Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo
CONFRONTA I MUTUI SURROGA IL MUTUO ACQUISTA ALL’ASTA ASSICURA IL MUTUO OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

Mutui, l’identikit dei finanziamenti nel Lazio

5/01/2017 in “MutuiOnline informa

Negli ultimi anni le caratteristiche dei mutui erogati si sono modificate, un cambiamento che ha investito tutte le aree del territorio nazionale. In particolare l’analisi regionale dell’Ufficio Studi Tecnocasa si è soffermata sulle tendenze in atto nel Lazio durante il primo semestre 2016.

L’indagine ha evidenziato che l’81,4% dei prestiti viene concesso con la finalità di acquisto per prima o seconda casa, mentre le sostituzioni e le surroghe rappresentano solo il 13,3%. Le altre finalità (quali ad esempio liquidità, consolidamento, acquisto di spazi non residenziali) hanno una minore concentrazione e costituiscono l’8,3% del totale finanziato.

Le dinamiche relative all’indice di riferimento dicono che il 60,9% dei soggetti finanziati nel Lazio hanno optato per un prestito a tasso fisso, mentre chi ha scelto il tasso variabile incide per il 23,8%.

L’importo medio è risultato pari a circa 122.200 euro, nettamente maggiore rispetto ai 110.500 registrati a livello nazionale. Il 38,6% dei mutui erogati ricade nella fascia compresa tra 100 e 150.000 euro, il 31,8% appartiene invece alla classe inferiore (50-100 mila). La durata media è stata di 24,8 anni, con il 69,8% del campione che è racchiuso nella classe compresa tra 21 e 30 anni. Per quanto riguarda l’età media per accedere a un finanziamento, si registrano 40,2 anni e la maggior parte dei soggetti appartiene alla fascia compresa tra i 35 e i 44 anni (43,8%), seguiti dagli under 35 con il 29%.

Dall’analisi delle professioni dei clienti risalta che il posto fisso è tra gli elementi fondamentali affinché il prestito venga erogato: l’87,6% del campione è un dipendente a tempo indeterminato o un pensionato, contro il 7,9% che esercita la libera professione o lavora in totale autonomia. Solo il 2,8% riguarda i titolari di aziende.

Dal lato della domanda è invece utile fare qualche esempio di simulazione che può aiutare a capire meglio quali condizioni vengono prospettate ai futuri mutuatari laziali. Grazie a MutuiOnline.it è possibile avere un quadro completo dei prestiti più convenienti in base alla tipologia di tasso e alla percentuale di loan-to-value scelta.

Simulando la richiesta di un cliente di Roma – 35 anni, acquisto prima casa, lavoro a tempo indeterminato, stipendio di 2.500 euro al mese – per un mutuo a tasso fisso a 25 anni del valore di 160.000 euro (valore immobile 250 mila euro), risulta quale miglior prodotto la proposta di BNL - Gruppo BNP ParibasMutuo Spensierato offre una rata di 670,40 euro al Tan dell’1,9% e Taeg 2,06%. Le spese di istruttoria ammontano a 1.152,00 euro, mentre quelle di perizia e l’imposta di bollo rispettivamente a 300,00 e 400,00 euro. Il mutuo finanzia fino all' 80% del valore dell'immobile.

Optando per una gestione del finanziamento online, si distinguono due offerte con una quota mensile pari allo stesso importo praticato da BNL (670,4 euro). La prima riguarda quella di Iw Bank Private Investments con il Tan ancora all’1,9% e il Taeg invece dell’1,99%. Il mutuo non prevede spese di perizia e gestione ma solo un importo di istruttoria di 600,00 euro. Hello Bank! offre invece Hello! Home Fisso, con Tasso Fisso dell’1,90% e Taeg 2,01%. Le spese di istruttoria sono questa volta di 200,00 euro, quelle di perizia 300,00 euro.

Scegliendo un mutuo a tasso variabile, il prodotto più conveniente tra quelli prospettati in filiale lo offre BancadinAmica con una rata mensile di 605,46 euro al Tasso dello 1,03% e Taeg 1,12%. Le spese di istruttoria sono di 800,00 euro mentre quelle di perizia e l’imposta sostitutiva ammontano rispettivamente a 275,00 e 400,00 euro. L’importo massimo finanziabile è l’80% del minore tra il valore dell’immobile derivante da perizia ed il prezzo di acquisto. Ubi Banca offre il suo mutuo a una rata di pochi euro superiore, 613,92 euro al Tasso dello 1,15% e Taeg 1,21%. I costi da sostenere sono gli stessi del precedente prodotto, tranne che per l’istruttoria – il cui importo scende a 600,00 euro. 

Infine, optando per lo stesso tasso variabile ma con rata costante, si distingue il prestito di CheBanca! La rata prevista è di 663,46 euro mensili al Tasso dell’1,81% (Taeg 1,95%) e i costi da sostenere riguardano la perizia, per 250,00 euro e l’istruttoria, pari allo 0,60% del capitale finanziato ma per un massimo che non può superare i 1.000,00 euro.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Mutui, l’identikit dei finanziamenti nel Lazio Valutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Acquistare casa a 1 euro con obbligo di ristrutturazione pubblicato il 14 novembre 2017
Mutuo prima e seconda casa: le agevolazioni previste pubblicato il 28 luglio 2017
I migliori mutui per ristrutturazione di ottobre pubblicato il 5 novembre 2017
Polizze casa, al via la detrazione IRPEF pubblicato il 16 novembre 2017
I mutui seconda casa più convenienti di novembre pubblicato il 17 novembre 2017
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Finalità mutuo

Tasso
Valore immobile

Importo e durata mutuo
anni
Età richiedente
anni
Posizione lavorativa

Reddito
 € netti mese
Domicilio richiedente

Provincia immobile

Stato ricerca immobile