Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo

Mutuatari, il profilo di chi compra casa

26/10/2015 in “MutuiOnline informa

Mutuatari, il profilo di chi compra casa

Domanda ed erogazione del credito finalizzate all’acquisto della casa continuano a segnare risultati positivi, ma viene da porsi la domanda su chi ci sia dietro questi dati del mercato.

Se lo è chiesto anche il Gruppo Tecnocasa, che ha studiato il profilo dei mutuatari per comprendere come varia l’offerta di banche e altri intermediari in base alla tipologia dei destinatari. Le rilevazioni riguardano i primi sei mesi del 2015.

Secondo i dati dell’Agenzia, l’87,5% dei mutui è stato erogato a clienti di origine italiana, il 9,76% a cittadini di altri Paesi europei e il 2,7% a immigrati appartenenti alle nazioni extra UE, con le ultime due percentuali che registrano un aumento rispetto allo stesso periodo del 2014.

Analizzando nel dettaglio i territori di appartenenza si scopre che il maggior numero di stipulanti di nazionalità italiana si trova al Sud e nelle Isole, rispettivamente con il 97,3% e 98,5%. Più bassa la percentuale nella zona del Nord-est, dove gli istituti finanziano clienti di nazionalità italiana nel 79,2% dei casi e non italiani nel 26,9% del totale dei prestiti erogati.

L’età media di chi ha sottoscritto un mutuo nella prima parte del 2015 è stata di 39,2 anni. L’analisi per fasce d’età evidenzia come sia la popolazione più giovane a fare maggiore ricorso al credito: la classe 35-44 anni prevale leggermente rispetto agli under 35, rispettivamente con il 37,8% e il 36,9%. La percentuale si riduce di molto con l’aumentare dell’età: i risparmiatori tra i 54 e i 64 anni fanno segnare il 7,1% e gli over 65 l’1,6%.

Nel dettaglio, nella zona del sud d’Italia si accede al finanziamento quando si è vicini ai 40 anni: nell’Italia centrale si raggiungono i 40 anni e mezzo, mentre nelle Isole si superano i 41 anni.

Sotto la media nazionale il nord Italia, con una media di 38,7 anni del Nord-ovest e 37,8 anni del Nord-est: sono queste le aree dove si accede al mutuo in età più giovane, con il 39,8% del totale che è rappresentato dai 35-44enni e il 40,9% dagli under 35.

Anche nell’Italia centrale la categoria dei 35-44 anni raggiunge un alto tasso di erogazioni, ma in questo caso prevale sugli altri range di età con il 38,7%. La fascia di clienti più matura fa segnare percentuali più alte nelle Isole con i 45-54enni che pesano per il 21,9%, i 55-64enni per l’11,3% e gli over 65 per il 2,8%.

Il Nord-ovest e il Sud registrano un’età media sostanzialmente in linea con quanto riscontrato a livello nazionale. L’unica differenza è che nella parte occidentale gli under 35 che hanno sottoscritto un finanziamento sono il 38,8%, mentre nel Mezzogiorno questa categoria incide per il 35,7%.

Un altro fattore preso in considerazione è la professione del mutuatario. Dall’analisi emerge che la sicurezza economica è tra gli elementi fondamentali richiesti dai professionisti del credito per concedere un prestito: l’83,9% del campione ha infatti un lavoro a tempo indeterminato e il 3,9% è rappresentato da pensionati, mentre solo il 6,7% ha un contratto di lavoro flessibile (autonomo o a tempo determinato).

Al Nord i mutui riguardano per l’89% dei casi redditi certi, quasi in linea con la media nazionale che si attesta sull’87,8%. Il Sud si caratterizza per una quota di prestiti a lavoratori autonomi più alta tra tutte le aree, il 4,9%, mentre le Isole si distinguono per la minor incidenza di dipendenti a tempo indeterminato, il 79,9%, e la maggiore percentuale di pensionati, il 7,4%.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Mutuatari, il profilo di chi compra casa Valutazione: 0/5
(basata su 0 voti)
Segnala via email Stampa
ARTICOLI CORRELATI:
I migliori mutui prima casa di settembre 2019 pubblicato il 14 settembre 2019
I migliori mutui ristrutturazione di ottobre 2019 pubblicato il 29 ottobre 2019
La breve guida alla scelta del mutuo migliore pubblicato il 18 ottobre 2019
Mutui prima casa, come funziona il Fondo di garanzia pubblicato il 29 ottobre 2019
Mutui: adesso anche il tasso variabile è un affare pubblicato il 08 luglio 2019
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Comune di domicilio
Comune dell'immobile