Al nord Italia la maggiore concentrazione di mutui

19/11/2018 in “MutuiOnline informa

Al nord Italia la maggiore concentrazione di mutui

Nuova fotografia sui prestiti per la casa da parte del Rapporto sui Mutui Ipotecari Omi – Agenzia delle Entrate, un’indagine che ha fatto il punto sulle erogazioni degli istituti di credito relative all’anno 2017.

Secondo il report, sono stati sottoscritti e registrati 403 mila atti di iscrizione ipotecaria, per un valore di 93,5 miliardi di capitale di debito finanziato e un totale di 917.313 immobili concessi in garanzia. Gli immobili ipotecati a garanzia di mutui sono stati circa il 4% in più rispetto al 2016, mentre il valore monetario dei finanziamenti è stato pari a 93,5 miliardi di euro (+9,1%).

La maggiore concentrazione di mutui concessi si ha nel nord Italia, dove si registrano oltre il 50% dei finanziamenti ipotecari, per un complesso di 531 mila immobili a garanzia e un capitale di quasi 50 miliardi di euro.

Il 25% dei mutui finanziati nel 2017, pari a un valore di 21,8 miliardi, è da attribuire a unità immobiliari situate nelle otto maggiori città per popolazione. L’incremento maggiore di capitale di debito si è verificato nei Comuni di Milano, +70% rispetto al 2016, Firenze, +32,1%, Roma, +20,7% e Genova, +17,3%. Diversa la situazione a Bologna e Napoli, che fanno rilevare cali di capitale nonostante l’aumento del numero di immobili ipotecati. Il nord Italia si distingue anche per i tassi di interesse applicati più bassi del Paese.

A proposito di tassi

Come riportiamo nella nostra news “Mutui: chi può stare tranquillo con i nuovi rincari?”, gli istituti di credito hanno recentemente aggiustato i tassi per reagire al generale clima di incertezza e ai maggiori costi del denaro. Secondo quanto riportato dal Sole 24 Ore, Unicredit sarebbe stata la prima ad aumentare i tassi fissi dei nuovi finanziamenti per la casa tra i 10 e i 20 punti base, a seconda delle durate e del rapporto tra mutuo e valore della casa (Loan To Value). Tuttavia le condizioni a cui si ottengono adesso i mutui sono ancora molto convenienti, anche per i mutui a tasso fisso che sembra siano stati i primi a soffrire i leggeri rialzi degli indici Eurirs.

Una panoramica sui finanziamenti

Nel quarto trimestre 2018 i mutui a tasso fisso sono stati scelti dall’85,3% dei richiedenti, circa il 2% in più rispetto al terzo trimestre. Ancora più rilevante è il dato sulle erogazioni che arriva a segnare il record del 90,7%, quasi 3 punti percentuali in più del precedente valore. I dati provengono dall’Osservatorio di MutuiOnline.it che ha misurato nello stesso periodo anche un aumento dell’importo medio richiesto, 132.667 euro contro i precedenti 128.974 euro.

Ecco come scegliere il miglior mutuo

Per individuare la soluzione di finanziamento migliore, basta servirsi del comparatore MutuiOnline.it, che ogni giorno aiuta a individuare le offerte migliori sul mercato. Ipotizzando la generica richiesta a tasso fisso da parte di un quarantenne della provincia di Milano (mutuo di 100.000 euro, valore dell’immobile di 200.000 euro, piano di rimborso di 20 anni), la proposta più vantaggiosa è quella di Credem. Mutuo Tasso Fisso prevede una rata mensile di 468,87 euro al Tasso Fisso dell’1,20% (IRS+0,20%) e Taeg 1,54%. Le spese di istruttoria e perizia ammontano rispettivamente a 1.200,00 e 280,00 euro, mentre la percentuale di finanziabilità (loan-to-value) massima è pari all’80% del valore di perizia (redatta da periti indicati dalla banca).

Chi vuole scegliere una gestione del finanziamento online, trova la soluzione di Webank. La rata da corrispondere mensilmente è di 491,80 euro al Tasso Fisso dell’1,7% (IRS+0,20%) e Taeg 1,74%. Il vantaggio del mutuo online è che le spese di perizia e istruttoria sono zero, così come ogni spesa di gestione, e in più la Banca fornisce a titolo gratuito l’assicurazione obbligatoria sulla casa. Per ragioni tecniche, non si potrà erogare il mutuo se non in abbinamento a un conto corrente acceso presso la Banca stessa e intestato al mutuatario.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Al nord Italia la maggiore concentrazione di mutui Valutazione: 4/5
(basata su 2 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
I migliori mutui prima casa di novembre 2019 pubblicato il 13 novembre 2019
I migliori mutui prima casa di settembre 2019 pubblicato il 14 settembre 2019
Mutui: surroghe e tasso fisso le star del mercato pubblicato il 12 novembre 2019
I migliori mutui ristrutturazione di ottobre 2019 pubblicato il 29 ottobre 2019
La breve guida alla scelta del mutuo migliore pubblicato il 18 ottobre 2019
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile