Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo
CONFRONTA I MUTUI SURROGA IL MUTUO ACQUISTA ALL’ASTA ASSICURA IL MUTUO OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

Perdono ancora quota i prezzi dell’immobiliare

3/04/2017 in “MutuiOnline informa

Si torna a parlare di prezzi del mercato immobiliare, che dalle ultime rilevazioni di Idealista sembrano seguire un andamento opposto rispetto a quanto registrato a gennaio e riportato nella news "I prezzi delle case invertono il trend".

Secondo il portale, a febbraio il valore delle abitazioni usate ha segnato una lieve flessione dello 0,3% rispetto al primo mese del 2017, mentre su base annua il calo è pari al 5,1%, per un costo medio degli alloggi che si attesta sui 1.888 euro al metro quadrato. La realizzazione dell’indagine è stata possibile grazie all’analisi di 388.020 annunci pubblicati sul sito durante i 28 giorni dello scorso mese.

I prezzi hanno fatto segnare un aumento in sole sei regioni italiane. L’incremento maggiore spetta al Trentino Alto Adige, +1,5%, seguito dal Friuli Venezia Giulia e dalle Marche con un rincaro dello 0,9%. Per contro, il calo maggiore ha riguardato Valle d’Aosta (-6,3%), Liguria (-3,6%) e Campania (-1,2%). Riguardo ai valori nominali è la Liguria la regione più cara con una media per abitazione di 2.647 euro al metro quadro, seguita dal Lazio (2.538 euro) e Trentino Alto Adige (2.423 euro); la più economica resta la Calabria con 918 euro, davanti al Molise che si ferma a 1.069 euro per metro quadrato.

A livello locale si nota l’ottima performance dei prezzi di Rovigo (+3,1%), Latina (+3,1%) e Sondrio (+3%) che guidano la graduatoria dei rialzi. Tra le grandi città sono poche quelle dove gli incrementi non superano il punto percentuale: Napoli +0,8%, Roma +0,7%, Firenze +0,3% e Bari 0,29%. Le variazioni negative più alte si registrano a Barletta (-7,4%), Cuneo (-5%) e Vibo Valentia (-5%), mentre tra i centri maggiori risalta la flessione di Genova (-2,6%), Milano (-1,1%) e Torino (-1,1%).

La classifica dei prezzi vede Venezia città più cara della penisola, con 4.413 euro al metro quadro, davanti a Firenze (3.458 euro) e Milano (3.411 euro).

Guardando invece la disponibilità di spesa di coloro che acquistano, si nota nelle città capoluogo una maggiore concentrazione della richiesta per una spesa fino a 119.000 (25,4%). Il dato è stato rilevato da Tecnocasa che nelle preferenze degli italiani inserisce anche il range di costo tra i 120 e 169.000 euro, con il 24,4%, e tra 170 e 249 mila euro, con il 22,3%. Il 16,1% è rappresentato da acquirenti che dispongono di un budget tra 250 e 349.000 euro, mentre solo il 4,2% di chi compra può superare i 475.000 euro.

Le province più importanti si posizionano nelle fasce di prezzo centrali. A Roma la maggioranza della domanda riguarda case dal valore compreso tra 250 e 349.000 euro (24,6%); per Firenze e Milano si prediligono soluzioni immobiliari più piccole, come ad esempio il bilocale, facendo propendere la maggiore concentrazione nella categoria di ammontare tra i 170 e i 249.000 euro.

Chi vuole acquistare casa può farlo anche con l’aiuto di un finanziamento, mai così economico come negli ultimi mesi. Per avere un’idea dei migliori mutui del giorno basta collegarsi al portale Mutuionline.it, che permette di confrontare tutti i prodotti sul mercato e di scegliere quello che più si addice alle proprie esigenze di credito.

Simulando al 29 marzo la domanda di un cliente-tipo che vuole acquistare una seconda casa (impiegato 40enne, residente a Roma, reddito 2.500 euro mensili, importo richiesto di 125.000 euro da restituire in 25 anni, valore immobile 200.000 euro) risulta quale finanziamento più vantaggioso quello a tasso variabile di Deutsche Bank, che permette di pagare 450,08 euro al mese – circa 52 euro in meno rispetto al miglior fisso – ad un tasso dello 0,96% (Taeg 1,21%). Il cliente corrisponde spese di istruttoria di 700 euro e di perizia pari a 390 euro, mentre la polizza incendio del fabbricato (obbligatoria) ha un costo che è sostenuto interamente dallo stesso intermediario.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Perdono ancora quota i prezzi dell’immobiliare Valutazione: 3,7/5
(basata su 3 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Finalità mutuo

Tasso
Valore immobile

Importo e durata mutuo
anni
Età richiedente
anni
Posizione lavorativa

Reddito
 € netti mese
Domicilio richiedente

Provincia immobile

Stato ricerca immobile