Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

I mutui seconda casa più convenienti di giugno 2018

26/06/2018 in “MutuiOnline informa

I mutui seconda casa più convenienti di giugno 2018

In tempi di vulnerabilità dei mercati e rendimenti dei prodotti finanziari ridotti ai minimi, gli italiani riscoprono il valore del mattone. Fenomeni come gli affitti brevi e i tassi dei mutui sempre più allettanti inducono a impiegare i risparmi nell’acquisto di una seconda casa, porto sicuro di rendimenti soprattutto nelle principali città dove turismo, studio e lavoro sono una fonte continua di redditività.

Nella nostra news "Seconda casa: perché acquistarla e metterla a rendita" riportiamo un’analisi di benefici e rischi dell’acquisto di una casa da mettere a reddito: gestire una seconda casa comporta infatti dei costi di gestione non banali, tra spese condominiali e tasse (in particolare Imu, Tasi e Tari), spese che possono essere coperte nella maggior parte dei casi dalle entrate di una locazione. Questa reddittività diventa poi particolarmente interessante nelle aree che sono state colpite dalla svalutazione dei prezzi, visto che in linea di massima, a fronte del crollo dei prezzi delle case, gli affitti si sono invece mantenuti abbastanza stabili.

Acquistare una seconda casa con un mutuo

I mutui seconda casa non godono delle stesse agevolazioni di quelli riservati alla prima casa. Rientra infatti nella categoria della prima casa l’immobile che:

- non è catalogato come abitazione di lusso;

- si trova nello stesso comune di residenza del richiedente o in quello in cui egli risiederà entro 18 mesi dalla stipula del mutuo;

- il richiedente del mutuo non deve avere diritti di proprietà, uso e usufrutto, o di abitazione su altre abitazioni dello stesso comune;

- il richiedente non beneficia già delle agevolazioni prima casa su un altro immobile.

Se anche uno di questi requisiti non viene soddisfatto, non si può parlare di mutuo prima casa e il richiedente deve necessariamente stipulare un mutuo per la seconda casa.

La tassazione e le condizioni

La prima sostanziale differenza tra un mutuo prima casa e uno seconda casa è che quest’ultimo è tassato al 2% invece che allo 0,25%. Inoltre, proprio perché ci si aspetta che chi può permettersi di comprare una seconda abitazione sia generalmente in condizioni economiche migliori, di norma le banche impongono delle condizioni più restrittive rispetto a quelle dei mutui prima casa, limitando la durata del mutuo a 30 anni e il loan-to-value (il rapporto tra importo del mutuo e valore dell’immobile) al 60%. L’impatto della rata sul reddito mensile deve in questo caso essere più contenuto, spesso inferiore al 25%.

Scegliere il migliore mutuo seconda casa con MutuiOnline.it

Presupposto essenziale per trovare il finanziamento più conveniente e alle condizioni migliori è confrontarlo tra quelli offerti sul mercato. Il migliore comparatore online è MutuiOnline.it, che con le sue 44 banche partner consente di prendere visione non solo del mutuo in assoluto migliore in quel momento, ma di avere nel dettaglio un prospetto di tutti i costi necessari per sostenere quel mutuo. Il preventivo è facile, veloce e soprattutto gratuito, con un consulente sempre a disposizione per risolvere ogni tipo di dubbio.

La simulazione

Quanto costa finanziare l’acquisto di una casa del valore di 160.000 euro per un impiegato 45enne di Roma che richiede un mutuo a 20 anni di 110.000 euro?

Le migliori soluzioni a tasso fisso

Il mutuo migliore per acquistare una seconda casa è offerto da Intesa Sanpaolo. Mutuo Domus Fisso ha una rata di 525,76 euro al Tan dell’1,40% e Taeg 1,81%. Le spese di istruttoria sono un po’ più alte, di 750 euro, quelle di perizia ammontano a 320 euro. Questa soluzione di mutuo è studiata esclusivamente per l’acquisto della seconda casa e ha il vantaggio di finanziare fino all’80% del minore tra il prezzo di acquisto e il valore di perizia dell'immobile cauzionale. Per le domande di mutuo sottoscritte nel mese di giugno la Banca offre uno sconto di tasso pari allo 0,75% per le durate 6 - 10 - 15 anni e pari allo 0,90% per le durate 20 - 25 - 30 anni rispetto alle condizioni economiche riportate nelle Informazioni Generali vigenti al momento della stipula del mutuo.

Infine per i clienti che scelgono il mutuo di Intesa Sanpaolo entro il 30 giugno è disponibile la promozione Mutuo Domus Fisso + Sky, che prevede uno sconto sulle spese di istruttoria del mutuo e la sottoscrizione di un’offerta Sky dedicata a condizioni vantaggiose.

Buone anche le condizioni di IWBank Private Investments, che con Mutuo a Tasso Fisso offre una rata di 533,33 euro mensili al Tan dell’1,55% e Taeg 1,87%. Le spese di istruttoria sono di 600 euro, zero invece le spese di perizia e quelle di gestione, a carico della Banca. L’mporto massimo finanziabile è anche in questo caso alto, pari fino all’80% del minore tra il valore di perizia dell'immobile e l'importo di compravendita dichiarato in atto per gli edifici appartenenti alle classi energetiche A e B, e fino al 70% del valore dell’immobile per gli edifici appartenenti a classi energetiche diverse da A e B.

Le migliori soluzioni a tasso variabile

Per chi avesse intenzione di seguire l’andamento del mercato e approfittare ancora di un po’ di tempo di tassi ai minimi, il migliore mutuo a tasso variabile è quello offerto da Unicredit.

Mutuo Unicredit Tasso Variabile ha una rata di 485,30 euro al Tan dello 0,58% e Taeg 0,92%. Le spese di istruttoria sono ridotte, pari 500 euro e quelle di perizia ammontano a 211 euro. Il loan-to-value non potrà superare l'80% del minore tra il valore commerciale da perizia e il prezzo effettivamente pagato in sede di acquisto.

Vantaggiosi anche i seguenti servizi, attivabili a partire dal ventiquattresimo mese successivo all’erogazione su richiesta del cliente:
- Taglia Rata, per sospendere il pagamento della quota capitale fino a un massimo di 12 mesi;
- Riduci Rata, per allungare il piano dei pagamenti fino a un massimo di 48 mesi; 
- Sposta Rata, per slittare in avanti il piano dei pagamenti fino a un massimo di tre mesi.

Leggermente più alta la spesa da sostenere con Mutuo a Tasso Variabile Semprelight di IWBank Private Investments, ancora una volta tra le soluzioni più convenienti con 493,71 euro mensili.

Il Tan è dello 0,75%, il Taeg 0,97% e le spese di istruttoria sono di 600 euro, mentre quelle di perizia e gestione sono paria zero. Lo spread applicato al finanziamento decresce di 5 b.p. (pari a 0,05%) ogni 5 anni a partire dall’inizio del quinto anno.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
I mutui seconda casa più convenienti di giugno 2018 Valutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile