Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Immobiliare: si acquistano soprattutto case usate

8/04/2018 in “MutuiOnline informa

Immobiliare: si acquistano soprattutto case usate

L’acquisto della casa è sempre un passo importante per le famiglie, che devono scegliere l’immobile giusto in un mercato che offre tante opportunità. Spesso gli acquirenti si rivolgono al mercato delle abitazioni usate, tendenza evidenziata dall’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa che ha analizzato le compravendite realizzate dalle proprie agenzie.

Secondo i dati del secondo semestre del 2017, l’80,6% delle transazioni ha riguardato una casa di seconda mano, in particolare trilocale e bilocale, mentre solo il 19,4% ha deciso di puntare su una nuova costruzione.

L’usato è spesso da ristrutturare

Se si acquista una soluzione usata bisogna mettere in conto anche eventuali lavori di ristrutturazione, che possono riguardare il rifacimento delle murature, dell’impianto elettrico oppure delle tubature interne. In questo caso i costi possono lievitare enormemente, anche se è possibile per i proprietari usufruire delle agevolazioni fiscali esistenti. Il decreto legge numero 83/2012, che ha portato per la prima volta al 50% il bonus ristrutturazioni e a 96.000 euro il tetto di spesa agevolata, vale anche per il 2018. Gli interventi possono essere effettuati in singole unità immobiliari o parti comuni di condomini e riguardano la manutenzione straordinaria o ordinaria, il restauro o risanamento conservativo e la ristrutturazione edilizia o ricostruzione. Ricordiamo che dal primo gennaio sono state ridotte al 50% le detrazioni per le spese di acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A – una notizia riportata anche nella news "Ristrutturazioni: numeri in crescita e il valore della casa aumenta".

Con il mutuo finanzi l’acquisto e la ristrutturazione

Ogni tipo di intervento da effettuare può avvenire anche grazie alla stipula di un finanziamento. In particolare, le condizioni molto favorevoli dei mutui consentono di affrontare la spesa ripartendola per il periodo di tempo più opportuno. Ricordiamo che per scegliere il prestito migliore basta servirsi del comparatore MutuiOnline.it, con cui è possibile consultare le migliori condizioni di mutuo presenti sul mercato. Ipotizzando ad esempio un generico prestito con finalità acquisto+ristrutturazione (importo di 165 mila euro, dipendente a tempo indeterminato di 35 anni, reddito 2.700 euro netti al mese, immobile sito a Roma del valore di valore 240 mila euro) il 30 di marzo si distingue la soluzione a tasso fisso Mutuo Unicredit Tasso Finito di Unicredit. L’istituto prevede una spesa mensile di 788,63 euro (tasso 1,4%, Taeg 1,55%), con spese di istruttoria e perizia pari a 500 e 211,06 euro.

Le abitazioni più recenti

L’acquirente immobiliare che vuole una casa nuova ha il vantaggio di godere della garanzia decennale sui difetti di edificazione, previsti dall’articolo 4 del decreto legislativo numero 122 del 20 giugno 2005, oltre a poter spuntare un prezzo più vantaggioso rispetto al passato grazie al calo dei valori di circa il 25%. Le soluzioni nuove risultano scambiate maggiormente nell’hinterland delle grandi città, dove la percentuale di acquirenti sale al 19,5%.

“Acquistando oggi una casa nuova”, commenta in una nota La Ducale S.P.A., società di sviluppo immobiliare di Tecnocasa, “l’acquirente si garantisce un design architettonico contemporaneo, una razionale distribuzione degli spazi interni ed esterni, una dotazione impiantistica e costruttiva più performante sia in termini di confort abitativo che di minor costi di gestione nel medio-lungo termine. Il riscaldamento radiante (a pavimento), per esempio, oltre a consentire un risparmio economico dovuto ai minori costi di gestione, offre l’opportunità di avere gli ambienti della casa caldi in modo omogeneo, senza l’ingombro dei caloriferi esterni che sono spesso un ostacolo per l’arredo”. In più, comprando queste abitazioni si usufruisce anche del vantaggio di godere di spazi comuni nuovi, che non richiedono nel breve periodo interventi di ristrutturazione.

Per quanto riguarda la tipologia di immobile, il 38% di chi compra una casa recente sceglie il trilocale, seguita dal bilocale, 22,9%, dal quadrilocale, 15,6%, e dalle soluzioni semi-indipendenti e indipendenti, 16,9%.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Immobiliare: si acquistano soprattutto case usate Valutazione: 4,2/5
(basata su 5 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile