Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Italia: prezzi delle case sempre più bassi

14/10/2018 in “MutuiOnline informa

Italia: prezzi delle case sempre più bassiMai, come ora, gli investimenti immobiliari sono una scelta interessante: i prezzi delle case permangono al minimo storico, confermando un trend che si ripete costantemente dal 2010. Secondo l’Istat, negli ultimi otto anni, i prezzi delle abitazione sono crollati del 15,8%.

Questo andamento, così negativo, non è certamente una novità per gli addetti ai lavori e costituisce un’interessante opportunità per chi si accinge a comprare casa.

Più volte abbiamo analizzato il tema nell’ultimo anno, ad esempio nella news "Prezzi ancora in crisi: l’immobiliare cresce a ritmi meno sostenuti".

In questo caso abbiamo commentato le rilevazioni dell’Osservatorio Nomisma, che ha evidenziato, nei primi sei mesi del 2018, variazioni ormai prossime allo zero, con un'accelerazione alquanto modesta rispetto all'andamento degli ultimi due anni.

Ora il dato viene riconfermato dall’Istat, che attraverso la serie storica dell’Ipab, evidenzia un calo del 22,1% dei prezzi delle abitazioni esistenti. Sono un po’ più positivi i dati riguardanti le abitazioni nuove, con un lieve aumento dei prezzi, + 1,6% al secondo trimestre del 2018.

Per quanto riguarda il settore residenziale, l'Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia conferma la crescita dei volumi di compravendita (+5,6% l'incremento tendenziale registrato per il secondo trimestre del 2018). In pratica, chi si accinge ad acquistare una casa, sceglie in prevalenza il nuovo rispetto all’usato.

I vantaggi di scegliere una casa di nuova costruzione

E’ piuttosto evidente che i futuri proprietari tendano a prediligere l’acquisto di immobili di nuova costruzione. Sicuramente ad impattare sulla scelta vi sono alcune variabili importanti, come l’efficienza energetica che, negli appartamenti nuovi, permette un congruo risparmio sulle spese, in particolare sul riscaldamento.

Vi è inoltre un aspetto molto interessante da tenere in considerazione: secondo l’art. 4 del Decreto Legislativo n. 122 del 20 giugno 2005, le nuove costruzioni hanno una garanzia decennale sui difetti di edificazione. Questo significa poter dormire sonni tranquilli per parecchio tempo.

Infine, ad impattare sulla scelta, vi sono anche fattori secondari, come ad esempio il design, una razionale distribuzione degli spazi interni ed esterni, un maggior confort abitativo.

E l’usato?

Non dimentichiamoci che un immobile usato può rappresentare un affare, se scelto con criterio. Oggi infatti, grazie alle detrazioni fiscali per riqualificazione energetica e ristrutturazione, si può usufruire di agevolazioni rispettivamente del 65% e del 50%, spalmate in 10 anni. 

Nella news "Come acquistare casa: agevolazioni 2018" spieghiamo in che modo beneficiare delle detrazioni fiscali e come richiederle. In ogni caso, sia per l’usato che per il nuovo, sono anche previste delle agevolazioni riguardanti il mutuo prima casa, di cui diamo maggiori dettagli nella news "Mutui, gli interessi passivi da detrarre per il 2018".

Qual è lo scenario futuro?

Secondo le previsioni del 26° Forum organizzato da Scenari Immobiliari a Santa Margherita Ligure lo scorso settembre, nel 2019 assisteremo ad un moderato aumento delle compravendite immobiliari, anche se gli investimenti saranno concentrati prevalentemente sul terziario rispetto al residenziale.

Positive anche le previsioni del 2° Rapporto sul Mercato Immobiliare 2018 Nomisma, per il quale il segno “+” è previsto a partire dal 2020, con un miglioramento dei prezzi non solo nelle grandi città, ma anche nei centri urbani minori.

MutuiOnline.it: il plus della comparazione online

Un investimento immobiliare, per essere economicamente vantaggioso, deve essere una sommatoria di fattori economici e finanziari. La scelta del mutuo più adatto alle proprie esigenze è il modo migliore per garantirsi una buona pianificazione del budget familiare nel tempo.

Ad oggi, attraverso il comparatore online del sito MutuiOnline.it, è possibile esaminare le offerte di oltre 40 banche, con la possibilità di effettuare simulazioni e richiedere preventivi per i mutui prima e seconda casa, ristrutturazione e liquidità.

Ad oggi, per un mutuo prima casa a tasso variabile dell'importo di 180.000 euro, da rimborsare in vent'anni, volto a finanziare l'acquisto di un immobile a Milano del valore di 240.000 euro, la miglior offerta è il mutuo a tasso variabile di Banco di Desio e della Brianza, con una rata mensile pari a 803,16 euro e Taeg 0,84%. 

A cura di Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
Italia: prezzi delle case sempre più bassi Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile