anche per far fronte all’acquisto della seconda casa è possibile affidarsi a MutuiOnline.it, il sito che permette di trovare il miglior mutuo sul mercato in pochi click e senza incorrere in spese inattese. Per farsi un’idea dei finanziamenti sul mercato si può consultare anche la pagina, aggiornata quotidianamente, sui migliori mutui per l'acquisto di una seconda casa

Ad esempio teniamo conto di una seconda casa individuata proprio in Valle d’Aosta del valore di 200mila euro per la quale è stato chiesto un mutuo di 90mila euro da pagare in 15 anni. L’acquirente, un impiegato quarantenne, noterà che all’11 dicembre 2018 tra le proposte più convenienti c’era quella di Intesa Sanpaolo con rata mensile di 516,46 euro, tasso variabile dello 0,43% e Taeg dello 0,96%.

A cura di Paola Cacace
Come valuti questa notizia?
Prezzi in ribasso per le case in montagna Valutazione: 5/5
(basata su 4 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile