Logo MutuiOnline
Altri marchi del Gruppo
CONFRONTA I MUTUI SURROGA IL MUTUO ACQUISTA ALL’ASTA ASSICURA IL MUTUO OFFERTE E NOVITÀ GUIDE E STRUMENTI

Quale mutuo conviene e con quale banca?

25/06/2015 in “MutuiOnline informa

richiesta mutui

Il mercato dei mutui continua il suo trend positivo. Le rilevazioni effettuate da CRIF evidenziano la crescita a doppia cifra della domanda da parte delle famiglie italiane e i dati di maggio parlano di un +84,5% rispetto allo stesso mese del 2014, facendo registrare l’incremento più alto degli ultimi quattro anni.

“L’andamento della domanda di mutui”, spiega Simone Capecchi, Direttore Sales & Marketing di CRIF, “è riconducibile sia a condizioni di offerta più distese, anche in virtù di tassi applicati decisamente appetibili, sia alla contemporanea ripresa del mercato immobiliare, con un trend positivo delle compravendite incoraggiato da condizioni di vendita favorevoli”.

Con questo rialzo, il dato relativo ai primi cinque mesi del 2015 si è attestato a un +54,2% rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno. L’importo medio richiesto si ferma a 122.298 euro, in calo rispetto ai 125.120 dello stesso mese del 2014 e nettamente inferiore se confrontato con i 139.367 euro del maggio 2010.

Esaminando le fasce di importo si scopre che da inizio anno le preferenze dei mutuatari hanno riguardato il range compreso tra i 100.000 e 150.000 euro, con una quota pari al 30,5% del totale e un aumento del 2% rispetto allo scorso anno.

Nella durata del finanziamento prevale la classe tra i 15 e i 20 anni, con il 24% del totale delle richieste: segue quella tra i 25 e i 30 anni che raggiunge il 22,1%, ma che fa segnare un calo significativo del 5,8% e tra i 20 e i 25 anni con il 20,2%.

Anche a giugno le banche propongono soluzioni a tasso fisso o variabile molto interessanti. Utilizzando il comparatore di MutuiOnline.it e prendendo come riferimento il profilo tipo di un 35enne che finanzia l’acquisto della casa (valore di 200 mila euro) con un mutuo ventennale di 100 mila euro, è possibile avere una panoramica dei finanziamenti concessi dai vari istituti (data di rilevazione 25/06/2015).

I mutui a tasso fisso più convenienti sono Mutuo Valore Italia Tasso Finito di Unicredit e Mutuo a Tasso Fisso di BPER Banca. Entrambi prevedono la stessa rata mensile di €529,90 e lo stesso tasso del 2,50%, con taeg di 2,71% per il primo e 2,77% per il secondo. A seguire Hello! Home fisso di Hello! Bank, con tasso 2,65%, taeg 2,78% e rata mensile di €537,24.

Rate più basse per il finanziamento a tasso variabile: IwBank Private Investiment propone il Mutuo a tasso variabile Semprelight: la rata è di 479,52 euro a un tasso dell’1,43 e taeg 1,52%. Non sono previste spese di istruttoria e lo spread applicato decresce dello 0,05% ogni 5 anni a partire dal quinto anno.

BancadinAmica offre invece Mutuo BancadinAmica  prevede una quota mensile di 481,90 euro e un tasso finito dell’1,49% (Euribor a 3 mesi +1,5%) e taeg 1,55%; le spese di istruttoria sono dello 0,25% sull’importo mutuato, mentre le spese per la perizia sono gratuite.

Intesa Sanpaolo propone Mutuo Domus Variabile, con un importo mensile di 477,23 euro e un interesse dell’1,38% (Euribor a un mese +1,45%) e taeg all'1,60%, mentre le spese di istruttoria ammontano a 400 euro.

A cura di Paola Campanelli
Come valuti questa notizia?
Quale mutuo conviene e con quale banca? Valutazione: 3/5
(basata su 1 voti)
Segnala via email Stampa
Oppure clicca qui per essere richiamato
RICERCA MUTUO
Finalità mutuo

Tasso
Valore immobile

Importo e durata mutuo
anni
Età richiedente
anni
Posizione lavorativa

Reddito
 € netti mese
Domicilio richiedente

Provincia immobile

Stato ricerca immobile