Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Mutui, inflazione e compravendite: l’analisi di Bankitalia

23/02/2017 in “MutuiOnline informa

Mutui, inflazione e compravendite: l’analisi di Bankitalia

Il Dipartimento di economia e statistica della Banca d'Italia ha pubblicato l'aggiornamento di dicembre 2016 dello studio L'economia italiana in breve, un documento che raccoglie informazioni congiunturali sui più importanti indicatori reali e creditizi del nostro Paese.

L’analisi effettuata dal documento di Bankitalia mette in luce i dati positivi in campo immobiliare già anticipati nell’articolo "Mercato immobiliare e prezzi: la corsa a due velocità", dove si registra un forte aumento delle compravendite, a fronte di una stabilizzazione dei prezzi.

Dall’indagine sul mercato delle abitazioni condotta alla fine di ottobre in collaborazione con Tecnoborsa e con l’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate risulta che le aspettative degli agenti immobiliari sulle tendenze di breve periodo, per il proprio mercato di riferimento e per quello nazionale, sono divenute più favorevoli. Il trend misurato nel terzo trimestre evidenzia che le compravendite di abitazioni sono salite dell’1,1% rispetto ai tre mesi precedenti e del 6,1% sullo stesso periodo del 2015, mentre la variazione registrata per i prezzi ha misurato solo un +0,1%.

Il bollettino ha analizzato anche il trend relativo ai nuovi mutui. Il costo medio dei finanziamenti per la casa si è stabilizzato alla fine del 2016 sui livelli più bassi di sempre, dopo essersi fortemente ridotto nei mesi precedenti per effetto delle misure di politica monetaria della Banca Centrale Europea. Le condizioni monetarie espansive hanno portato a una risalita dell’inflazione durante il mese di dicembre, che ha segnato +0,5%, anche se il valore medio annuo si è attestato sul -0,1%. Secondo gli esperti l’inflazione dovrebbe risalire allo 0,9% nella media del 2017, ma comunque al di sotto di quella attesa per il complesso dell’area dell’euro. Questo andamento dovrebbe poi tradursi in un leggero rialzo dei tassi dei finanziamenti, con condizioni meno vantaggiose per le rate dei mutuatari.  

L’attuale situazione dei tassi può essere monitorata sul portale MutuiOnline.it nella sezione Osservatorio Tassi. Una simulazione con i dati essenziali di acquisto dell’immobile e condizioni favorite per il finanziamento consente ai futuri mutuatari di confrontare i mutui più convenienti offerti dai vari istituti di credito.

Al 16 febbraio la richiesta di un lavoratore dipendente – trentacinquenne della provincia di Milano con uno stipendio di 2.400 euro, mutuo prima casa di 135.000 euro a 25 anni e valore dell’immobile di 180.000 euro – ha come risposta più conveniente quella di BNL - GRUPPO BNP PARIBAS. Mutuo Spensierato offre una rata di 585,44 euro al Tasso Fisso del 2,2% (Taeg 2,37%), con i costi di istruttoria che si attestano sui 972 euro e quelli di perizia a 300 euro. Il mutuo è destinato a lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato e autonomi/liberi professionisti. Il richiedente alla fine del finanziamento non dovrà aver superato gli 80 anni, il garante 85 anni.

La scelta del canale online sposta l’attenzione su Hello bank! che prevede la stessa rata mensile del precedente prestito (585,44 euro al Tan del 2,2%) ma un Taeg del 2,32%. Hello Bank! con Home Fisso applica spese di istruttoria meno onerose, pari a 200 euro, mentre ammontano sempre a 300 euro quelle per la perizia. L’erogazione del mutuo rende necessaria la presenza di un conto corrente Hello bank! di pari intestazione.

Sempre con la finalità prima casa ma optando per il tasso variabile si distingue Mutuo BancadinAmica che propone una quota di 516,27 euro al mese. Il Tasso applicato è dell’1,12% e Taeg 1,21%, con le spese di istruttoria che ammontano a 675 euro e quelle di perizia a 275 euro. Anche in questo caso l’erogazione del mutuo rende necessaria la presenza di un conto della stessa banca: BancadinAmica offre un conto corrente a zero spese, completo anche di Conto Deposito e Conto Titoli.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Mutui, inflazione e compravendite: l’analisi di Bankitalia Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile