Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Al nord Italia la maggiore concentrazione di mutui

19/11/2018 in “MutuiOnline informa

Al nord Italia la maggiore concentrazione di mutui

Nuova fotografia sui prestiti per la casa da parte del Rapporto sui Mutui Ipotecari Omi – Agenzia delle Entrate, un’indagine che ha fatto il punto sulle erogazioni degli istituti di credito relative all’anno 2017.

Secondo il report, sono stati sottoscritti e registrati 403 mila atti di iscrizione ipotecaria, per un valore di 93,5 miliardi di capitale di debito finanziato e un totale di 917.313 immobili concessi in garanzia. Gli immobili ipotecati a garanzia di mutui sono stati circa il 4% in più rispetto al 2016, mentre il valore monetario dei finanziamenti è stato pari a 93,5 miliardi di euro (+9,1%).

La maggiore concentrazione di mutui concessi si ha nel nord Italia, dove si registrano oltre il 50% dei finanziamenti ipotecari, per un complesso di 531 mila immobili a garanzia e un capitale di quasi 50 miliardi di euro.

Il 25% dei mutui finanziati nel 2017, pari a un valore di 21,8 miliardi, è da attribuire a unità immobiliari situate nelle otto maggiori città per popolazione. L’incremento maggiore di capitale di debito si è verificato nei Comuni di Milano, +70% rispetto al 2016, Firenze, +32,1%, Roma, +20,7% e Genova, +17,3%. Diversa la situazione a Bologna e Napoli, che fanno rilevare cali di capitale nonostante l’aumento del numero di immobili ipotecati. Il nord Italia si distingue anche per i tassi di interesse applicati più bassi del Paese.

A proposito di tassi

Come riportiamo nella nostra news “Mutui: chi può stare tranquillo con i nuovi rincari?”, gli istituti di credito hanno recentemente aggiustato i tassi per reagire al generale clima di incertezza e ai maggiori costi del denaro. Secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore, Unicredit sarebbe stata la prima ad aumentare i tassi fissi dei nuovi finanziamenti per la casa tra i 10 e i 20 punti base, a seconda delle durate e del rapporto tra mutuo e valore della casa (Loan To Value). Tuttavia le condizioni a cui si ottengono adesso i mutui sono ancora molto convenienti, anche per i mutui a tasso fisso che sembra siano stati i primi a soffrire i leggeri rialzi degli indici Eurirs.

Una panoramica sui finanziamenti

Nel quarto trimestre 2018 i mutui a tasso fisso sono stati scelti dall’85,3% dei richiedenti, circa il 2% in più rispetto al terzo trimestre. Ancora più rilevante è il dato sulle erogazioni che arriva a segnare il record del 90,7%, quasi 3 punti percentuali in più del precedente valore. I dati provengono dall’Osservatorio di MutuiOnline.it che ha misurato nello stesso periodo anche un aumento dell’importo medio richiesto, 132.667 euro contro i precedenti 128.974 euro.

Ecco come scegliere il miglior mutuo

Per individuare la soluzione di finanziamento migliore, basta servirsi del comparatore MutuiOnline.it, che ogni giorno aiuta a individuare le offerte migliori sul mercato. Ipotizzando la generica richiesta a tasso fisso da parte di un quarantenne della provincia di Milano (mutuo di 100.000 euro, valore dell’immobile di 200.000 euro, piano di rimborso di 20 anni), la proposta più vantaggiosa è quella di CredemMutuo Tasso Fisso prevede una rata mensile di 468,87 euro al Tasso Fisso dell’1,20% (IRS+0,20%) e Taeg 1,54%. Le spese di istruttoria e perizia ammontano rispettivamente a 1.200,00 e 280,00 euro, mentre la percentuale di finanziabilità (loan-to-value) massima è pari all’80% del valore di perizia (redatta da periti indicati dalla banca).

Chi vuole scegliere una gestione del finanziamento online, trova la soluzione di Webank. La rata da corrispondere mensilmente è di 491,80 euro al Tasso Fisso dell’1,7% (IRS+0,20%) e Taeg 1,74%. Il vantaggio del mutuo online è che le spese di perizia e istruttoria sono zero, così come ogni spesa di gestione, e in più la Banca fornisce a titolo gratuito l’assicurazione obbligatoria sulla casa. Per ragioni tecniche, non si potrà erogare il mutuo se non in abbinamento a un conto corrente acceso presso la Banca stessa e intestato al mutuatario.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Al nord Italia la maggiore concentrazione di mutui Valutazione: 4/5
(basata su 2 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Mutui: a sorpresa scende ancora il tasso fisso pubblicato il 15 marzo 2019
Istat: il mercato immobiliare cresce a vista d'occhio pubblicato il 6 maggio 2019
I mutui più convenienti di maggio 2019 pubblicato il 9 maggio 2019
Con la tredicesima a Natale ogni mutuo è più buono pubblicato il 18 dicembre 2018
Surroga: cosa dice la legge su tempi e modalità pubblicato il 8 febbraio 2019
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile