Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Stranieri in Italia e italiani all’estero: il mercato immobiliare allarga i confini

12/02/2016 in “MutuiOnline informa

Stranieri in Italia e italiani all’estero: il mercato immobiliare allarga i confini

Acquistare una casa all’estero ha un fascino speciale e comporta non solo disponibilità finanziaria, ma anche la conoscenza del mercato dove si va a investire. Comprare un immobile in un Paese straniero è diventata una pratica sempre più diffusa, segno di lungimiranza sì ma anche del desiderio di cercare altrove mercati immobiliari più redditizi del nostro.

Secondo un’indagine di Scenari Immobiliari i motivi per cui oggi gli italiani preferiscono acquistare immobili all’estero sarebbero da ricondursi “alla scarsa redditività degli immobili in Italia (mediamente 1,5% netto annuo rispetto al 5% annuo netto di un immobile oltre confine) e alla crescente tassazione sugli immobili nel nostro Paese, oltre che a un’offerta con un deludente rapporto qualità-prezzo”.

E se nel 2000 gli acquisti oltre i confini nazionali erano stati intorno ai 15 mila, oggi se ne contano 50 mila, con un andamento che continua a crescere. Gran Bretagna e Spagna le piazze maggiormente desiderate dagli italiani, ma crescono anche degli Stati Uniti e continuano a essere attraenti, seppur meno che in passato, mercati come la Francia e la Grecia. I più esterofili sono i lombardi, responsabili di un quinto degli acquisti, seguiti dai veneti, laziali, campani e infine toscani.

Ma come gli italiani cercano all’estero piazze più redditizie per i loro investimenti, così gli stranieri si innamorano dell'Italia e finiscono per allocare nel nostro mercato i loro risparmi. Il portale Gate-away.com pubblica i dati relativi agli acquisti di immobili nel Bel Paese da parte di stranieri e rileva come la domanda sia cresciuta nell’ultimo anno del 18%. Ancora più insolito che gli investimenti degli stranieri non siano più in case di lusso, che comunque costituiscono il 14% del mercato, ma di immobili del valore compreso tra i 100 mila e i 250 mila euro e, in alcuni casi, anche al di sotto dei 100 mila euro.

Sono invece sempre gli stessi i nostri luoghi che innamorano gran parte degli stranieri: la Toscana innanzitutto, ma anche la Liguria e negli ultimi anni sempre di più la Puglia. Ci sono comunque importanti new entry nella lista delle location dove gli stranieri si fermano a investire. Il Trentino Alto Adige è una di queste, con una crescita di richieste pari all’83% oltre alla Valle d’Aosta che fa registrare il 74% di richieste in più.

Seguono la Lombardia, l’Abruzzo e le Marche, terre che anche il turismo italiano riscopre: 40% la crescita registrata in media dalle tre regioni nel 2015 rispetto all’anno precedente.

Gate-away.com traccia anche un profilo degli stranieri acquirenti. È un target maturo, che ha in media dai 55 ai 64 anni e arriva principalmente dalla Gran Bretagna, dagli Stati Uniti e dalla Germania.

Rifugge le mete più affollate e frequentate dal turismo di massa, come le classiche ville con piscina, che perdono il loro vecchio fascino per lasciare posto a unità indipendenti e di metrature contenute.

La sorpresa dell’ultimo anno è dei nuovi acquirenti, provenienti da Paesi molto lontani: gli australiani, che fino allo scorso anno costituivano solo il 2% della domanda crescono del 46% e così gli indiani, che fanno rilevare un sorprendente +76%.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Stranieri in Italia e italiani all’estero: il mercato immobiliare allarga i confini Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile