Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

La voglia di casa degli under 35

25/10/2016 in “MutuiOnline informa

La voglia di casa degli under 35

Gli ultimi dati del primo semestre 2016 mettono in evidenza una crescita delle richieste di mutuo da parte degli under 35: la ripresa porta i prestiti domandati a salire fino al 29%, mentre le erogazioni si attestano al 27% e in previsione, grazie ai tassi ancora stabilmente bassi, almeno fino a dicembre, dal momento che Draghi ha recentemente rimandato le decisioni importanti alla fine dell'anno.

Le cifre sono molto diverse rispetto a quelle di qualche anno fa, dove le famiglie di nuova formazione rappresentavano una grossa fetta del mercato immobiliare. Il 2006, preso come periodo di riferimento pre-crisi, faceva segnare per gli under 35 la metà delle domande di mutuo e oltre il 45% delle erogazioni, un dato possibile grazie alla sicurezza del posto fisso e al supporto dei genitori.

Attualmente un ulteriore aiuto per incentivare i ragazzi a mettere su casa arriva da alcuni strumenti legislativi messi in atto dal Governo. L’ultimo in ordine cronologico è il leasing abitativo introdotto dalla Legge di Stabilità 2016, che offre interessanti agevolazioni per i giovani. Il funzionamento è quello classico della locazione finanziaria: il finanziatore acquisisce l’immobile mentre chi lo utilizza versa un anticipo e paga per il periodo contrattuale stabilito un canone mensile, composto dal capitale e dagli interessi sul debito. Alla fine del periodo può decidere di riscattare il bene versando una maxi rata, che darà all’inquilino il pieno possesso del bene. Il privilegio riguarda due detrazioni del 19%, una sull’IRPEF per i canoni annui (calcolati su un tetto di 8.000 euro) e l’altra sul canone finale. Per ottenere il bonus bisogna disporre di un imponibile inferiore a 55 mila euro: se si supera il limite di età le detrazioni si dimezzano.

Un altro importante strumento è costituito dal Fondo per l’acquisto prima casa, istituito dalla legge di Stabilità del 2014. È gestito dalla CONSAP – Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici – e prevede il rilascio di una garanzia alla banca che eroga il mutuo pari al 50% del debito residuo del finanziamento (in caso di inadempienza del mutuatario). In questo modo, il rischio di perdita per la banca diminuisce molto e aumentano le possibilità di ottenere il benestare al finanziamento. L’agevolazione è destinata alle persone con meno di 35 anni e ai nuclei familiari monogenitoriali. Il vincolo per accedere al Fondo è che il finanziamento non superi i 250 mila euro.

La riluttanza dei più giovani ad acquistare casa viene rilevata anche da una ricerca, I giovani e la casa, condotta dal CENSIS e da Nomisma. Il report sottolinea che in Italia il 62,5% degli adulti con età compresa tra i 18 e i 34 anni vive ancora con i genitori, contro una media europea del 48,1% e il 32,1% degli Stati Uniti. Dall’indagine risulta anche la scarsa domanda di prestiti da parte degli under 25, che si attesta sul 2,1% del totale.

Ricordiamo che un buon modo per scegliere il mutuo più conveniente è quello di collegarsi al portale di MutuiOnline.it, il comparatore che permette di conoscere le migliori proposte delle varie banche in base alla finalità scelta.

Al 25 di ottobre il finanziamento a tasso fisso più conveniente per l’acquisto della prima casa – richiesta venticinquennale di 135 mila euro (valore dell’immobile 180.000 euro) da parte di un milanese 35enne con reddito di 2.600 euro mensili – è quello di Mutuo Domus Fisso di Intesa Sanpaolo che propone una rata mensile di 565,65 euro con Tan dell’1,90% e Taeg del 2,08%. Le spese di istruttoria sono pari a 700 euro, mentre quelle di perizia ammontano a 320 euro.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
La voglia di casa degli under 35 Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile