Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Giù ancora i prezzi delle case vacanze: il focus sul mercato immobiliare veneto

11/10/2018 in “MutuiOnline informa

Giù ancora i prezzi delle case vacanze: il focus sul mercato immobiliare veneto

Cresce il mercato delle seconde case in Italia, in corrispondenza anche di un andamento dei prezzi al ribasso e delle straordinarie condizioni dei mutui. A dare evidenza a una piazza importante del nord del Paese, quello veneto, una ricerca dell’Osservatorio Immobiliare Turistico di FIMAA, Federazione Italiana Mediatori Agenti d'Affari, presentata lo scorso 29 settembre a Cortina d’Ampezzo nell’ambito dell’iniziativa Re-Evolution.

La domanda di case per le vacanze in Veneto segue l’andamento dell’immobiliare nazionale, con le transazioni che continuano a stazionare in territorio positivo e i prezzi che invece faticano a riprendersi. Lo studio rileva infatti come gli importi delle abitazioni turistiche venete siano nuovamente diminuiti, facendo segnare una flessione del 2% rispetto all’anno precedente, un valore in linea con quanto registrato nel 2017. Variazioni positive invece hanno riguardato il numero delle compravendite, che quest’anno sono aumentante di circa il 3,5%.

“Questo è ancora un buon momento per comprare”, commenta Massimo Zanon, presidente di Confcommercio Veneto, “ma sotto il profilo dei prezzi siamo ancora lontanissimi dal regime precrisi. Occorrono misure di sostegno per il settore immobiliare turistico, a cominciare dal contrasto all’abusivismo per evitare fenomeni di concorrenza distorta”.

Prezzi alti a Cortina d’Ampezzo e Jesolo

La località situata sulle Dolomiti si piazza al sesto posto nella classifica nazionale dei prezzi massimi di appartamenti top o nuovi, con 10.800 euro al metro quadro. Cortina si aggiudica poi la posizione più alta del podio nella graduatoria veneta e il terzo posto nella classifica di tutte le località italiane di montagna più care, dopo Madonna di Campiglio e Courmayeur.

Spostandoci sul litorale, i prezzi più alti sono delle case-vacanza situate sulle spiagge di Jesolo (Venezia), con 4.200 euro al metro quadro per le nuove costruzioni, seguite da quelle di Albarella (Rovigo) con 4.100 euro al metro quadro. In generale, i valori nelle località di mare venete sono in discesa dello 0,5%, con l’unica eccezione per Rosolina Mare (Rovigo), dove rispetto al 2017 i costi medi di compravendita sono saliti del 2,2%.

Valori in calo in tutte le Regioni

L’Osservatorio Immobiliare Turistico evidenzia che la cifra media per l’acquisto di un’abitazione turistica in Italia, nel 2018, è scesa del 2,5%, attestandosi a 2.173 euro al metro quadro. L’Umbria è la regione che ha registrato il calo maggiore (-4,5%), seguita da Abruzzo e Lazio (-4,0%) e Sardegna (-3,5%). Nelle località marine, il calo più contenuto si è registrato in Puglia (-0,4%), mentre tra quelle di montagna o di lago la minore variazione negativa è stata rilevata nel Friuli Venezia Giulia (-0,1%).

Nella news “Seconda casa: le migliori location dove acquistare” abbiamo spiegato che l’andamento al ribasso dei prezzi rende sempre più accessibile l’acquisto di una seconda casa, anche a scopo di investimento. Sono molti infatti i proprietari che decidono di locare l’immobile nei mesi di mancato utilizzo, una decisione dovuta soprattutto all’aumento generalizzato degli importi d’affitto.

Acquistare la casa delle vacanze con un mutuo

Chi vuole evitare di investire tutti i propri risparmi nell’acquisto, può decidere di stipulare un mutuo. Per avere un’idea delle attuali condizioni di prestito basta collegarsi al portale MutuiOnline.it, che confronta le migliori soluzioni di credito messe a disposizione dai 46 istituti partner.

Ipotizzando al 3 di ottobre la richiesta di un generico richiedente – autonomo 50enne che acquista una seconda casa a Cortina d’Ampezzo, somma richiesta 100 mila euro, piano di rimborso a 15 anni, valore dell’immobile 250 mila euro – si distingue la proposta a tasso variabile di Intesa SanpaoloMutuo Domus Variabile ha una rata di 575,86 euro al Tasso dello 0,48% (Taeg 1,00%). Le spese di istruttoria sono di 550 euro, quelle di perizia ammontano a 320 euro; questa soluzione di mutuo è studiata esclusivamente per l’acquisto della seconda casa e ha il vantaggio di finanziare fino all’80% del minore tra il prezzo di acquisto e il valore di perizia dell'immobile cauzionale. Per le domande di mutuo sottoscritte nel mese di ottobre, la banca offre uno sconto di tasso pari allo 0,75% (per le durate 6 - 10 - 15 anni) rispetto alle condizioni economiche riportate nelle Informazioni Generali vigenti al momento della stipula del contratto.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Giù ancora i prezzi delle case vacanze: il focus sul mercato immobiliare veneto Valutazione: 4/5
(basata su 2 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Vacanze in montagna: cresce la domanda di affitti brevi pubblicato il 1 dicembre 2018
Immobiliare residenziale: la provincia supera la città pubblicato il 4 luglio 2018
Mutui: c’è ancora tempo per fare affari pubblicato il 17 novembre 2018
Immobili: si inverte il trend dei prezzi? pubblicato il 22 ottobre 2018
A novembre crescono mutui, surroghe e importi richiesti pubblicato il 11 dicembre 2018
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile