Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo
CONFRONTA I MUTUI SURROGA IL MUTUO ACQUISTA ALL’ASTA ASSICURA IL MUTUO OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

Mercato immobiliare, tutti i numeri per crescere

29/12/2015 in “MutuiOnline informa

mercato immobiliare

I numeri che segnano l’andamento del mercato immobiliare sono ancora in miglioramento.

I dati rilevati dall’Osservatorio dell’Agenzia delle Entrate nel terzo trimestre del 2015 hanno fatto segnare un aumento delle compravendite di case del 10,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con la quota complessiva sul territorio nazionale arrivata a 105 mila unità.
Il residenziale è il comparto più attivo con un +9%, seguito dal commerciale con un rialzo degli scambi del 7%, mentre il terziario si ferma a un +0,9%.

Il buon andamento è confermato anche dal report pubblicato da Moody’s che non manca di sottolineare alcune minacce che condizioneranno il mercato. “I segnali positivi”, spiega Carole Bernard, vice presidente e senior analyst di Moody's, “stanno emergendo. La crescita dei mutui e la caduta dei prezzi negli anni di crisi, circa il 19% dal 2008, suggeriscono che il mercato si trovi sulla strada della stabilizzazione. Anche se a lungo termine, una crescita della popolazione in decelerazione – prevista dell’1,7% per i prossimi cinque anni, contro il +3% dell’ultimo quinquennio – e l’elevata disoccupazione peseranno sulla domanda residenziale”.  

L’acquisto degli immobili è stato favorito da una maggiore liquidità circolante che è causa degli scarsi rendimenti associati agli investimenti finanziari. Ulteriori elementi che hanno portato l’incremento delle compravendite sono la ritrovata fiducia da parte dei risparmiatori e la consapevolezza che i prezzi delle unità immobiliari hanno probabilmente toccato il minimo.

Il terzo trimestre dell’anno evidenzia inoltre che l’acquisto di una nuova casa ha interessato particolarmente i residenti della città di Napoli, seguiti dagli abitanti di Milano e Torino.

Le compravendite del capoluogo vesuviano sono salite del 21%, mentre nell’hinterland l’aumento si è fermato al 7%. Un risultato che fa ben sperare gli operatori del settore e che inverte la tendenza negativa dello scorso anno, quando i trasferimenti erano calati del 3,7%.  

A Milano la vendita di alloggi è cresciuta del 18,2% rispetto al 2014, portando il numero delle compravendite da 3.475 a 4.108 unità mentre la variazione registrata nel secondo trimestre è stata di un +9%. Nel primo trimestre il mercato milanese ha registrato un rialzo del 2%, ma la bassa percentuale è frutto più che altro dell’ottimo risultato del gennaio-marzo 2014, periodo in cui i cambiamenti fiscali – il nuovo regime delle imposte di registro, ipotecarie e catastali – resero vantaggioso posticipare gli atti dell’ultimo trimestre 2013.

La nota dell’Agenzia delle Entrate rileva anche il +14,1% di Firenze, il +9,2% di Palermo e gli incrementi di Roma, Genova e Bologna che si attestano tra il 4,6% e il 6,1%. Il primato nell’ambito dell’hinterland è di Bologna, +14,4%, seguita dal +14% di Genova.

Per quanto riguarda gli altri capoluoghi e i centri minori si nota un miglior tasso di crescita nelle regioni settentrionali che con quasi 54 mila abitazioni compravendute fanno segnare un +13% rispetto allo stesso periodo del 2014, mentre il Sud si attesta su un +7%.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Mercato immobiliare, tutti i numeri per crescere Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile