Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo
CONFRONTA I MUTUI SURROGA IL MUTUO ACQUISTA ALL’ASTA ASSICURA IL MUTUO OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

Al via il Decreto Concorrenza: le novità per il settore mutui

9/09/2017 in “MutuiOnline informa

Il Decreto Concorrenza è finalmente entratto in vigore lo scorso 29 agosto. Con i suoi 192 commi, apporta molteplici novità in numerosi settori, tra cui i finanziamenti per la casa e le attività notarili.

Vediamo di seguito i principali aggiornamenti. Come forse tutti sanno, in genere l’erogazione di un mutuo è vincolata alla sottoscrizione di una polizza incendio e scoppio.

Tale copertura tutela in caso di eventi sinistrosi quali ad esempio incendio, scoppio, fulmini ed esplosioni, per tutta la durata del finanziamento e in caso di allungamento della durata (ad esempio nelle opzioni previste dalla legge come il salto rata).

La polizza prevede solitamente il rimborso di un massimale pari al valore di costruzione dell’immobile su cui si paga il mutuo, così da coprire il debito con la banca. Nella news "Mutuo, condizioni più chiare per l’assicurazione collegata", trovate una spiegazione di dettaglio sulle coperture obbligatorie e facoltative collegate al mutuo per la casa.

In passato, pur essendo facoltà del consumatore scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze, era quasi sempre la banca erogante a proporre la polizza incendio e scoppio in abbinamento al mutuo.

Con il Decreto Concorrenza sono state introdotte ulteriori tutele a favore dei consumatori che vogliono richiedere un finanziamento per la casa.

La norma ha voluto chiarire per prima cosa che nessuna banca può vincolare l'erogazione del mutuo alla sottoscrizione della polizia. 

Se l’istituto bancario, come spesso avviene, volesse proporre la propria copertura assicurativa, deve obbligatoriamente fornire alcune informazioni:

-  eventuali provvigioni percepite indicare dall'assicurazione che fornisce la polizza;

-  due preventivi alternativi, per comparare le offerte.

Diversamente la banca sará sottoposta a sanzione.

Il Decreto introduce inoltre la possibilità per il cliente di cercare in autonomia la propria copertura assicurativa, indipendentemente dall’offerta fatta dall’istituto di credito. In questo caso la banca non potrà variare le condizioni del finanziamento, pur in presenza di una polizza esterna. 

Infine, se il cliente dovesse decidere di sottoscrivere un'assicurazione sul mutuo proposta dalla banca, potrà successivamente recedere entro sessanta giorni, senza conseguenze sul mutuo.

Il Decreto Concorrenza apporta modifiche anche per quanto concerne l’attivitá dei notai, tema affrontato nella recente news Mercato in ripresa: crescono le convenzioni notarili.

La legge prevede un aumento dei notai, dagli attuali 1 ogni 7.000 abitanti a 1 ogni 5.000. Inoltre viene estesa l’area territoriale in cui i notai potranno operare, includendo l’intera Regione o il distretto della Corte d’appello.

Ci sará la possibilità di pubblicizzare gli onorari, garantendo maggior trasparenza e competitività.

Vi è un’ulteriore novità legata alle somme dovute a titolo di tributo e le spese anticipate in relazione agli atti di repertorio: esse dovranno essere versate su apposito conto dedicato.

La normativa ha l’obiettivo di incentivare il mercato del mattone, grazie anche alle tutele offerte ai consumatori. Sicuramente le offerte e i prodotti disponibili, ancor prima che le novità legislative, rendono in questo momento particolarmente appetibile l’acquisto di un immobile.

Per avere un'idea della convenienza dei finanziamenti sulla casa, basta richiedere un preventivo gratuito attraverso il comparatore MutuiOnline.it. Al 4 settembre, per un'abitazione a Bologna dell'importo di 250.000 euro, se volessimo chiedere un finanziamento a tasso fisso di 170.000 euro da rimborsare in 20 anni, la miglior offerta è Mutuo Giovani di Carisbo, con rata mensile di 843,99 euro e Taeg 1,96%. Le spese di istruttoria ammontano a 750 euro, quelle di perizia a 320.

A cura di Alessia De Falco
Come valuti questa notizia?
Al via il Decreto Concorrenza: le novità per il settore mutui Valutazione: 4,4/5
(basata su 7 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Cambio rata del mutuo: come richiederlo pubblicato il 13 novembre 2017
Acquistare casa a 1 euro con obbligo di ristrutturazione pubblicato il 14 novembre 2017
Mutui liquidità: quando convengono pubblicato il 31 luglio 2017
Mutuo prima e seconda casa: le agevolazioni previste pubblicato il 28 luglio 2017
Polizze casa, al via la detrazione IRPEF pubblicato il 16 novembre 2017
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Finalità mutuo

Tasso
Valore immobile

Importo e durata mutuo
anni
Età richiedente
anni
Posizione lavorativa

Reddito
 € netti mese
Domicilio richiedente

Provincia immobile

Stato ricerca immobile