Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Immobili: al Sud scarsa l’offerta di piccole metrature

17/02/2018 in “MutuiOnline informa

Immobili: al Sud scarsa l’offerta di piccole metrature

Crescono le famiglie unipersonali

Il patrimonio immobiliare italiano si scopre poco adeguato rispetto alle esigenze abitative di chi oggi acquista casa. A dirlo è un’indagine effettuata dal portale Immobiliare.it, secondo cui il 58% dei nuclei familiari è composto da single e coppie senza figli, mentre appena il 24% delle case in vendita sono costituite da abitazioni con una sola camera da letto, una soluzione sempre più richiesta.

Carenti al Sud le case piccole

Milano resta in assoluto il comune con la più elevata concentrazione di monolocali e bilocali in vendita, circa il 44% sul totale degli annunci riportati dal portale, seguito da Aosta con il 32% e Bologna con il 26%. Nelle posizioni più basse della classifica troviamo le città meridionali, dove gli immobili risultano essere più grandi: a Palermo e a Catanzaro, ad esempio, le soluzioni a una o due stanze sono rispettivamente il 18% e il 15%.  Dunque, al Nord gli appartamenti con quattro o più stanze hanno perso interesse, in quanto rispondono meno alle necessità delle famiglie moderne: lo spazio, sinonimo di maggiore comodità negli anni passati, è diventato un costo da sostenere, vista la crescita delle tasse sugli immobili.

Secondo l’Agenzia delle Entrate gli immobili più ampi, vale a dire più di 115 metri, hanno rappresentato durante il secondo trimestre dello scorso anno il 16% degli scambi, solo il 9% sono invece monolocali e bilocali di grandezza inferiore ai 50 metri quadri – una notizia che abbiamo riportato nell’articolo "Agenzia delle Entrate: cresce ancora il mercato immobiliare". La maggior parte dei trasferimenti durante quel periodo hanno riguardato le soluzioni immobiliari con una grandezza compresa tra i 50 e gli 85 metri quadri, con oltre il 30% delle transazioni totali. 

Grande o piccola, la casa si acquista con il mutuo

Ricordiamo che le compravendite vengono realizzate in misura maggiore grazie alla stipula di un mutuo, un fenomeno di cui ci siamo occupati nell’articolo "Mercato immobiliare, si acquista soprattutto tramite mutuo". Dalla ricerca pubblicata da Bankitalia emerge come la prassi interessi l'80% delle contrattazioni, che coprono il 70% del valore dell'immobile. A influire su questo andamento è stato il continuo calo del tasso di interesse sui finanziamenti per la casa, che secondo l’ABI ha raggiunto a dicembre l’1,9%, un nuovo minimo storico.

Questo trend ha portato a far crescere l’importo medio richiesto dai mutuatari. Secondo le rilevazioni del CRIF riportate nella news "Surroghe contro nuovi mutui: il profilo del nuovo mercato immobiliare", l’ammontare si è attestato a dicembre 2017 sui 125.600 euro, con un +1,7% rispetto allo stesso mese del 2016, ben 6.312 euro in più dall’inizio anno. Per quanto riguarda la durata dei piani di ammortamento, vince nelle preferenze degli italiani la fascia compresa tra i 16 e i 20 anni (circa il 25%) mentre al secondo posto si piazza il range 26-30 anni, scelto dal 22,2% degli italiani.

Il finanziamento giusto si trova su MutuiOnline.it

Il portale compara i prestiti per la casa più convenienti sul mercato, grazie alle soluzioni offerte dai primari istituti di credito partner. Considerando al 9 febbraio l’ipotesi che un 40enne di Milano richieda 140.000 euro a 20 anni (tasso fisso) per un valore della prima casa di 210.000 euro, risulterà quale migliore soluzione a gestione online quella di Hello Bank!. La rata da corrispondere è di 691,78 euro al Tan dell’1,75% e Taeg dell’1,87%, le spese da sostenere sono quelle di istruttoria per 200 euro e di perizia per 300 euro.

Qualora si decida di optare per il variabile, si distingue la Banca Monte dei Paschi di Siena che con Mutuo Giovani Coppie e Famiglie permette di versare 625,29 euro (Tan 0,70% e Taeg 0,91%). Le spese di perizia sono più alte, 700 euro, mentre l’istruttoria ha lo stesso costo visto per il fisso, 300 euro. La banca concede il finanziamento solo a privati consumatori e fino ad un massimo dell’80% del valore cauzionale dell’immobile offerto in garanzia (dato dal minore valore fra il prezzo pagato dall’acquirente e la cifra riportata nella perizia).

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Immobili: al Sud scarsa l’offerta di piccole metrature Valutazione: 5/5
(basata su 3 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Milano: molti single e bilocali pubblicato il 7 ottobre 2018
Mutui: c’è ancora tempo per fare affari pubblicato il 17 novembre 2018
Prezzi immobili: il recupero c’è solo nei grandi centri pubblicato il 26 settembre 2018
Immobili: si inverte il trend dei prezzi? pubblicato il 22 ottobre 2018
A novembre crescono mutui, surroghe e importi richiesti pubblicato il 11 dicembre 2018
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile