Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo
CONFRONTA I MUTUI SURROGA IL MUTUO ACQUISTA ALL’ASTA ASSICURA IL MUTUO OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

Aumentano gli affitti: Milano la città più cara d’Italia

29/07/2016 in “MutuiOnline informa

Gli affitti più cari d’Italia sono quelli della città di Milano: 15,1 euro al metro quadro, più di Venezia, che si ferma a 15 euro e di Roma dove una casa in locazione costa in media 13,9 euro al metro quadro.

Era così già a marzo scorso, come avevamo scritto nella news "La nuova stagione degli affitti: Milano la più cara", ma in questa occasione ne dà conferma l’ultima indagine di Idealista.it, che ha condotto uno studio su 64.321 case in affitto in 139 comuni italiani presenti all’interno degli annunci immobiliari del suo portale, dal primo aprile al 30 giugno del 2015.

Il dato rilevante a livello nazionale è l’aumento della media dei prezzi delle locazioni nel secondo trimestre del 2015: 1% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente e +1,6% lungo tutto l’anno. Di fatto, i prezzi calano in 11 regioni su 20, con ampie oscillazioni intorno al periodo primaverile e prezzi più stabili nelle grandi città, ma l’aumento in molte città capoluogo determina il trend nazionale con il segno più.

A livello regionale, sono il +9% del Veneto, +4,7% della Sardegna e +3,5% della Lombardia a dominare la classifica degli aumenti, mentre le riduzioni più rilevanti sono state registrate nel Friuli Venezia Giulia con -3,5%, in Calabria con -4% e in Valle D’Aosta con -4,7%.

Sono tutte nel sud Italia le province meno care, con la sarda Lanusei, in provincia di Ogliastra, che detiene il record di affitti più bassi: 3,6 euro al metro quadro. A seguire troviamo la siciliana Caltanissetta con 3,9 euro al metro quadro e Reggio Calabria, 4,2 euro al metro quadro.

Sorprende invece la stabilità dei valori nelle grandi città, con Bologna che segna +1,3% e Napoli, Milano e Roma a pari posto con prezzi in aumento solo dello 0,9%. A Cagliari si registra +0,8%, mentre Palermo fa rilevare -3,1%, Firenze -1,8%, Genova -1,8%, Torino -0,5%, Bari -0,4% e Venezia -0,2%.

Riguardo al dato “prezzo al metro quadro” è il Lazio a detenere il primato con 11,5 euro al metro quadro, seguito dalla Lombardia con 11 euro in media al metro quadro per un affitto e dalla Valle D’Aosta dove una casa in affitto costa in media 9,4 euro al mese al metro quadro. Per contro, le regioni più economiche sono la Basilicata, la Calabria e il Molise, dove si spendono solo 5,3 euro, 4,7 euro e ancora 4,7 euro rispettivamente al metro quadrato.

Secondo Vincenzo De Tommaso, dell'ufficio studi Idealista: “I dati sembrano indicare per i prossimi mesi valori stabili o in progresso nei grandi centri, favoriti dai primi segnali di ripresa dell’occupazione, mentre per gli altri capoluoghi ci sarà ancora instabilità con un andamento incerto dei valori”.

Ma quali sono le zone effettivamente più care delle città che registrano gli affitti più alti e quali le più economiche?

Ci viene in aiuto una ricerca di Immobiliare.it, che fa una serie di stime sulle otto città più care d’Italia facendo riferimento agli annunci pubblicati sul suo sito.

Milano si conferma anche nelle classifiche di Immobiliare.it come la città più cara d’Italia. Nella zona Tortona un appartamento in affitto costa in media 15,05 euro al metro quadrato. Lo stesso prezzo troviamo nelle zone Isola e di Paolo Sarpi , mentre vicino ai Navigli il prezzo medio è ancora più alto: per un bilocale da 60 metri quadrati ci vogliono in media 1.000 euro, escluse le spese condominiali, per un trilocale quasi 1.700 euro. Per contro, una delle zone residenziali meno costose è quella lungo le fermate della metropolitana Gambara-Bande Nere-Inganni, in media 12,29 euro al metro quadrato, quindi circa 740 euro per un bilocale da 60 e 1.200 per un trilocale da 100 metri quadri.

Anche Roma registra prezzi molto alti e lo dimostra l’evoluzione di quartieri come Pigneto, periferico ma vivace e abitato da giovani famiglie e 40enni, che avrebbe raggiunto i 13,53 euro al metro quadrato. Così, un bilocale nella zona popolata da molti locali e da palazzi piuttosto vecchi, costa mediamente 811 euro al metro quadro, mentre un trilocale di 100 metri quadrati costa intorno ai 1.350 euro. Nelle zone di San Lorenzo e Castro Pretorio, che accolgono molti studenti della Sapienza, le case costano in media fra i 12 e i 13 euro al metro quadrato, quindi dai 720 euro per un bilocale e dalle 1.200 euro per un trilocale.

Differente la situazione a Firenze, città con gli affitti tra i più cari d’Italia, ma che vede i prezzi più alti fuori dal centro, piccolo e meno confortevole. Nel primo caso i prezzi variano dagli 11 ai 12 euro al metro quadrato al mese, per zone più decentrate e residenziali ma ben collegate, come ad esempio Le Cure, si arriva ai 13,37 euro al metro quadro.

Nel caso in cui non vogliate affittare un appartamento e pensate che comprare casa possa essere un buon investimento, magari accendendo un mutuo, su MutuiOnline.it trovate quello che vi serve! Il comparatore di mutui, dal 2000 leader nel mercato online, che vi aiuterà nella ricerca della migliore offerta di finanziamento!

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Aumentano gli affitti: Milano la città più cara d’Italia Valutazione: 3,7/5
(basata su 3 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Finalità mutuo

Tasso
Valore immobile

Importo e durata mutuo
anni
Età richiedente
anni
Posizione lavorativa

Reddito
 € netti mese
Domicilio richiedente

Provincia immobile

Stato ricerca immobile