Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Un altro minimo storico per i tassi dei mutui

27/01/2018 in “MutuiOnline informa

Sembrava fossero gli ultimi colpi delle performance negative dei tassi di interesse e invece il 2017 si è chiuso con l’ennesimo ribasso del costo del denaro.

Secondo l’Abi, l’Associazione bancaria italiana, il tasso medio ponderato sul totale dei prestiti alle famiglie per l'acquisto di abitazioni è risultato a dicembre pari all’1,90%, contro l’1,97% del mese precedente. Minimo storico e gap straordinario rispetto al valore del 5,72% di fine 2007.

La situazione attuale dei tassi di interesse

Gli interventi della Bce, il piano straordinario di acquisto di titoli e il tentativo di sostenere l’economia, azioni che hanno aiutato le banche a mantenere bassi i livelli dei tassi di interesse sulle erogazioni, hanno caratterizzato lo scenario dei prestiti per la casa negli ultimi tempi e con molta probabilità continueranno a determinarlo durante questo anno.

Come abbiamo avuto modo di commentare in "Mutui: le previsioni per il nuovo anno", lo stesso presidente della Bce Mario Draghi non solo ha dato conferma del prolungamento del Quantitative easing per questo anno (seppure a condizioni differenti rispetto al passato) ma ha dichiarato: “ci attendiamo che i tassi rimangano su livelli pari a quelli attuali per un prolungato periodo di tempo e ben oltre l’orizzonte dei nostri acquisti netti di attività”.

Le prospettive positive per il 2018

Per questo anno ci si attende dunque ben poco di nuovo rispetto a quanto accaduto finora, con la conferma dei tassi fissi sotto il 2% e di quelli variabili che rimarranno all’1%. Nessuna preoccupazione dunque per chi avesse un mutuo a tasso variabile perché le attese di mercato prevedono il ritorno sopra quota zero del tasso interbancario fra due anni e il superamento della soglia dell’1% non prima del 2023.

Per chi invece stesse per comprare, non solo la prospettiva è di un Euribor che si dovrebbe mantenere su valori negativi, ma un’altra variabile sembra giochi a loro favore: i prezzi delle case. Le quotazioni del mercato immobiliare sono ancora molto basse, tanto da essere diventate un fenomeno nella realtà europea. Si legga a titolo informativo la nostra news "Il mercato immobiliare italiano e l’inspiegabile discesa dei prezzi": secondo i dati Eurostat, la ripresa dei prezzi delle case è un fenomeno praticamente diffuso in tutti i Paesi della Ue, ma il nostro è l’unico mercato dove a metà dello scorso anno le quotazioni immobiliari erano ancora in discesa, mentre nel resto d’Europa si continuava a registrare la risalita.

Perché le banche insistono sul tasso fisso?

A dicembre i finanziamenti a tasso fisso erogati dalle banche sono stati secondo l’Abi il 65,7%, quando il mese precedente avevano raggiunto il 67,9%: circa i due terzi delle offerte, con spread applicati dagli istituti di credito sotto lo 0,2%, mentre quelle a tasso variabile sono intorno allo 0,95%.

Guadagnare sui mutui non è più quindi l’obiettivo principale delle banche, ma il mutuo diventa un prodotto “civetta”, che assicura clienti che con molta probabilità diventeranno fedeli “consumatori” di altri prodotti finanziari. Come scriviamo in "Mutui a tasso fisso: è ancora tempo di affari" gli istituti di credito continuano a spingere il tasso fisso ma prospettano anche soluzioni interessanti a tasso variabile: un cliente che sceglie la rata fissa in questo momento, con i tassi ai minimi storici, difficilmente in futuro avrà necessità di surrogare, e dunque costituisce con molta probabilità un cliente certo.

Le offerte di mutuo migliori

Per chi approcciasse al prodotto mutuo adesso o chi avesse ancora intenzione di cambiarne le condizioni, ritorniamo a sottolineare l’importanza di farsi un’idea precisa delle offerte sul mercato attraverso l’utilizzo di un comparatore. MutuiOnline.it è la piattaforma che mette a confronto i prodotti di decine di banche e riesce a ottenere condizioni vantaggiose proprio perché formulate in un regime di stretta concorrenza. Nella sezione mutuo migliore del giorno è possibile trovare il mutuo più economico che permette di acquistare casa al meglio o, nel caso si abbia già un mutuo attivo, trovare la surroga più conveniente e cambiare il vecchio mutuo risparmiando sulle rate mensili. In maniera semplice, veloce e totalmente gratuita.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Un altro minimo storico per i tassi dei mutui Valutazione: 3,8/5
(basata su 12 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile