Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Domanda di mutui: maggio meglio del 2011

13/06/2016 in “MutuiOnline informa

Domanda di mutui: maggio meglio del 2011

Il mercato dei mutui continua a riprendere vigore, anche perché comprare casa in questo momento storico può essere particolarmente vantaggioso. Gli ultimi dati sulle richieste del 2016 non solo confermano il trend di risalita facendo registrare volumi migliori rispetto al 2011.

Secondo quanto emerso dall’ultimo aggiornamento del Barometro CRIF (Centrale Rischi Finanziari), le domande di finanziamento delle famiglie nei primi cinque mesi dell’anno hanno realizzato un incremento dello 0,5% rispetto allo stesso periodo di cinque anni fa, mentre il miglioramento sul 2015 è del 19,1%.

Contribuisce a quest’ultimo dato anche l’aumento delle richieste di mutui che hanno interessato il mese di maggio, salite del 3,4%, comunque meno dei mesi precedenti secondo l’EURISC, il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF in cui confluiscono oltre 78 milioni di posizioni creditizie.

L’indagine conferma la tendenza iniziata a gennaio della richiesta di finanziamenti con importi maggiori, visto che lo scorso mese l’ammontare medio si è attestato sui 123.386 euro. La cifra è ancora lontana rispetto ai 135.631 euro del maggio 2009 e la ragione è da attribuire sia alle favorevoli condizioni di acquisto degli immobili disponibili sul mercato che alla maggiore incidenza delle surroghe, caratterizzate da somme di denaro più contenute rispetto ai nuovi mutui.

Se avete già un mutuo in essere, con una rata sproporzionate rispetto a quella che potreste pagare attualmente, tramite MutuiOnline è possibile trovare l'offerta di surroga migliore confrontando quelle dei principali istituti di credito convenzionati.

Tra gennaio e maggio la fascia d’importo compresa tra i 100 e i 150.000 euro resta la preferita dai futuri mutuatari con il 29,5% del totale, seguita da quella al di sotto dei 75 mila euro con il 27,7%. Per quanto riguarda la distribuzione della domanda per classi di durata, si nota che quella compresa tra 15 e 20 anni risulta essere la più domandata con il 23,5% del totale. I 2/3 delle domande (66,8%) prevedono un arco temporale superiore ai 15 anni.

Sempre nello stesso arco di tempo, la Centrale Rischi mette in evidenza che l’età dei richiedenti si concentra maggiormente nella fascia tra i 35 e i 44 anni con il 36,2% delle richieste, seguita dai 25-34enni con il 24,8%. Stabile sul 2% la percentuale di utenti sotto i 24 anni, un dato su cui incide l’attuale precarietà lavorativa dei più giovani.

Prima di inoltrare una richiesta di mutuo presso un istituto di credito è bene effettuare una comparazione delle differenti proposte su MutuiOnline.it, il portale che permette di capire come si evolve il mercato dei finanziamenti per la casa.

Al 13 giugno il prodotto a tasso fisso più conveniente per l’acquisto di una prima casa – considerando un finanziamento ventennale di 110 mila euro (valore dell’immobile di 160.000 euro) per un residente di Roma 45enne con reddito di 2.600 euro mensili – è Intesa Sanpaolo che propone una rata mensile di 559,08 euro con TAN del 2,05% e TAEG del 2,27%. Le spese di istruttoria per un loan to value tra il 50% e il 70% ammontano a 600 euro.

Per il tasso variabile si distingue l’offerta di BancadinAmica che permette al cliente di pagare 512,64 euro mensili al tasso dell’1,14% (TAEG 1,25%). Le spese di istruttoria sono pari allo 0,5% di quanto concesso, con un massimo di 1000 euro, mentre il costo della perizia è di 275 euro.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Domanda di mutui: maggio meglio del 2011 Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
Immobiliare residenziale: la provincia supera la città pubblicato il 4 luglio 2018
Mutui: c’è ancora tempo per fare affari pubblicato il 17 novembre 2018
Vacanze in montagna: cresce la domanda di affitti brevi pubblicato il 1 dicembre 2018
A novembre crescono mutui, surroghe e importi richiesti pubblicato il 11 dicembre 2018
Mercato immobiliare: è ripresa dei prezzi? pubblicato il 7 novembre 2018
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile